Ramblings of Daniel Graziotin

Non spedite il vostro Tablet Asus in riparazione in garanzia. Una terribile esperienza

N

Looking for the English version?
Aggiornato con le conclusioni della vicenda, leggere in fondo al post.

Non scrivo mai dei post in italiano, ma voglio fare un’eccezione sperando di poter informare più persone possibili della mia terribile esperienza con Asus e il suo centro di riparazioni.

Adoro i tablet Android di Asus, nonostante il loro prezzo. Hanno delle caratteristiche hardware invidiabili.
Ho deciso di lavorare sodo e risparmiare 716,80€ per comprare online il 20 Marzo 2012 il Transformer Prime TF201 (32GB) e la relativa dock, che lo trasformano in piccolo netbook aumentando la capacità della batteria.
Nonostante le (documentate) scarse prestazioni del GPS e del WiFi, ero soddisfatissimo del prodotto.

Purtroppo, circa due settimane dopo l’acquisto, sono comparse due problematiche:

  1. Un distaccamento della gomma protettiva che separa il vetro del monitor dalla scocca del tablet
  2. Uno scaricamento casuale della batteria della dock quando il tablet era inserito e spento. Lo scaricamento poteva accadere due volte al giorno, come ogni 3-4 giorni.

Il tablet non mi è mai caduto e non è mai stato lasciato incustodito. Essendo uno studente, 716,80€ sono non pochi soldi ed immaginerete come lo trattassi, come un piccolo tesoro. Ho perfino comprato la cover ufficiale di Asus per proteggere il vetro del tablet.
Anche se riconosco che la prima problematica può accadere per usura del prodotto, trovo scandaoloso che compaia dopo due settimane di uso. Per quanto riguarda la seconda problematica, sospetto un bug del firmware della dock oppure dei difetti nei circuiti che interessano la batteria.
Eccetto questi due problemi, il tablet era immacolato. Nessun graffio o bugna.

Anche se riluttante, ho spedito il tablet in riparazione, dopo essere stato rassicurato dal servizio clienti italiano di Asus. Avrebbero controllato entrambi i problemi (“Mandi anche il tablet oltre la dock, così indaghiamo sulla gomma.”).
Sono stato più preciso possibile nel descrivere le due problematiche. Ho pure spedito la foto. Asus ha un centro di riparazione (a quanto pare) unico per l’Europa a Brno, in Repubblica Ceca. Lo hanno ricevuto il 20 Aprile 2012.

Il 23 Aprile 2012 il tablet è comparso nella pagina sullo stato di riparazione di Asus. Lo stato di riparaizone era “Repairing”.

Purtroppo, verso il 7 Maggio 2012, lo stato è cambiato in “Waiting-[WF4] Wait for Customer Confirmation-CID\OOW”. Il significato di questa scritta criptica è “il danno è causato dal cliente e deve pagare”. Il preventivo che ho ricevuto successivamente è oltraggioso e pure sospetto.

Il centro di riparazioni vuole farmi pagare 204,60€. Sì, non ci sono errori. Per il distaccamento di una gomma e degli scaricamenti casuali di una batteria, vogliono che io paghi 204,60€. Avevo due opzioni: accettare il preventivo o rifiutarlo e pagare dei costi fissi (credo 35,00€ più le spedizioni). Non essendo un utente inesperto, ho scelto la terza opzione: far notare al servizio clienti di Asus Italia che il comportamento del centro di riparazione era sospetto e puzzava di imbroglio.

Oltre che la mossa dubbiosa di incolparmi per i danni, questi sono i due componenti che il centro di riparazione vogliono sostituire:

      LCD COVER TF201-1B SUB ASSY
      KEYBOARD TF201-1B DOCKING K/B_(UK)_MOD

Ovvero, per una gomma vogliono cambiare tutta la cover dello schermo LCD. Per uno scaricamento della batteria, vogliono cambiare…la tastiera della dock?!?

Allego a questo post il preventivo che mi è stato inviato, così potete vedere con i vostri stessi occhi.

Dopo le mie lamentele, ho ricevuto una chiamata (anonima) da Asus Italia. L’uomo al telefono mi ha rassicurato che avrebbero investigato sulla faccenda e mi avrebbero richiamato con spiegazioni.

Con oggi, sono passati venti giorni senza che qualcuno mi contattasse. Quando ho sollecitato il servizio clienti via ticket, la risposta è stata: “Gentile cliente, lei non è obbligato ad accettare il preventivo.”.

E’ questo un modo onesto di trattare un cliente? Ho segnalato ad Asus Italia che il centro di riparazioni di Asus Europa ha mostrato un comportamento non professionale e sospetto. Sembra che a loro questo non importi e che io possa tranquillamente tenermi il tablet non riparato.

Questa è la mia esperienza personale con Asus Italia. Ho aspettato diligentemente prima di renderla pubblica per più di un mese. Aggiornerò questo post nel caso in cui succeda qualcosa di nuovo.
Il mio consiglio personale è: se volete comprare un prodotto Asus, fatelo, ma evitate di spedirlo in garanzia. A quanto pare c’è solo da perderci.

AGGIORNAMENTO: Non ero intenzionato a tornare più su questo post. Ma il numero di visite che ricevo, le molteplici e-mail che mi inviate e il fatto che questo post sia momentaneamente in prima pagina su Google cercando “Asus garanzia” e “Asus garanzia tablet” mi incoraggiano a portarlo a termine.

Ho deciso di cedere al “ricatto” e pagare l’RMA. Il tablet è tornato a casa molto velocemente. Non fidandomi, ho filmato l’apertura del pacco. Questo il risultato (riporto solo due screenshot del video):


Vogliamo giocare a “trova le differenze”? Soluzione: nessuna. Il tablet è tornato con le stesse problematiche descritte in fase di invio. I pezzi riportati nel preventivo sono stati cambiati, per lo meno. Ma esteticamente, il tablet è identico a come l’ho spedito.

La presa in giro peggiore? Il riassunto della riparazione, che riporta mie dichiarazioni mai fatte:

“Epad broken case and sometimes docking discharge very fast”

Mai detto, mai scritto da nessuna parte. Nei ticket e al telefono ho sempre detto le solite cose: distaccamento della gomma che separa il vetro dell’LCD dal corpo del tablet, e la dock si scarica casualmente con il tablet inserito e spento. Senza contare le foto inviate.

Come è stato scritto – e a questo punto non so so se lo abbia scritto così il centro di riparazioni o il servizio di assistenza clienti Asus – suggerisce di cambiare tutto il “case” del tablet. Case del tablet? Tutto il corpo? Solo il vetro? Solo il retro? E’ un termine molto generico, forse troppo. Anche scrivere che “a volte la dock si scarica molto velocemente” è molto, troppo generico. Sono tutte e due cose molto diverse da quelle che ho segnalato io.

Sono schifato dal comportamento di Asus Italia. In poche parole, ho pagato 921,4€ per due settimane di uso di un tablet. Ho ricevuto un’altra telefonata da Asus dopo aver compilato il loro questionario anonimo (?) con commento “VERGOGNATEVI”. Mi hanno invitato a spedire il tablet ulteriormente. Ho declinato, e ho deciso di usare il tablet fino a quando non mi si smonterà in mano.

Non comprerò mai più un prodotto di Asus.

About the author

dgraziotin

Dr. Daniel Graziotin received his PhD in computer science, software engineering at the Free University of Bozen-Bolzano, Italy. His research interests include human aspects in empirical software engineering with psychological measurements, Web engineering, and open science. He researches, publishes, and reviews for venues in software engineering, human-computer interaction, and psychology. Daniel is the founder of the psychoempirical software engineering discipline and guidelines. He is associate editor at the Journal of Open Research Software, academic editor at the Research Ideas and Outcomes (RIO) journal, and academic editor at the Open Communications in Computer Science journal. He is the local coordinator of the Italian Open science local group for the Open Knowledge Foundation. He is a member of ACM, SIGSOFT, and IEEE.

433 comments

  • Asus e un disastro……Per una Mother board da marzo che sono in ballo sempre ritornata non riparata!!!!!!purtroppo meglio non inviare loro nulla il comportamento loro e molto sospetto e poco professionale

    • La Mediacom non fa eccezioni, ho in riparazione ul Tablet 726GO DAL 10/11/2014 E AD OGGI NON SI HANNO NOTIZIE

      • Io ho comperato a rate, finirò di pagarlo fra 3 anni, un ASUS Transformer Book T100TAL. Mi è arrivato il 23/12/2014 e da allora sono riuscita ad usarlo solo poche ore. E’ sempre scarico! Lo carico e dopo poche ore, senza nemmeno usarlo è già scarico, e il bello è che non si può usare nemmeno se è attaccato alla corrente, se prima non è completamente carico. Se avessi letto prima queste notizie, non lo avrei comperato !!!

      • Finalmente oggi 16/01/2015 ho ricevuto il tablet, nella mail inviatami si diceva che era stato riparato, vado al centro per il ritiro e sorpresa…. il tablet non era riparabile. dopo solo 9 giorni di utilizzo mi ritrovo un tablet non riparato anchese si trova in garanzia. non mi resta altro che buttarlo nel c..so
        EVVIVA MEDIACOM ED I SUOI TECNICI

        • Anche io ho avuto gli stessi problemi…1 mese e rotti in assistenza mediaworld…il tablet non riconosceva più il telefono… Mi resettano tutto e aggiornano Android… e mi hanno rotto tutti e 4 gli angoli del tablet! dopo 3 mesi sono ricomparsi più o meno gli stessi problemi…

    • Evitate Asus
      Ho inviato in riparazione il Zenfone5 8 giga pagato appena uscito 178 euro,oggi a distanza di 20 giorni mi hanno inviato il preventivo di riparazione di 296 euro ,quando sul loro sito attualmente viene venduto nuovo a 159
      Ridicolo

      • idem, il mio si era spento, e non caricava più, mandato in assistenza dicono di aver trovato la scheda madre del telefono bagnata e che il preventivo superava il costo del telefono nuovo, non mi ricordo di aver fatto sport acquatici o giochicchiare coi gavettoni fatto sta che non sono l’unico a quanto vedo

        • anche a me il tablet non si ricaricava e l’ho mandato in assistenza se lo sono tenuti ben 7 mesi, alla fine hanno detto che la scheda madre era ossidata e che ci avevo buttato sopra acqua. ma siamo matti! costo della spesa più di quanto ho pagato il tablet (non era asus ma tanto per dire, tutte le aziende fanno i loro interessi). ho chiesto di avere il tablet indietro più volte ma hanno fatto finta di niente e lo hanno messo a posto ugualmente e adesso se lo tengano. sono proprio dei ladri autorizzati

        • ANCHE A ME LA STESSA COSA. COMPRATO ASUS, NUOVO . DOPO 2 MESI NON SI ACCENDEVA PIU’. DOPO AVERLO RIMANDATO IN ASSISTENZA, MI DICONO CHE HANNO TROVATO ACQUA NELLA TASTIERA!!!!!…. ASSURDO
          SONO DEI DISONESTI. E STO ANCORA ASPETTANDO, DA MESI, CHE ME LO RIMANDINO..

      • Non so quali diavolo siano le tue nozioni in ambito riparazioni ma riparare, lo sanno tutti ed è la prima cosa che ti specifica un eventuale negoziante, è che la riparazione costa molto di più di un prodotto nuovo se il prodotto costa cosi poco perché devi aggiungerci il lavoro che ci fanno sopra non è una cosa cosi fuori dal mondo.

        • Appena rotto inspiegabilmente il vetro interno del mio nuovo Asus zenpad 7
          assurdità… Ancora non ho imboccato il calvario assistenza sto vedendo come posso evitarlo. Qui dobbiamo rivolgerci all’assoconsumatori occorre denunciare oltre che boicottare!!!

      • Vedo che non sono l’unica sfigata ad essermi imbattuta in un centro riparazione Asus con risultati DISASTROSI. Mi dispiace veramente xkè da diversi anni acquistavo i loro prodotti (due notebook e due smartphone)… e mi ero sempre trovata bene, infatti li consigliavo anche!!! Per quanto riguarda gli smartphone penso che abbiano un rapporto qualità-prezzo molto buono… ma anche con il notebook non ho mai avuto problemi. Se ho ben capito però bisogna pregare che nn si guastino mai… xkè se no è la fine. Al mio Zenfone 2 Laser dopo appena tre mesi si è guastata le retroilluminazione, l’ho mandato a riparare (tramite il rifornitore del telefono) … e per un mese e mezzo non sono riuscita ad avere alcuna notizia. Dopo di che mi è stato detto che (non si sa come!) erano state trovate tracce di ossidazione, per cui doveva essere sostituita sia la main board che la small board, oltre che il front completo! Eppure il telefono era perfettamente funzionante.. funzionava tutto tranne questo problema del display scuro. Morale della storia, non solo mi hanno richiesto di pagare (x di più una cifra stratosferica, superiore perfino al valore di mercato attuale del cell!!!!) … ma avendo io richiesto di mandarlo indietro – xkè ovvio a sto punto me ne compro uno nuovo! – non me lo restituiscono più!!!! Sono ormai quasi tre mesi che ce l’hanno loro… assurdo!!! Euronics (delusissima anche da loro, essendo cliente da tanti anni!!) continua a dirmi che ne sollecitano la restituzione, il tempo passa e del mio cell nessuna traccia. A sto punto ho richiesto il nome del centro assistenza in questione, per contattarli direttamente, ma al numero di tel presente su internet nessuno risponde mai, anzi, appena inoltro la chiamata è come se mi venisse attaccato. Il centro in questione è Service Trade di Campodoro (PD).. ed a quanto pare sono irrintracciabili. Leggendo queste testimonianze mi rendo conto che è cmq una abitudine non solo richiedere pagamenti assurdi per prodotti in garanzia, ma anche sequestrare gli apparecchi!!!! Davvero delusissima dalla Asus, la credevo una ditta seria ed affidabile!!!! Invece….

        • Sta succedendo anche a me sono due mesi che non mi fanno la riparazione gli ho fatto anche il bonifico sono dei truffatori!!!

        • Ho acquistato uno Zenfone 2 deluxe purple 64gb presso il sito Stockisti circa 4 mesi fa, bel telefono all’apparenza nulla da dire, ma un mese fa ho avuto la cattiva idea di fare una corsa portandolo nell’apposita custodia da braccio per ascoltare musica, dopo una mezzora si è spento e quella è stata l’ultima volta che ho visto il display acceso. “Telefono completamente morto”. Ho tentato di riaccenderlo, ricaricarlo etc ma niente da fare, il solo segno di vita una vibrazione continua. Allora inizio ad informarmi su web per eventuali altri casi simili e sull’assistenza Asus e imbattendomi in questo blog, inizio a preoccuparmi un po ma visto che il telefono era nuovo e pagato circa 270 euro decido di iniziare la procedura per l’assistenza online. E li inizia il calvario, a parte la macchinosità bestiale di tale procedura, il bello è che dopo qualche giorno che il cellulare era stato ritirato dal corriere DHL presso la mia abitazione, arriva via email la risposta di Asus con un preventivo di riparazione di 410.00 euro!!!!! Asus indica il guasto come “Causato dal cliente “, ma allora i loro cellulari vanno usati da fermo e magari seduti su un divano !!! Semplicemente assurdo, ed inoltre il loro contratto di assistenza prevede che in caso di rifiuto del preventivo da parte del cliente, lo stesso debba pagare ben 45.00 euro più spese di spedizione al momento del ritiro del cellulare che viene riconsegnato a casa. Ho provato a contattare il numero “verde” 199 assistenza asus a pagamento e dopo una discreta attesa ben due operatori diversi mi hanno risposto che la procedura di assistenza asus NON PREVEDE RECLAMI e che le direttive della casa madre sono insindacabili, in pratica fanno quello che vogliono e cosi tengono in ostaggio il mio cellulare !! Questo è il primo caso in cui acquistando un prodotto mi sento preso in giro e ricattato, ho 52 anni e una cosa come questa non mi era mai successa, arroganza, malafede, e oserei dire comportamento truffaldino, tutta la loro procedura di assistenza e garanzia sembra studiata ad hoc per estorcere dei soldi ai clienti. E pensare che i clienti dovrebbero essere il bene più importante per una azienda, evidentemente Asus non ha bisogno di clienti…..io sicuramente non li disturberò più e spero che tanti altri facciano la stessa cosa, asus non ha bisogno di noi e noi tantomeno di loro e della loro assistenza!!

        • Ed io che stavo per inviare in assistenza il mio zenfone per lo stesso problema di retroilluminazione.
          PS il mio cell è stato in assistenza per ben 4 volte già per problemi legati all’audio (sempre lo stesso fino a che non hanno deciso di cambiare la main board) nell’arco di questo tempo (un anno e mezzo) ho usufruito poco del mio cell ed ora che me l’hanno reso tempo 3/4 mesi di nuovo rotto!!! Naturalmente ora la garanzia è terminata !
          Bene!!

      • anche a me è capitata più o meno la stessa cosa con uno Zenfone GO,
        comprato ad agosto 2016 ,inviato fine settembre a VIDEO PACINI – MI
        mi dicono che non è riparabile in garanzia per presenza di ossido,costo € 191,
        lo avevo pagato 199,se lo rivoglio senza riparazione devo sborsare € 61 – ASSURDO e TRUFFALDINO
        Fammi sapere se anche tu sei andato da VIDEO PACINI.

    • senti scusa state infangando un’azienda fantastica, ho avuto un ritardo in consegna del telefono e melo hanno rimborsato e in più regalato uno nuovo senza pagare !queste sono persone serie!

      • Ciao simo. Il tuo commento sembra un po’ un troll visto che non fornisci dettagli, ma facciamo finta di no.

        Non hai specificato dove hai acquistato il telefono e di cosa si trattasse. É decisamente raro che qualcuno ti venda un prodotto costoso, ritardi una consegna, e per questo motivo ti rimborsi il prodotto e te ne regali un altro. Per carità, buon per te in caso. Però questo già raro comportamento mi sembra più da rivenditore che da produttore.

        Detto questo, io e le quasi 300 persone in questo post ci auguriamo di essere una netta minoranza dei casi ordinari, che per un produttore grosso come Asus sono sicuramente tantissimi. Questo però non toglie che ci sono stati troppi casi di gestione di incidenti gestiti in modo grossolano, ignorante e ancora peggio, completamente avverso al dialogo che il cliente cerca di avere. Il post che ho scritto riguarda questo alla fine.

        • Ciao, la storia segnalata dal ragazzo è vera, si riferisce alla consegna dei nuovi zenfone 2. Siccome con le spedizioni del modello nero hanno avuto dei ritardi esagerati, per farsi perdonare, hanno deciso di rimborsarlo e di spedirne gratis uno rosso….350euro regalati.

          Comunque non sto difendendo Asus: ho trovato questo articolo proprio perchè probabilmente devo spedirgli in assistenza il mio zenfone 2 con 7 giorni di vita e mai caduto (continua a disconnettere la seconda sim a caso!)

          • Anche io ho problemi con la SIM , sia uno che due, ma visto questo blog sai che faccio e che ti consiglio? Uno spessore con un foglio di carta al fine di bloccare la SIM.
            Anche io in garanzia e non gli invio una fava. Anzi, sai che faccio? Gli invio una bella lettere nella.scatola del telefono dicendo loro di controllare alcuni dispositivi ASUS che ho comprato e fatto comprare, poi ricordo a Mr Asus che mon comprerò più nulla di marchiato ASUS e lo sconsiglieró a tutti coloro che incontreró.
            Il servizio assistenza è stato oltretutto scortesissimo. Il mio prossimo portatile sarà Lenovo, non ASUS, ho deciso.

        • Ciao, ho acquistato asus zenfone 2 in data 01/09/2015 e il 30/09/2015 non funziona più! Per alcuni giorni ha continuato a vibrare fino a quando non si è completamente scaricata la batteria che non si carica più!
          Ho contattato l’assistenza e vengono a ritirare oggi (07/10/2015), ma leggendo tutto questo ho paura di non avere più il cellulare sistemato e di pagare per niente anche se è in garanzia e di aver sprecato i soldi 🙁

          • Stessa problematica. Spedito in assistenza in garanzia mi fanno presente che a causa di un ossidamento da me causato, secondo loro, bisogna cambiare la scheda madre. E’ da quasi 2 mesi che sto aspettando di ritornare ad usarlo.

      • si e a me per un ritardo di consegna mi hanno regalato un’unicorno dal paese delle fiabe… ma per piacere!!!!!!

      • Molto serie: ho il notebook in assistenza da 62 giorni! Mi hanno detto che la batteria si è rotta per cause non in garanzia?? Poi mi hanno detto che hanno ordinato il pezzo dalla casa madre, poi che era in riparazione e ancora dopo che non sanno dirmi quando arriverà la batteria! Se questa è serietà!

    • Ho spedito in assistenza un Notebook Asus N550JV – CM160P comprato 1.200 euro
      Il Pc dopo circa un anno di utilizzo ha cominciato a surriscaldarsi esageratamente anche senza usare nessun software, figuriamoci con cad o programmi di editing.. Cmq appena rientrato dall’assistenza non si avvia più, non da nessun segno di vita!
      Almeno prima funzionava!!! Cioè ho perso già 20 giorni e adesso devo rispedire tutto di nuovo???? Ma non verificano il funzionamento prima di rispedire al cliente??!!! ALLIBITO…

      • Pessima esperienza
        Anche io ho ricevuto assistenza tramite la service trade e il telefono mi è stato rispedito con un danno che prima non aveva e non vogliono più ripararmelo
        NON COMPRATE ASUS

    • Anche io sto avendo una brutta esperienza con Asus Italia. Il mese scorso , settembre 2016, ho richiesto una riparazione fuori garanzia per un notebook n56vm perché avevo problemi con la batteria che , pur essendo carica, faceva spegnere all’improvviso il computer .
      Mi fanno un preventivo al centro di assistenza ufficiale asus di Milano, Video Pacini srl, di 366€ per sostituire la mainboard e di circa 90 € per la batteria.
      Accetto il preventivo per sostituire solo la scheda madre, in quanto la batteria, anche se esausta al 60%, dovrebbe funzionare ugualmente.
      Dopo un mese mi arriva il computer con scheda madre sostituita ma senza la vecchia mainboard difettosa, come avevo richiesto già quando avevo accettato il preventivo.
      Il notebook ha lo stesso problema di prima della cosiddetta riparazione e credo che non hanno fatto niente.
      Mi hanno dato una risposta di derisione, dicendomi che la colpa è stata mia, perché non ho dato il consenso a perdere altri soldi per cambiare la batteria.
      Telefonicamente, prima della spedizione, mi era stato detto che avevano collaudato il notebook ed era tutto perfetto.
      Diffidated ella assistenza Asus Italia perché non riparano alcunché, fanno perdere soldi e tempo, perché sanno che nessuno va per vie legali contro di loro per non pagare anche l’avvocato.
      Pessima esperienza.
      Non comprerò mai più Asus

  • Schifo totale. Mi hanno appena rimandato il Tf 201 senza averlo riparato. Il guasto non era in garanzia e mi hanno chiesto un importo di circa 250 euro per la riparazione. Il problema stava nel connettore di ricarica che si era deformato all’interno. Ovvio che lì, ci finiscono: Il cavo di alimentazione, il connettore della tastiera e guarda caso l’antenna gps che è stata fornita successivamente e gratuitamente per riparare all’errore di aver prodotto un tablet che non funzionava come navigatore ma venduto come tale! A forza di cambiare elemento di aggancio nel connettore principale, il non allineamento perfetto ha causato la deformazione dei piedini interni del connettore ma il centro assistenza asus ha ritenuto il problema non in garanzia presentandomi un conto per la riparazione ASSURDO!.
    Dopo 4 mesi mi hanno restituito il TF 201 ROTTO COSI’ COME INVIATO. Ragazzi per me ASUS è morta!

    • Sottoscrivo pienamente che il servizio assistenza Asus fa veramente schifo.
      Pensavo fosse il loro punto di forza, visto che nel mercato dei telefonini ci stanno entrando adesso e avrebbero dovuto macinare tanto prima di avere un prodotto maturo, invece i prodotti rimangono immaturi e non sanno far altro che chiedere soldi per riparazioni che forse non sanno nemmeno di poter fare.
      Io ho avuto una semplice disavventura che potevano risolvere banalmente invece sono degli idioti e continuano a dire che il difetto sia dipeso da un cattivo utilizzo.
      Ho acquistato uno zenfone 2 che dopo mesi ha mostrato la back cover che sta andando in mille pezzi. Lo ho anche messo in una custodia dal primo giorno, ma nulla. Si sta spaccando ogni giorno di più e sempre in punti diversi. Ovviamente adesso solo il fatto di tenerlo in tasca queste mini crepe sono diventate solchi. Io lo tratto con cura ma nonostante tutto continua a rompersi.
      Bastava una busta spedita a casa mia con il ricambio e tutto a posto, invece devo spedire il telefono chissà dove è l’intervento non sarà coperto da garanzia ergo mi aspetto almeno 60? 70? non saprei onestamente.
      Cmq nulla da aggiungere.
      Prodotto discreto ma immaturo e assistenza veramente scadente.

  • Mi aggiungo alla lista dei clienti PROFONDAMENTE DELUSI da ASUS.
    Ho acquistato presso un centro TIM un Padfone il 31/08/2012, il 22/09 apro una richiesta RMA al costoso 199 perchè la Padfonestation aveva smesso di funzionare. Con estrema calma (una settimana dopo, dietro mio incazzatissimo sollecito) ASUS mi manda il corriere a ritirare il device. Il 01/10 entra in assistenza e ritorna a casa “riparato” il 17/10 (notiamo l’estrema celerità….ahaha).
    Ebbene, non ci crederete, ma la stessa sera del 17, risolto il problema al display, se ne manifesta un’altro: la station, quando telefono in vivavoce e con gli auricolari, si disattiva magicamente ed emette maldestri suoni (preciso che prima che andasse in riparazione, tale problema non si era mai manifestato).
    Quindi, LO STESSO GIORNO DEL RIENTRO DALLA RIPARAZIONE, NON CI POTEVO CREDERE, APRIVO UNA NUOVA RMA CON RICHIESTA DI SOSTITUZIONE, CHE, AD OGGI, SEMBRA IMPOSSIBILE.

    Grazie ASUS,
    Uno (dei tanti) tuoi clienti delusi

    • AGGIORNAMENTO…PESSIMO…Il Padfone, dopo essere tornato dal secondo giro in assistenza in data 30/09, manco lo accendo e scopro che i grandi “professionisti della Service Trade S.p.A. mi hanno distrutto lo sportellino per chiudere il telefono nella station…Quindi, rientra, manco lo testo se funziona, e lo riporto diretto al centro TIM con contestuale richiesta di rescissione del contratto d’acquisto.
      Il telefono, da quando acquistato, è stato più tempo in assistenza che nelle mie mani!!!!!

      NON COMPRATE
      A S U S!

    • Ciao, io ho acquistato un asus zenfone 4, un piccolo gioellino, solo che dopo 2 mesi l’audio durante le chiamate si é notevolmente abbassato (con auricolare e vivavoce no), mi consigli di mandarlo in assistenza in garanzia?

      • Dopo due mesi di tempo è molto probabile che sia stato fatto un aggiornamento di sistema che ha abbassato il volume della periferica ti consiglierei un ripristino del telefono prima di mandarlo ad asus se il problema persiste mandarlo in assistenza. Piccolo consiglio fallo tramite un Asus point ti trattano meglio.

        • Se l’aggiornamento abbassa un volume di sistema non modificabile dall’utente (perché magari il volume massimo diventa minore), il ripristino del telefono non serve a niente perché non va a toccare quel valore. A meno che non ci siano altri fattori che modifichino il volume come delle app (credo peró ci voglia il rooting).

          A me era successo con un Galaxy S5 che della polvere e/o dell’acqua si depositassero sull’altoparlante e fino a quando non pulivo e asiugavo, il volume era troppo basso perché l’audio era “filtrato”.

  • Mi aggiungo anche io.
    Dopo un anno (meno qualche giorno) il mio tablet ASUS TF101G ha deciso di non ricaricarsi più, o meglio, con il cavo usb (da spento) si ricarica se lo collego a qualsiasi cosa che non sia il suo caricabatterie originale.Con il caricabatterie originale collegato, il caricabatterie si surriscalda e non ricarica.
    Ho contattato asus, e mi hanno detto che dovevo mandargli tutto il tablet nella confezione originale.Non fidandomi, sicuro che poi mi avrebbero fatto spendere soldi gli mando solo il caricabatterie.dopo 10gg mi rispediscono il caricabatterie dichiarandomi che è perfettamente funzionante.Ovviamente lo provo e non funziona mentre il tablet continua a ricaricarsi tramite usb.
    Li contatto gli spiego il problema e mi dicono che devo spedirgli tutto compreso il tablet ma che questa volta non rientrerà più in garanzia perchè è finito il tempo utile della garanzia (12 mesi con fattura).
    Che dite è stata volontaria la cosa?Mah non lo so,ma di sicuro so che gestiscono in modo PESSIMO la garanzia e che di sicuro non gli invierò mai il tablet in garanzia per poi dover pagare un RISCATTO per liberarlo dal loro sequestro ingiustificato.
    VERGOGNA!!!
    E pensare che io compro sempre Asus, da notebook a Tablet e consiglio (avo) sempre Asus a tutti…

  • Ciao a tutti! purtroppo oggi ho contattato il servizio clienti Asus il mio neuxs 7 comprato il 15/09/2012 ha delle lesioni al display il famigerato display gorilla glass…che come per magia si è spaccato durante il trasporto in una borsa che non è mai caduta ….contattando il servizio clienti asus italia l’operatore molto gentilmente mi ha detto dopo che io gli ho specificato….” guardi se il display non passa in garanzia io non lo spedisco perchè so che il costo della riparazione è uguale al prezzo del nuovo!!! lui mi ha risposto non si preoccupi!! tutto un garanzia….!!! ma io non mi fido sopratutto dopo aver letto le vostre esperienze!!! mi pare che in attessa della risposta dell’operatore una voce registrata diceva che la telefonata viene registrata….ora non so come comportarmi…lo spedisco e non lo spedisco? se mi rivolgessi alla Federconsumatori?

    • Alla ASUS sono dei c*** di m****: per la sostituzione di uno schermo LCD (che s’è crepato DA SOLO) all’interno della garanzia ASUS KasKo ho avuto problemi dall’inizio alla fine. Supporto clienti ai limiti del codice penale (10 risposte diverse per domanda da 10 persone diverse), m’è capitato persino di ricevere come risposta sullo stato di riparazione una cosa come “non siamo tenuti a darle informazioni, si rivolga al call center” (chiaramente un 199, stoc**** che chiamo… m**** maledette) dallo stesso indirizzo che la ASUS indica per questo scopo. Una cosa vomitevole. In più ho perso tutti i dati all’interno del mio portatile (cosa c**** c’entra con la sostituzione di uno schermo?). Non comprerò mai più un c**** da loro.

  • Proprio poco fa ho contattato pure io il servizio clienti per un Nexus 7, il quale a seguito dell’inserimento del caricabatterie, ha fatto uno scricchiolio sospetto, e ha rigato e danneggiato (completamente inutilizzabile) il t-screen…

    Leggere delle vostre esperienze mi scoraggia fortemente.

  • Scusate il doppio commento, nel frattempo ho fatto una ricerca in rete, data la mia manualità ed esperienza credo di poterlo riparare da me cercando di comprare i componenti danneggiati, fin ora ho trovato solo questo sito dove comprare eventuali componenti, per il nexus 7 vendono tutto dalla A alla Z:

    http://www.powerbookmedic.com/

    Mi sono preso la libertà di condividerlo con voi, magari puo risultarvi utile, prego l’admin di rimuovere tale commento se lo ritiene inopportuno ed inadatto.

    Ps: qualcuno di voi conosce siti internet simili, ma che vendono direttamente dall’italia?

    • Figurati, spero possa tornare utile a possessori del Nexus 7. Anzi, pubblico il link diretto ai pezzi di ricambio per il Nexus 7.

      Tenderò a non intervenire nei commenti dato che il mio post è “di parte” e alcuni commenti sono anche per lamentere qualità di costruzione (il mio post è su come vengono trattati i clienti italiani Asus).

      Ne approfitto per dire che se da un lato “mal comune mezzo gaudio”, d’altro lato.. cavoli. Ci sono storie tra qui, il post in inglese e il forum di XDA che sfiorano l’incredibile.

      • Grazie comunque per aver condiviso questa esperienza, ed involontariamente aver creato una sorta di “punto di ritrovo” per tutte le “vittime” del serivizio clienti asus…

        Segnalo che ho da poco effettuato una “chattata” con il servizio clienti del sito da me linkato, sostengono che i coponenti come display ecc… non hanno nemmeno il tempo di arrivare che diventano “out of stock”… tutto esaurito.

      • Buongiorno, volevo chiedere info, ho un nootebook che diventa tablet dell asus, comprato 2 mesi fa, oggi mentre giocavo su fb il pc si e spento di colpo e nn si accende , era sotto carica, ancora adesso, la luce della batt induca che sta caricando ma nn ne vuole sapere di accendersi… ke fare?

  • Vi aggiorno dicendovi che dopo aver compilato il questionario sulla qualità dell’assistenza e dopo aver scritto “PESSIMO” mi hanno contatto e mi hanno detto di mandargli tutto nuovamente che ricontrollavano di nuovo e che me lo facevano rientrare in garanzia.
    Vi tengo aggiornati su come andrà a finire.

  • Aggiornamento:
    Stimato cliente,
    Ci fa piacere informar La che abbiamo appena riparato il suo ********** e le mandiamo il suo prodotto oggi via DHL. Puó seguire la spedizione in………

    Sembra che me l’abbiano riparato in garanzia.Aspettiamo che mi arrivi e vediamo..

  • Aggiornamento:
    Mi è appena rientrato il tablet dalla garanzia.Alla fine è stato accettato in garanzia come mi avevano detto e non ho pagato nulla.
    Mi hanno sostituito il cavo usb e il caricabatterie, entrambi nuovi.
    Ora funziona perfettamente.
    Mi hanno cancellato tutti i dati e ripristinato il tablet da 0 con l’ultima versione android 4.0.3. Ma comunque avevo fatto un backup.
    Alla fine devo dire che mi è andata bene…Potevano gestire meglio la cosa da prima!

  • ACQUISTATO TAB TF300TA A SETTEMBRE PER RAGAZZO AFFETTO DA DSA DA MEDIAWORD DI VIA LORENTEGGIO MILANO, DOPO 11 GIORNI SCOPPIA IL CARICATORE. mANDATO IN ASSISTENZA, HO ASPETTATO PIU’ DI UN MESE PER AVERE UN CARICATORE NUOVO. dOPO POCHI GIORNI LO SCHERMO DEL TAB “CREPA” LETTERALMENTE MENTRE E’ IN USO. RIPORTATO A MEDIAWORD, DOPO CIRCA DUE SETTIMANE MI CHIAMANO DICENDO CHE LO SCHERMO SI E’ ROTTO PER UN DANNO CAUSATO DAL CATTIVO USO.
    IL TAB DUNQUE E’ FUORI GARANZIA E DEVO PAGARE LA RIPARAZIONE.
    GIURO E SPERGIURO CHE IL TAB NON HA SUBITO DANNI. NON MI CREDONO E MI CONSIGLIANO DI NON FAR CAUSA AD ASUS PERCHE” QUELLI HANNO UN SACCO DI SOLDI” E SAREBBE FINITA MALE PER ME.
    ORA ATTENDO IL PREVENTIVO. QUANDO MI ARRIVA, INVECE DI FIRMARLO MI FACCIO RIDARE IL TAB E LO SPACCO IO IN MILLE PEZZI, DAVANTI A CHI ME LO HA VENDUTO, POI VADO IN PAOLO SARPI DAI CINESI E MI COMPERO UN TAB COME SI DEVE.
    ALMENO MI SCELGO IO L’ASIATICO DOVE FARE I MIEI ACQUISTI!!!!
    DIMENTICAVO….. A MEDIAWORD HANNO MIO UN ALTRO ASUS IN RIPARAZIONE, UN ASUS 105PN. CONSEGNATO A OTTOBRE, ME LO RIDANNO DOPO QUASI DUE MESI (OVVIAMENTE NON HANNO FATTO SCATTARE IL 60MO GIORNO), DOPO TRE GIORNI LO RIPORTO PERCHE’ NON ANCORA FUNZIONANTE E STO ATTENDENDO ,…….
    INTANTO MIO FIGLIO, A SCUOLA, SENZA I SUOI STRUMENTI COMPENSATIVI, SI ATTACCA….
    UN CONSIGLIO: NON COMEPRATE PRODOTTI ASUS E NON ANDATE A MEDIAWORD

  • dopo 1 settimana è esploso il carica batteria, attesa 1 mese, dopo tre settimana è esploso lo schermo, loro dicono che è colpa mia e vogliono 260 euro (costo del tablet 380 euro) cioè più del 50 % del prezzo.
    un’altro netbook dopo 15 minuti si spegne, mandato a riparare dopo due mesi torna indietro e di nuovo si spegne dopo 15 minuti.
    Ma dico, non si possono dinunciare questi ladri?

  • Purtroppo io ho inviato il tablet ad Asus ed ho avuto la tua stessa esperienza!.. Oggi mi hanno rimandato il Nexus7 con una mail che diceva:
    Stimato cliente,

    Ci fa piacere informar La che abbiamo appena riparato il suo CZB62B2158 e le mandiamo il suo prodotto oggi via DHL. Puó seguire la spedizione in….

    Ma sorpresa quando apro il pacco!!! Wowww il display gorilla glas che si è rotto solo trasportandolo in borsa è ancora rotto!..
    CHE M…. QUESTI DI ASUS… Io ora andrò sulla pagina Facebook di Asus e tempesterò la pagina di parolacce… Diventerà il mio lavoro!!!

    ASUS M….

    • Ti ho oscurato le parolacce perché anni fa ho preso la decisione di tenere un linguaggio pulito nel mio sito. Non ho censurato niente perché è una cosa che detesto.

  • Anch’io purtroppo ho comprato un asus nexus 7 credendo di acquistare un buon prodotto. Dopo dieci giorni la mia borsa é caduta a terra e lo schermo del tablet si é rotto. A parte il fatto che il tutto fosse nell’apposita custodia, nonché nella borsa, ho bisogno di un preventivo potendo chiedere un rimborso spese alla mia assicurazione. Asus non fa preventivi e per avere un preventivo bisogna spedirlo con queste 35 euro di spedizione. E se poi l’assicurazione non rimborsa? A questo punto vale la pena comprarlo nuovo visti i 200 euro medi richiesti per le riparazioni. Mandarlo in repubblica ceca mi sembra assurdo.

  • Salve a tutti. Qui il conto NON torna:

    “Innovazione, Qualità, Servizi, Velocità: sono i 4 valori su cui ASUS ha fondato il proprio successo. Ancora una volta ASUS è il primo player in Italia che offre GRATUITAMENTE la garanzia kasko.
    ASUS prevede per i propri notebook(1) venduti in Italia, una garanzia kasko contro i danni accidentali(3).

    Tale garanzia, che ha validità di un anno a partire dalla data riportata sul documento fiscale d’acquisto, è gratuita e quindi inclusa nel prezzo di vendita del notebook.

    La garanzia kasko di ASUS prevede la riparazione(2) del proprio PC portatile a seguito di danni accidentali(3) oltre alla possibilità di sfruttare il comodo servizio di pick up & return(4), che include il prelevamento e la riconsegna del prodotto a domicilio e che si affianca alla garanzia internazionale di due anni già previsto per i portatili ASUS(1).
    Con ASUS sei al sicuro
    Un motivo in più per scegliere un Notebook ASUS
    ASUS Kasko rappresenta quindi un ulteriore elemento di garanzia per chi sceglie un notebook ASUS.
    Quest’esclusiva iniziativa ha, infatti, come obiettivo quello di assicurare un livello di servizi post-vendita all’altezza degli elevatissimi standard qualitativi che contraddistinguono da sempre i prodotti di ASUS.

    Il perfezionamento dei servizi post-vendita sono da sempre un cardine importante della strategia commerciale ASUS e la garanzia kasko è l’ennesima dimostrazione della nostra completa devozione alla customer satisfaction!
    SCARICA L’INFORMATIVA KASKO IN PDF
    (1) Controlla i dettagli relativi alla durata della garanzia e alla presenza della garanzia kasko nelle schede tecniche di ogni notebook presente a listino e su questo sito.
    (2) Su ogni singola riparazione è prevista una franchigia di 50 € Iva inclusa.
    (3) Danni accidentali quali cadute o altri urti, liquidi versati sul prodotto o al suo interno, picchi di alimentazionio elettrica, rotture accidentali.
    (4) Il servizio pick-up & return prevede il trasporto delle due tratte da e per l’utente finale ai centri di assistenza senza copertura assicurativa contro furto e danni da trasporto.
    Qualcosa in più
    Perchè scegliere i prodotti ASUS?
    Provate ad immaginare innovazioni che semplifichino la nostra vita e che permettano di realizzare tutte le nostre potenzialità. Sono le tecnologie che per definizione devono servirci, non il contrario, e così ogni strumento dovrebbe essere in grado di operare ed interagire con altre periferiche senza difficoltà, ovunque ed in ogni momento.
    Cosa significa “Qualità” per ASUS?
    La qualità dei prodotti ASUS parte sin dalla fase di ricerca & sviluppo. Oltre a fornire tecnologie innovative, gli ingegneri del reparto Ricerca e Sviluppo di ASUS prestano particolare attenzione alla EMI (interferenze elettro-magnetiche), alla dispersione termica, all’insonorizzazione acustica e a tutti quei particolari che normalmente passano inosservati ma che contribuiscono a garantire la massima qualità del prodotto. I notebook ASUS sono stati i primi al mondo ad essere certificati TCO-99, avendo requisiti di altissimo livello tra cui il controllo delle radiazioni emesse, il consumo energetico delle batterie e l’impatto ambientale e l’ergonomia. In qualità di primo produttore mondiale di schede madri e schede video, ASUS ha un modello di business esclusivo che consente di estendere la propria filosofia di qualità a tutta la filiera produttiva, dalla progettazione dei componenti fino alla realizzazione del prodotto finito.”

    • caro david (responsabile commerciale Asus??)quante belle parole!!! Ma sono solo parole…. La realta’ dei fatti e’ che il vostro supporto post vendita fa pieta’!! Il vostro laboratorio di riparazione (service trade) mi ha rovinato un eeepc spedito in garanzia con un problema di hang up risolto con la sostituzione della motherboard (dice il laboratorio, non ho potuto verificare) ma come bonus ho ricevuto il pc con lcd non funzionante (immagino un problema di rottura pin nel connettore video). Rispedito (sempre in garanzia) e rientrato di nuovo con lo stesso problema. Pur avendo segnalato il problema prima della scadenza della garanzia (scaduta da pochi giorni) ora i tuoi amici mi chiedono di spedire il pc a mie spese e di pagare per la riparazione. VERGOGNA Siete dei mentecatti, potreste anche risparmiare i soldi degli stipendi di coloro che contattano la gente dopo che viene espresso un parere negativo sull’assistenza, tutta una farsa! Per me ASUS e’ morta, ho altri due prodotti in casa, se mai si rompessero non contattero’ mai piu’ il centro assistenza. Dopo quanto accaduto, faccio pubblicita’ negativa in tutte le occasioni che mi si presentano ed ho consigliato i miei molti amici di pubblicizzare e diffondere la mia pessima esperienza con codesta azienda.
      Mauro

      • Carissimi, mi aggiungo anche io, eeepc che all’improvviso oscura meta’ dello schermo, spedito in garanzia con imballo originale, tira e molla vergognoso tra il laboratorio ed ASUS che finisce 30 GIORNI dopo con il verdetto che il computer e’ danneggiato da me (?!) e quindi mi devo pagare 200 euro di riparazione o 80 di preventivo.
        Scelgo la seconda e mando una mail di fuoco non ad ASUS Italia, ma alla sede centrale. asus.com
        Evidentemente li rimbalzano che mi chiama uno del servizio clienti tutto preoccupato che mi chiede il perche’….. gli rispondo e come chiosa mi dice, lei ricomprerebbe ASUS? Se mi sostituite il computer o me lo riparate si, altrimenti no.
        Risposta sua: non e’ possibile, il computer l’ha rotto lei. LA risposta mia non la scrivo: morale, vado anche io a comprare roba dai cinesi, tanto e’ uguale. ASUS ha chiuso con me e con la mia azienda.

    • Circa 6 mesi addietro ho comprato da mediaword un Asus trasnsformer pad tf300tl, il commesso mi parla della garanzia kasko di asus che copriva anche il danno accidentale e nella circostanza accetto anche il prolungamento della garanzia di altri 12 mesi con un importo aggiuntivo di 16 €. da subito mi compare una noia con l’uso della tastiera originale asus, fornita unitamente al tab nella medesima confezione, in pratica la @ non veniva scritta con il suo tasto ma con la tabulazione ed il tasto 2… un pochino scocciato decido di tornare il giorno stesso al negozio dove mi cambiano subito il tablet e la tastiera ma tornato a casa mi accorgo che il problema si ripopone in tutto il suo spendore e così cerco di trovare una soluzione diversa vedendo se si trattasse del software ma nulla. dopo sei mesi mentre che il tab era nello zaino “protetto” dalla sua custodia appena arrivo a lavoro mi accorgo che lo schermo era spaccato a metà e che il touch non funzionava. Contento di aver comunque la garanza chiamo fiducioso il servizio lienti che mi risponde che la garanzia kasko mi copriva solo per un mese e pertanto essendo fuori garanzia dovevo provvedere a mie spese alla riparazione del danno….. a questo punto credo davvero che prenderò un nuovo tab quasi sicuramente samsung…. almeno lo uso anche come telefono e poi posso trovare tutti i pezzi di ricambio tranquillamente on line

    • Carissimo David,
      evidentemente lavori in Asus, perchè dire che Asus ha un post-vendita all’altezza di una grande casa è davvero una baggianata tra le più colossali che abbia sentito.
      Sono un rivenditore informatico e posso dirti che la peggiore tra le assistenze post- vendita è proprio quella di Asus.
      Recentemente, sto subendo una situazione incredibile e scandalosa per un PC ET2300 (fascia alta, quindi) rientrato sopo 9 mesi per i soliti problemi alla scheda video e arrivato in Service Trade (l’associato di Asus che “cura” l’assistenza) praticamente frantumato in un angolo, con la scatola esterna perfetta! Stanno avendo il coraggio di attribuire il danno ad un errato imballaggio del PC. Ripeto, la scatola è integra esternamente, mentre il PC al suo interno è risultato FRANTUMATO in un angolo.
      Con il loro solito savoir faire, quello degli operatori AUTOMI del numero a pagamento 199, dopo due mesi di attesa mi è stato placidamente detto che la colpa non è di nessuno, ma che se rivoglio il mio PC indietro devo sborsare più di 600 euro per la riparazione. FANNO SCHIFO, mi dispiace dover usare questa parola, ma è l’unica che mi viene sulla lingua. Comportamneti del genere sono inammissibili da parte di un Vendor di tale spessore. IL CLIENTE DEVE VENIRE PRIMA DI TUTTO! E, in più, non poter parlare in Italia con nessun’altro se non con quei poveracci dell’199 è un’altra cosa poco seria. Le risposte, sempre monotone e ripetitive sembrano pronunciate da robot istruiti per dire sempre le solite cose “mi dispiace…non posso farci nulla…questo mi dicono i miei superiori…” CHE SCHIFO!

  • Ho acquistato un tablet asus tf300 da expert dopo 10 giorni il vetro lcd si è rotto senza che io lo toccassi ,mentre era poggiato sul tavolo. Expert mi ha detto che tale danno non è riparabile in garanzia. Ho contattato a caro prezzo l’assistenza telefonica di Asus che mi ha obbligato ad una procedura snervante per richiedere l’assistenza del loro centro che mi costerà anche se non accetto il loro preventivo 65 euro solo per spese di spedizione e preventivo: un vero furto.
    Non sò quando il loro corriere verrà a ritirare il pacco, nè quando mi costerà la riparazione di un difetto del tablet che non ho potuto mai usare, pur avendolo pagato profumatamente. La mia unica certezza è che non comprerò mai più prodotti asus e vi invito a non fare il mio errore.

  • Pensate che a me si è rotto lo schermo DA SOLO IN MANO e dicono che è colpa mia e ora vogliono solo darmi 60 euro di aiuto per la riparazione e io devo metterne 260! ASUS FA SCHIFO

  • Il marchio Asus garantisce massima affidabilità dei propri prodotti, grazie ad un occhio particolare rivolto al cotrollo di qualità, con la garanzia di una scrupolosa attenzione alla realizzazione di ogni singolo pezzo che esce dalla fabbrica.

    I casi in cui utenti manifestano opinioni negative non possono intaccare il prestigioso marchio Asus, visto che il “processo” avviene unilateralmente, senza lasciare all’azienda possiblità di replica sul singolo caso specifico. Non dimentichiamoci che qui si tratta di casi particolari in cui clienti affermano disappunto dal LORO punto di vista. Per fare un breve esempio, si ha la percezione di quanti fatti accidentali o inerenti ad uso improprio (entrambi imputabili evidentemente al fruitore del prodotto) si verifichino nella massa di prodtti Asus in circolazione? Quale si ritiene possa essere il principio-guida del cliente (medio) in tali circostanze? Utilitarismo o trasparenza nei confronti delle clausole contrattuali di garanzia del prodotto?

    I centri di assistenza Asus, anche in virtù di tali fattispecie, sono dotati di laboratori notevolmente dotati in termini tecnologici, capaci di effettuare un’indagine micoscopica circa lo stato attuale del prodotto (eventuali liquidi estranei presenti in porzioni dei congegni interni, tipologia delle rotture, genesi di evidenze macroscopiche che segnalerebbero difetti nei materiali o nella fase di assemblaggio dei componenti, ecc.).

    A causa di questi inconvenienti, la garanzia KASCO che ho evidenziato nel post precedente citando testualmente il testo presente nel sito Asus. Ma questa, attualmente, non vale per ogni segmento della produzione, come chiaramente specificato.

    • Caro David, sono quasi certo che tu sia qui per trollare ma facciamo finta che tu abbia a che fare con Asus Italia. Non che sia poi tanto importante: chiunque può commentare nel mio blog.
      Per quanto io sia stato più neutrale possibile nel mio post riguado alla qualità dei prodotti Asus, non è proprio vero che Asus si sia fatta un’ottima reputazione sul fronte Android. Certo, molti prodotti e potenti. Ma se magari su questa pagina stanno capitando utenti che si possono considerare “medi” (senza offesa a nessuno) e se alcuni commenti sono per lamentarsi di qualità costruttive, sono proprio gli utenti avanzati che non sono molto felici dei tablet Asus.
      Si veda per esempio il sito XDA-developers. Una semplice ricerca site:forum.xda-developers.com defective asus in Google restituisce 22000 voci (non per forza tutte negative, ma sempre 22000 pagine sono).
      In Italia, il sito Androidiani ha un thread di 43 pagine su un difetto di fabbricazione del Nexus 7.
      Esiste una petizione per chiedere ad Asus di richiamare il Transformer Prime, quasi 3000 aderenti. Io frequento la sezione di XDA-Developers dedicata al Transformer Prime, è affollata di scontenti e di pochi moderatori che tentano di calmare gli scontenti.

      La cosa bella è che a me non importa, a me in sè il Transformer Prime piace, mi piace il fatto che sia metallico, non mi interessa se il GPS prende poco. Il problema qui è un altro. Il problema è umano, è come le persone vengono trattate.

      Parli di come il processo dei commenti negativi “avviene unilateralmente”. Quanto è unilaterale un processo di RMA? Il mio post intero sottolinea quanto il cliente venga completamente ignorato dal servizio clienti / centro di riparazione.

      • Il cliente fa una telefonata (o più di una) dove spiega le cose. Manda foto, spiega dettagli.
      • Gli si chiede di aprire un ticket dove ci sono meno di 100 caratteri per ri-descrivere il problema (primo enorme problema di Asus e gli RMA, il messaggio qui è “vali 100 caratteri, tu e il tuo problema. Scrivi qui che tanto ciò che hai spiegato fin’ora non ci interessa”).
      • Il prodotto arriva ad un centro completamente irraggiungibile dal cliente, non può comunicare con loro. Però loro posso decidere per lui. Da lì non ci sono possibilità di ribattere niente.
      • Il centro di assistenza dice che ha le mani legate e che “si informa”, per poi dire “non devi accettare per forza il preventivo, ma devi pagare lo stesso una cifra per il servizio”.
      • Ad ogni successiva lamentela, la risposta è sempre e solo questa
      • Se dopo aver ricevuto il prodotto indietro qualcosa non va, puoi riempire il questionario anonimo, che tanto non è neanche anonimo ma il cliente non lo sa. Forse viene richiamato

      Perchè chiudere le comunicazioni? Perchè non lasciare all’utente la possibilità di spiegare, di contattare il centro riparazioni? Perchè non dirgli che il questionario non è anonimo ma un mezzo di comunicazione feedback? Penso che sarebbe solo positivo farlo sapere. Invece solo porte chiuse, orecchie tappate, piedi in testa. Perchè Asus non legge attentamente questi post su blog insulsi come il mio, su forum di amanti di Android o su siti di smanettoni come XDA e _non_migliora_le_cose_? Sarebbe meglio che ottenere una certificazione di qualità iso 9001 a livello pubblicitario, tanto il principio è lo stesso: documentiamo cosa succede e documentiamo come siamo di alto livello a sistemare le cose. Non sarebbe bella pubblicità per Asus se citasse i thread di clienti scontenti e spiegasse fieramente come ha risolto la maggior parte dei problemi e come in futuro non avverranno più? Per il me massimo sarebbe se Asus Italia, letto questo post, facesse un comunicato dove dice cose tipo che ha migliorato la comunicazione tra il cliente e il supporto. Tipo dandogli 1000 caratteri per descrivere il problema, lasciandogli telefonare al centro riparazioni se necessario. Seguirlo dall’inizio alla fine.

      Il processo di lamentela clienti è unilaterale qui e sui forum forse perchè il cliente è il primo che si trova davanti a un processo unilaterale dalla azienda stessa. Senza contare che ci sono evidenti problemi di comunicazione tra il centro di assistenza clienti e il centro di riparazioni stesso, basta guardare la fine del mio post.

      A me importa poco che un prodotto sia difettoso, se si può rimediare. Ciò che fa arrabbiare i clienti è quando gli si sbattono le porte in faccia e li si calpesta. E questo, caro David, è esattamente come mi sono sentito trattare io da Asus.
      Umanamente, Asus è stata pessima con me.

      • La volete sapere una cosa divertente 😀 ?
        Estraendo dal mio borsello il nexus 7 a sua volta contenuto in una protezione che ritenevo particolarmente resistente, ho scoperto di avere una profonda crepa nel mio tablet che, pertanto, è in parte INUTILIZZABILE. Ero indeciso se spedirlo o meno in garanzia in quanto sono cosciente che trattandosi di danno accidentale le spese sono a mio carico. Prima di inviarlo in assistenza però, ho voluto farmi un giro online e mi sono imbattuto in questo post. Bhe… SONO SENZA PAROLE. Soprattutto perchè al telefono mi è stato riferito che se non avessi accettato il preventivo di riparazione non avrei dovuto sostenere alcun tipo di costo: NEMMENO QUELLO DI SPEDIZIONE!!! E me lo hanno confermato DUE operatori differenti…. din due differenti telefonate. AHAHAHAHAHAHAH

  • Comprai a febbraio il TF201 Transformer Prime, contento dell’acquisto fino a quando la fotocamera principale ha smesso di funzionare. Il problema delle immagini verdi è comunissimo un questo tablet ma lo scoperto solo nel momento in cui mi sono imbattuto in tantissimi forum. Chiedo un RMA, il tablet mi è ritornato con il problema risolto, cavo e carica batterie sostituito (no so’ il motivo). Dopo qualche settimana il problema alla fotocamera si ripresenta. Invio un’altra richiesta di RMA, mi mandano il TKT ma il corriere non passa al ritiro; chiamo ed il centro assistenza ASUS rinnova la richiesta ma il corriere non si fa vedere. Nel frattempo il tablet mi cade ! dove ? Chiaramente sull’asfalto (duro e ruvido) mentre stavo scendendo dall’auto. Solo danni estetici ad uno spigolo, niente di grave ma ora che faccio ? Rinnovo l’ RMA ? Penso che sia tutto inutile, mi farebbero spendere altri soldi per non garantirmi la riparazione fatta.
    Penso che ASUS non sappia gestire un centro assistenza come ci si aspetta dall’acquisto di tablet da 600 Euro e oltre.

    • Per le stesse problematiche che ho descritto nel commento sopra al tuo, temo che il centro di riparazioni ignorerebbe tutti i dettagli che comunicheresti al centro di assistenza. Oppure il centro di assistenza ignorerebbe i tuoi. Oppure entrambi. E ti impedirebbero di chiarificare durante l’RMA. Solo dopo, quando devi pagare.

      È esattamente il problema che descrivo nel commento sopra al tuo, Alessandro. Asus avrà ottimi prodotti (comincio ad avere qualche dubbio sul defect rate), avrà laboratori all’avanguardia, garantirà “massima affidabilità dei propri prodotti”.

      Ma a livello umano, almeno Asus Italia (forse Asus Europa, visto il centro riparazioni) fallisce miseramente.

      Per il mio problema mi ero rivolto via forum di XDA al dipendente Asus americano descrivendogli il problema. Sapete cosa è successo?
      Mi ha inviato una mail dal suo indirizzo @asus.com dicendosi dispiaciuto del problema e che lo avrebbe segnalato.
      Mi sono arrivati poi messaggi da altri due responsabili. Sono stati tutti gentilissimi a prendere personalmente in carico il mio problema. Purtroppo poi la loro giurisdizione era limitata agli U.S.A., non se ne è potuto fare nulla.
      Ma per me, povero stupido e inutile cliente di Asus in Europa, si sono mossi 3 dipendenti e responsabili di Asus USA con RMA europeo in corso.
      Qui? Una telefonata durante l’RMA che non è servita a nulla (zero feedback, zero promesse mantenute su “richiamiamo e informiamo”) e una post RMA con offerta di inviare nuovamente che ho deliberatamente rifiutato, per paura di dover pagare altre cose.

      In quanto a te, Alessandro, temo che se rinnovi l’RMA dovrai pagare almeno tutto il ricambio del case e forse dell’LCD perchè a quanto pare è così che funziona. Se ti va male, ora anche la fotocamera. Mi dispiace.

  • ciao , esattamente venerdi ho ricevuto un asus tf300t da teletu ( una offerta ) , ieri notte avevo messo in carica e funzionava benissimo , sa mattina verso alle 2 mi scarica , quindo ho preso la carica batteria e messo in carica , pero non ricarica piu il tablet , non accende nemmeno la led , pero la carica batteria funziona 🙁 , non so se mandarlo in assistenza , aiutooooooo

  • ASUS fa schifo. Mi spiace per David che per portare a casa un piatto di minestra e un pezzo di pane deve vendere l’anima ad ASUS ma la gente che lavora non è qui a regalare i soldi ad ASUS. Mai più prodotti di ASUS e mai più consigliata ad amici e parenti.. MAi più.

  • Ciao a tutti! anche io sono molto insoddisfatta dall’assistenza asus.
    Ho comprato cca un anno fa un portatile asus x53sc series (intel core i7, nvidia gt 520mx 1 gb + scheda video integrata, 4gb ram, 500 hd, windows 7 ) il portatile sembrava funzionare ma appena ho provato a giocare, cca 15 minuti si è bloccata la schermata per poi riavviarsi dopo una 20 di secondi.. così finchè il pc non si è bloccato e ho dovuto spegnerlo forzatamente.
    Ho descritto il problema, l’ho mandato in assistenza e mi è tornato con lo stesso problema, dicedomi di aver cambiato hd e aggiornato il bios….
    Ho quindi riprovato a telefonare pi volte al centro assistenza ma continuavano a chiudermi il telefono… stanca perchè questa situazione è andata avanti una settimana, ho deciso di smontare il pc. Non ho ancora capito quale sia il problema, l’unica cosa che so è che se lascio la scheda madre smontata con una ventola che butta aria sopra il pc non si blocca mai. (quindi credo sia un problema di qualche componente che scalda). se qualcuno sa darmi un aiuto xchè ha avuto e risolto il problema x favore mi scriva!! quando sarò proprio disperata monterò i componenti su un fisso, con una bella ventola che raffredda il tutto.
    cmq non comprerò più un portatile asus.

  • Salve a tutti. Posseggo un Tablet TF101 da un anno e usato forse 10 volte. Uso spesso l’iphone al posto del tablet (Apple un altro pianeta). Mentre lo stavo usando si è spenta la retroilluminazione dei led. A quanto pare non durano tanto questi led. Il dubbio è se la garanzia Asus copra il guasto. Ho già aperto una RMA con Asus. Pensate che succedano anche a me i problemi con l’assistenza? È capitato a qualcuno lo stesso problema con il TF101 (non 3G) ?

  • Salve, mi sono deciso a dare anche la mia testimonianza. TF300T acquistato su MW online a metà luglio 2012; custodito in custodia di pelle, pellicola protettiva, mai caduto, trattato come un figlio (400 euro non sono tanti ma non crescono mica sugli alberi). A metà novembre lo schermo e il touch screen si rompono mentre stavo chattando su skype. Mandato in assistenza, mi chiedono 255,20 euro (in questi giorni, nuovo costa 349). Non lo riparo sicuramente, e leggendo questi post , il cui numero non fa statistica per ASUS, altrettanto sicuramente posso dire che non mi presterò ad aumentarla con un nuovo acquisto.
    PS: oltre a scrivere post…cosa è possibile fare?

  • Vi aggiorno….in 10 gg. mi è stato riparato dal centro assistenza della rep. Ceca. Non era la retroilluminazione a led. Era andato in recovery mode per la batteria scarica e non si riusciva piü a ricaricare. Così c’è scritto sulla scheda di riparazione inviatami insieme al tablet. Probabilmente è un bug del tablet. Sarò stato fortunato ma la gestione in garanzia e l’assistenza Asus mi hanno soddisfatto pienamente. Complimenti.

  • Ciao a tutti, sono qui a raccontarvi la mia esperienza.
    Sono un possessore di Nexus 7 con alcuni difetti al display, sostanzialmente risulta sollevato sul lato sinistro e in un angolo, alla pressione rientra e fuoriesce immediatamente causando dei sonori “click” e “crack” e producendo aloni bianchi.
    L’ho mandato in assistenza per due volte ed entrambe le volte mi è ritornato esattamente come prima, ovvero nessun problema risolto. Anzi, la seconda volta mi è tornato con un bel graffio profondo sul display. Nessuna delle due volte ho avuto spiegazioni sul perché il problema non è stato risolto o quant’altro.
    Oggi ho ricontattato Asus e vedo un po che mi dicono, non sono disposto ad accettare questa cosa: se io dovessi rivendere il tablet, al momento lo trovo difettato e con un graffio, nulla di tutto ciò causato da me. Immaginate voi a quando potrei rivenderlo, con solo un mese e mezzo di vita (di cui tre settimana passate tra corrieri e centro assistenza).

  • Salve a tutti mi aggiungo ai tanti imbestialiti clienti Asus..Acquisto presso un negozio online il mio bel Nexus 7 dopo po più di due mesi incomincia a dare i numeri da solo con lo schermo che improvvisamente si oscura e non torna il video se non ad intermittenza di pochi secondi.Quindi chiamo l’assistenza Asus me lo spediscono in R.Ceca e mi ritorna dopo una settimana che è come lo avevo spedito io e cioè con lo stesso difetto di prima.Non vi dico le imprecazioni con il call center.Ora provo a contattare il negozio dove l’ho acquistato ma di sicuro MAI Più ASUS.

    • Salve a tutti volevo in qualche modo aggiornare il mio caso e in qualche modo scusarmi con Asus e il suo call center perche il problema al mio Nexus 7 non era dovuto ad un malfunzionamento dello stesso ma dalla cover a marca tucano che nella chiusura incorpora dei magneti che in qualche modo vanno ad interferire creando problemi.Quindi tolta la cover il Nexus 7 funziona bene..Che dire?Non si finisce mai di imparare..

  • CHE SCHIFO!!
    Comprato ASUS padfone 2 + station, ho rotto dopo qualche settimana il vetro del tablet, senza nemmeno urtarlo; portato in centro autorizzato ASUS, dopo aver aspettato 10 giorni per un preventivo, mi dicono che conviene comprarlo nuovo!!!
    Un tablet di 20 gg di vita, rompi il vetro (il resistentissimo gorilla glass, ndr), e nemmeno lo riparano?? Pagando?? Che SCHIFOOO!!! Mai piu’ ASUS

    • Scusa ma come si è rotto?
      Senza offesa e sai che simpatizzo (ovviamente) per noi clienti: così riportata la storia, sembra che il vetro si sia rotto dopo 20 giorni per un qualche cattivo uso, non per forza urtando il vetro. Se “rompi il vetro” anche il giorno dopo averlo comprato, chiaramente non lo riparano in garanzia.

      Sicuramente è successo in qualche altro modo e avrai riportato più dettagli al centro autorizzato Asus.
      Sentiti libero di aggiungere dettagli alla tua storia in un altro commento, volentieri.

      • Ciao,

        entro breve (appena si concluderà la vicenda), posterò la mia esperienza.
        Sicuramente i vetri non si rompono da soli, ma il mio ME302C è caduto da circa sessanta centimetri d’altezza, dentro uno zaino e dentro la sua custodia protettiva.
        Risultato, angolo scheggiato e poi, appena ho provato a vedere se funzionava ancora, sono partite due crepe da cima a fondo.
        L’ho spedito in assistenza per una riparazione fuori garanzia, ma per adesso stiamo rasentando la farsa.
        Entro breve vi aggiornerò.

  • salve gente io ho acquistato il tabet tf201 l ‘anno scorso l ho usato veramente poco e la foto camera lo stesso, oggi sono andato ad fare delle foto e oplà la fotocamera esterna non funziona più una volta attivata diventa tutta verde , preciso mai preso colpi, freddo, caldo niente e sempre rimasto in ufficio al riparo da tutto in posizione da notebook con sostegno manco il più piccolo colpetto..

    Ora sto procedendo con l invio in assistenza ovviamente mi sono fatto delle video prove foto e fotocopie di documenti vari , se solo provano a cercare di fregarmi li faccio neri come posso vi aggiornerò sui procedimenti

    • Ciao Maurizio, mi raccomando lotta per questo perchè è un problema noto per il TFP! Nel senso, è un difetto noto del Transformer Prime.

      Non so se frequenti XDA ma sono centinaia le persone che hanno questo problema e sembra che Asus USA a volte cambi tutto il tablet e altre volte non riconosca il problema.

  • A me sta succedendo una cosa simile con l’Asus Nexus 7; schermo leggermente sollevato (problema ultra noto per il N7 16gb) e improvvisa crepa durante l’uso che si è generata in corrispondenza della parte sollevate con asus che cerca di scaricare le colpe sul cliente. Veramente un’azienda scandalosa con i suoi clienti (e a quanto pare veramente poco attenta alla qualità dei suoi prodotti). Di certo non gliela darò vinta per una cosa del genere . Non so se vedere tanti altri alle prese con un’assistenza così mi conforti o mi faccia ancora di più arrabbiare. In bocca al lupo a tutti

  • SALVE ANCHE IO HO PRESO UN TABLET ASUS TF 300 E ME E CAPITATO CHE SI E ROTTO ILVETRO..PER IL FUNZIONAMENTO NN CE CHE DIRE…SOLO CHE HO PAURA ANCHE IO ORA A SPEDIRLO E SPENDERE SOLDI E CHE POI TORNI A CAA SENZA ESSERE FATTO NULLA.. SAPETE DIRMI SE IL VETRO SI CAMBIA DA QUALCUNO O BISOGNA MANDARLO PER FORZA IN CENTRO ASSISTENZA??? GRAZIE

  • Ciao a tutti, pure io ho un nexus 7 che durante i suoi 7 giorni di vita ha comminciato a dare problemi. Il tablet presnta 2 diffetti:

    Pixel bruciato al centro dello shermo
    “Bagliori” di luce ai lati del display (si notano con sfondi scuri.

    Contatto in centro asus e mi viene inviata tutta la procedura, 3 infatti giorni dopo arriva il corriere per ritirare il pacco.
    Il 30/01/2013 Arriva il pacco a Brno e solo oggi grazie a questo forum ho soperto che posso seguire lo stato della ri parazione. Questo è lo screen dello stato del mio nexus, non essendo pratico vi chiedo il favore di darmi una mano a capire:
    http://img221.imageshack.us/img221/6666/asusj.png

    Dimenticavo… la sera prima che il corriere mi venisse a ritirare il tablet si è verificato un altro problema, il tablet quando è arrivato ad avere il 10% di batteria tutto d’un tratto si spense. Attacco alla corrente il tablet, lo accendo e una volta acceso appena toccavo il tablet emmetteva una strano suono con tanto di strani artefatti in tutto il display. Purtroppo visto l’arrivo imminente del corriere non potevo communicare il “nuovo” guasto, quindi ho scritto e poi stampato un foglio con sopra elencato il mio problema (scritto in italiano e in inglese) secondo voi verrà/sarà stato preso in considerazione?

    Vi tengo aggiornati….

    • Ciao Andrea,
      Vorrei far notare a te e a altri visitatori che questo non è un forum. Questo è il mio sito e tratta articoli tecnici di informatica e di ricerca. Ho scritto questo post personale che per casualità ha ottenuto visibilità su Google e la gente ci capita su per scrivere. Nulla in contrario, vorrei solo precisare.

      La parte che hai cerchiato nella figura è quella che Asus considera il ciclo di RMA di un prodotto. Purtroppo non segue quel ciclo in realtà. Nel mio caso era passato da “Repairing” a “Waiting-[WF4] Wait for Customer Confirmation-CID\OOW” dopo settimane. In poche parole, da “te lo stiamo riparando” a “non te lo abbiamo cominciato a riparare perchè hai causato il danno e devi risponderne delle conseguenze”.

      Per quanto riguarda il problema che ti si è presentato il giorno del ritiro del tablet, penso che non cambi niente e che il centro di riparazione segua le istruzioni che ricevono dal centro di assitenza. La parte di testo di spiegazione del cliente che nel mio caso era inconsistente con la mia spiegazione in poche parole. Però questa è una mia opinione soggettiva basata sulla percezione della mia esperienza.

  • Scrivo per testimoniare la mia esperienza positiva con il centro assistenza Asus di Brno e non scoraggiare quindi come ho letto in questo post, chiunque abbia intenzione di comprare un prodotto Asus. Giorno 1 Gennaio ho causato un danno al tablet (ASUS TF300TL), cioè ho forzato troppo l’ingresso jack delle cuffie che è sprofondato rompendo anche parte della cuffia che è rimasta inserita. L’unica soluzione era mandarlo in garanzia a brno, e nonostante avessi letto queste pareri negativi, l’ho mandato allegando anche un altro danno causato sempre da me, e cioè un lieve danneggiamento esterno al modulo 4G. Giorno 7 spedisco, giorno 11 viene ricevuto il pacco. Chiamo dopo alcuni giorni il centro italiano e mi dicono che loro riescono a vedere che è stata ordinata una scheda madre nuova, essendo la scheda audio integrata nella mainboard, Giorno 1 Febbraio il tablet risulta in spedizione col corriere DHL e oggi mi arriva completamente riparato. Nonostante tutto il centro assistenza non mi ha fatto pagare nulla e pensate che hanno dovuto cambiare per intero la scheda madre. Mi hanno cambiato anche l’esterno del modulo 4G, il tutto gratis. Per cui non scoraggiatevi. Può anche andarvi bene, com’è andata a me, anzi alla grande.

    • Deve andare bene nella maggior parte dei casi, altrimenti partono denunce di massa e da associazioni dei consumatori. Anche i commenti di questo post non sono tutti casi che c’entrano con il post stesso (ricevere cattiva comunicazione, pessimo servizio causato dalla cattiva comunicazione, e poi voltare le spalle al cliente quando chiede comunicazione).

      Che dire, beato te e magari fosse andata così anche a chi non ha causato danni ai dispositivi!

  • AGGIORNAMENTO.

    Oggi mi è arrivato il tablet, risultato? me lo hanno ridato così com è. Assurdo, ho ancora quel pixel al centro dello schermo e quei fastidiosi bagliori, che assistenza di m#### (scusate il termine) Ah! l’unica cosa che hanno fatto è procurare al tablet un rascio sulla scocca in gomma. STIMO i prodotti asus, ma non la sua assistenza.

  • ho trovato il display dell’asus trasformer pad non funzionante e non trovo una ragione logica per cui sia accaduto. Per ora ho chiamato il n. asus 199…..eccc (a pagamento salato dove paghi anche per sentire un disco registrato che fornisce info utili solo a loro a loro). Il call center ha detto che posso inviarlo,poichè in garanzia, fanno un preventivo, dicono se è colpa mia (il giudizio loro è insindacabile) e se non rientro nella garanzia e non lo faccio aggiustare non pago nulla. (dalle prime indiscrezioni il costo del display si avvicina al prezzo del nuovo, ma non ho info ufficiali )
    Sono andato nel negozio e mi hanno detto il contrario, ossia che pago circa 80 euro se dicono che l’ho rotto io e non lo faccio riparare…. qyualcuno sa come scrivere all’asus per info sicure?

  • Salve a tutti,

    esattamente martedi 5 febbraio 2013 ricevo tramite corriere espresso un tablet di marca ASUS modello TF300T acquistato online in un negozio di Roma.

    All’apparenza perfetto, come la confezione e l’imballo , lo provo ma non funziona.

    Contatto cosi il negozio, chiedendo la sostituzione o il rimborso (300 euro) il quale mi dice di rimandarglielo a mie spese.

    vabbe’ sorvoliamo sulle spese e lo mandiamo indietro.

    oggi 08/02/2013 mi contatta via mail dicendo che siccome non ho messo la riserva al corriere, loro non possono avvalersi sull’assicurazione del corriere, e che dovranno mandarlo alla casa madre (ASSISTENZA ASUS) la quale decidera il dafarsi, se passarlo in granzia o ripararlo a spese mie.

    Ora leggendo le vostre esperienze inizio a preoccuparmi parecchio………..
    avro buttato via 300 euro e dovro’ rivolgermi a un avvocato per far valere i miei diritti??
    O L’asus mi ridara’ il tablet come nuovo???

    manco l’avessi usato un minuto…….

    • mi risponde l’ADUC:

      metto anche i link che potrebbero essere molto importanti per chi ne ha bisogno:

      lo fanno solo nella prospettiva di succhiarle un po’ di soldi che, invece, non dovrebbero pretendere. Il tablet e’ sotto garanzia (Qui la nostra scheda pratica sulla garanzia legale: http://sosonline.aduc.it/scheda/garanzia+dei+prodotti+due+anni+carico+venditore_14358.php) e se loro non dimostrano che e’ colpa sua, devono aggiustarle o cambiare o rendere i soldi. Le spedizioni per queste operazioni sono inoltre a carico del venditore, mentre gli eventuali tempi sono congrui, cioe’ concordati fra le parti.
      Nel caso, si faccia valere con una lettera raccomandata A/R di diffida:
      http://sosonline.aduc.it/scheda/messa+mora+diffida_8675.php

      Gli ho scritto pretendendo la sostituzione o il rimborso e che non voglio venga spedito in ASUS dato che non esiste il minimo segno sulla confezione e sul tablet che faccia presagire a colpe del corriere. (il tablet è perfetto senza un minimo di segno come per la scatola) dandogli 7 giorni di tempo per provvedere come da legge sulla garanzia.
      Vediamo cosa mi rispondono.
      p.s. grazie per lo spazio dedicato.

  • Felice di aver trovato questo articolo,un pò meno di dover condividere questa disavventura.In pratica il 9 gennaio mi è stato regalato un netbook Asus,4giorni dopo lo riporto in negozio,problemi con la ventola ed un gommino,non vogliono sostituirlo,secondo il commesso non poteva visto che non c’era niente di rotto(tipo schermo tastiera).Lo manda in assistenza,passa1mese del net nessuna traccia,scrivo ad Asus e mi dicono che stanno aspettando un pezzo.Una settimana dopo mi ritorna il net.Torno a casa e cosa scopro???Che(secondo loro)sono stati sostituiti keyboard e tasto on//off,il problema è che il pc è peggio di prima,non hanno neanche cambiato il gommino e sopratutto(cosa che mi fa altamente alterare)lo schermo è pieno di graffi.Ho scritto ad Asus,ho chiesto come agire..sto ancora aspettando risposta…ma non resterò con un net nuovo e già graffiato da altri…

  • ragazzi ho acquistato un padfone 2 appena uscito a dicembre e dopo 7 giorni l’ho riportato al rivenditore perchè lo speaker esterno era andato e loro senza battere ciglio ne hanno tirato fuori un altro imballato e tutto.Dopo un mese stesso problema col secondo.A questo punto ho deciso di mandarlo in assistenza dove, dopo 15 giorni di attesa, mi hanno rimandato tutto perfettamente funzionante 🙂 si per un altro mese pero’ 🙂 .Domani torna in assistenza e ho chiesto un terminale nuovo se fosse possibile altrimenti di risolvere definitivamente il problema… adesso vedremo, mal che vada faro’ causa tanto la vincero’ e loro rimpiangeranno di non avermi dato un terminale nuovo che gli sarebbe costato molto meno 🙂

  • NON acquistate mai un notebook ASUS, o se ve lo regalano, pregate che non abbia mai un problema. Se il problema è causato da voi, l’assistenza è lenta e incompetente, i centralinisti impreparati e i tempi molto lunghi. Se invece non siete stati voi a causare il problema (ad es. non potete utilizzare la macchina perchè vi rimane il pin DC-IN nel jack dell’alimentatore e non c’è alimentazione), LA SOLFA è IDENTICA. Scordatevi che vi risolvano il problema senza che dobbiate sborsare nulla. Il call center (199 a pagamento) non fornisce le adeguate informazioni, e nemmeno gli indirizzi o i recapiti da contattare per eventualmente avviare azioni legali o di un reclamo. al massimo potete inviare un’inutile mail ad info@asus.it, attendendo invano una soluzione al vostro (o per meglio dire “loro”) problema. Di solito il loro consiglio è quello di spedire comunque la macchina, così che la possano visionare ( nonostante avessero già richiesto delle foto del danno) e facendo in modo che voi dobbiate sborsare comunque denari per spedizione e manodopera, senza che il difetto passi sotto la copertura della garanzia. INCOMPETENZA E FURBIZIA. MASCHERATE ANCHE MALE!! INCOMPETENTI

  • Mi aggiungo alla piccola lista di s******** su Asus.
    Ricevendo il tablet transformer pad come regalo x natale 2012, nel febbraio 2013, un giorno lo prendo noto una riga sul tablet (premetto custodito sempre in maniera egregia) prendo il panno dato in dotazione e lo pulisco, la riga diventa una crepa.
    Chiamo l’199 che da dei consigli utilissimi… -ironico- ovvero andare sul sito e aprire un RMA… metto in specifica che la riga si è trasformata in crepa dopo che l ho pulito, mi dicono non c e problema tu mandalo, che poi ci pensiamo noi a valutare se è colpa tua o meno… mi sa che non lo mando visto che ci si smenano solo soldi…

  • TF700T con seri problemi di vetro, infiltrazioni di polvere, ho chiamato assistenza Asus, compilato RMA e nessuno si è fatto sentire.Sono veramente indecenti.Ho acquistato tanti prodotti Asus negli anni passati.Hanno perso un altro cliente.

  • Salve a tutti gente!
    Persino il nuovo papa nel suo discorso ha invitato i fedeli a diffidare dall’assistenza ASUS.
    Scherzi a parte, appena una settimana fa compro il Nexus 7, oggi torno a Milano e in areoporto….STUM! Mi cade, e lo schermo si frantuma. Ok, colpa mia, massima disattenzione, tra l’altro, nello stesso istante in cui il Nexus 7 è in caduta libera da 50 cm , viene annunciato al mondo intero Papa Francesco. Qualcuno sta cercando darmi un segno della sua presenza??
    Ok, torno serio. Visto che di mandare il tablet in assistenza non ne ho proprio voglia (a quanto pare la cifra mediamente chiesta per questa riparazione è di 200 euro) secondo voi se vado in Paolo Sarpi da qualche giappo con 100 euro riesco a ripararlo? Altrimenti, se lo vendessi per pezzi di ricambio, quanto potrei farci?
    Grazie

  • Ciao a tutti, anche io ho avuto una brutta esperienza con Asus Padfone2. Per la sostituzione del vetro mi chiedono 150 euro, per un iPhone ne bastano 50 da un qualsiasi rigattiere.
    Non voglio sottostare alla loro dittatura.
    L’associazione altrocunsumo mi ha rimbalzato, dicendomi: sono loro i prodotti, sono loro che fanno i prezzi.
    Io posso solo lamentarmi che se mi si è rotto il display il mio glass non era tanto GORILLA come sponsorizzavano
    Come intendiamo procedere? io ho scritto una mail di reclamo a tablet_it@asus.com

    , ho appena chiuso la telefonata con un vostro gentilissimo e disponibilissimo operatore al numero 199400089,

    purtroppo oggi mi è caduto il padfone2 (la parte telefono) da un’altezza di neanche 50 cm e si è spaccato il vetro dello schermo.

    Tralasciamo dettagli del tipo:
    <>

    <>

    <>.

    Ma è inconcepibile che:

    1- non si possa portare ad un centro di riparazione a milano, abitando io vicino Saronno dove risiede l’Anovo, un vostro vecchio centro di riparazione, non so se ancora attuale.

    2- che per sapere quanto mi viene a costare devo spedirlo, avere il preventivo e se non lo accetto pagare pure le spese di spedizione.

    3- che la cifra si aggirerebbe sui 150 ???

    Per un iPhone basta andare oramai in qualsiasi rigattiere e con 30 euro ti sostituisce il vetro, oppure se vado all’apple store mi danno direttamente un telefono nuovo!!!

    Rimango senza parole.

    Il prodotto è scadente, ha carenze di programmazione, di perfomance, di assistenza e ammetto solo l’incauto acquisto mio, che mi sono fidato di un marchio che ha trascorso i suoi tempi.

    Non mi aspetto un trattamento speciale, ma un giusto trattamento, pari a quello dei competitors.

    Posso spedire a spese mie l’oggetto, ammettere il danno causato, ma non accettare una riparazione a 150 euro per un vetro che tanto gorilla non è… Specialmente quando ho pagato la bellezza di 850 euro!!! Tutto contestabile, comprendo, potrebbe essermi caduto da ben più in alto, potreste dire, oppure “chissà cosa ha fatto con quel telefono” peccato che la scocca è totalmente intatta…

    Dal 1° novembre 2010 è entrata in vigore la nuova modalità telematica di trasmissione delle denunce, NON E’ UNA MINACCIA quella che muovo, ma sapendo che chi leggerà questa mia mail sarà un team di ragazzi pagati solo per il loro lavoro, che eseguono procedure e non hanno la responsabilità di prendere decisioni, e, sapendo che a capo di queste persone esiste un team leader preposto alle responsabilità, CHIEDO IN MANIERA ESPLICITA che il mio caso venga sottoposto a tali figure, per sollevare l’operatore virtuale di primo livello da ogni responsabilità e prepararsi a quando verranno contattati dagli avvocati dell’associazione consumatori… Come già in passato abbiamo avuto contatti…

    In parallelo a questa mia mail è già partita la richiesta all’associazione, perchè purtroppo, in italia, le cose bisogna farle funzionare così.

    Vi allego
    fattura di acquisto
    foto del danno
    documento mio

  • il mio altoparlante sul tf300 ha iniziato a gracchiare.
    Ho paura a mandarlo…ma visti i numeri io credo che ci si possa rivolgere atrasmissioni come striscia la notiza o le iene. Queste ultime usano molto prodotti asus!

  • Io sono un negoziante e tratto prodotti ASUS da anni, bhe ottimi prodotti, fino a quando non si guastano, e dolori a volte per ottenere la garanzia su prodotti acquistati in Germania tipo MB e Schede Grafiche, la Asus Italia gestisce solo il terzo anno, e gli altri due se il fornitore o negozio sparisce?? La si tiene nel cassetto e aspettare il terzo anno e intanto al cliente sostituire il prodotto (l’ho fatto con una GTX680 appena acquistata).
    e un notebook mandato in assistenza con la Kasco tornato dopo un anno.. 🙁 e anche qui al cliente sostituito (a mie spese) sopo circa 1 mese. Soldi persi e buttati via per non parlare del numero a pagamento che ogni volta bisogna subire la voce guidata che non òascia scampo Delusione .e amarezza

  • Io ho un tablet asus Eee pad da circa un anno e mezzo e all’inizio ero contentissimo poi molto raramente si spegneva o presentava dei problemi ma tutto sommato ero soddisfatto. Ieri lo usavo ed ad un certo punto ho l’ho messo in stand by passati circa 10 secondi mi accorgo che si stava spegnere, tuttavia è rimasta la schermata di spegnimento per minuti come se non riuscisse a spegnersi, così ho premuto il tasto di accensione ma niente, ho riprovato e a un certo punto si è spento, ho aspettato altri minuti e poi ho cliccato il tasto di accensione, comparse la schermata di accensione ma dopo circa 5 minuti ancora non si accendeva, così l ho messo a caricare ma non si carica, sempre mentre stava sotto carica,ho riprovato a spegnerlo e si è spento ho provato ad accenderlo ed è rimasta per qualche ora la schermata di accensione alternata a niente, come quando è spento. Ho riprovato ad accenderlo e si è acceso ma dopo 2 minuti si è rispetto di nuovo ho riprovato e si è acceso ma dopo altri 2 minuti si è rispento. In tutto questo, importante è il fatto che non si carica! Ho pensato di mandarlo in assistenza ma vedendo tutti i commenti negativi non so che fare

  • chi mi da un consiglio?..ho comprato un Notebook asus
    ASUS – S56CM-XX268H
    CPU Intel Core i7-3537U – Ram 8Gb – HD 750Gb + SSD 24Gb – scheda video Ge Force GT 635M 2Gb – schermo 15.6″ Led – masterizzatore DVD – Wifi 802.11n (b/g) – Bluetooth 4.0 – webcam HD – Windows 8

    Beh…sono passati 2 mesi dall’ acquisto e dopo il primo mese ho iniziato a notare che diventava sempre più lento sia durante l’accensione che durante l’utilizzo di softwer tipo AUTOCAD. ( Da premettere che con il mio vecchio HP nonostante avesse 6 anni non mi è mai successa una cosa del genere). Da ieri mattina quando provo ad accenderlo non parte proprio più. Purtroppo ho bisogno del mio Pc dal momento che, facendo ingegneria edile ho bisogno di usare programmi di disegno per studiare. Ora ho, a breve, un esame che necessita esclusivamente dell’uso del Pc. Che faccio?, se lo mando in assistenza e poi fra 20 giorni la faccenda non è ancora risolta?. Non posso stare senza computer, soprattutto se poi il problema,rinunciandovi, non si risolve diventando più grave e trasformandosi in spese assurde richieste dal centro assistenza. Vi prego datemi un consiglio

    • Ciao Costanza. I problemi che descrivi purtroppo non sembrano avere molto a che fare con questo post. Se non si accende nel senso che da collegato alla presa di corrente, se premi il tasto di accensione non dà segni di vita, allora va portato subito in assistenza.
      Se invece il computer soffre i tipici sintomi da “Windows è lento da morire, è inutilizzabile”, trova un amico/un’amica esperta e fatti formattare il computer (backup dei dati mi raccomando) usando la recovery di Windows 8. Altrimenti l’unica è portarlo dove l’hai comprato anche in questo caso. Buona fortuna!

    • ciao costanza,
      stesso problema mio!
      notebook acquistato i primi di gennaio 2013….installo autocad e addio…
      schermata nera ed impossibilità ad avviare in modalità provvisorio….
      ora lo mando in assistenza e speriamo bene

  • Ho acquistato 5 giorni fa un tablet VivoPad Smart ME400C…
    L’ho usato 2 mezze giornate in casa, tenendolo fin da subito nella custodia da trasporto universale Tucano che ho preso col tablet.
    Non è mai caduto e, secondo me, non ha neppure subito flessioni o torsioni…
    Oggi dopo pranzo apro la custodia (è rimasto 3 giorni sulla scrivania) e apparentemente non funziona il touch… o meglio, non funziona nella parte sinistra.
    Provo a riavviare il tablet e, guardandolo in controluca, noto una riga in trasparenza in basso sulla sinistra.
    Toccando alcune volte in prossimità della riga, quest’ultima ha velocemente “camminato” verso e attraverso lo schermo.
    Ma sono così delicati ???? Non è caduto, non ci si è seduto sopra nessuno… ma gli altri tablet che vetri hanno O_o ???
    Quanto potrà costare la riparazione (visto che la garanzia non me la riconoscerebbero nemmeno su altri pianeti ???) ???
    Basteranno 200€ 🙁 ????

    Al call center nel dire “vetro” mi hanno interrotto subito dicendomi “nulla che riguarda il vetro è in garanzia”…
    Mi hanno però detto che la sostituzione del vetro costa tipo 150-200€…

    Sarà vero ?

    Incredibile che per conoscere indicativamente un costo di riparazione tu debba mettere il dispositivo nella “TRAPPOLA” !
    Per non parlare poi di quello che ho letto su queste pagine… sconcertante per molteplici aspetti… come fanno a chiamarlo “servizio” ?

    Sono cliente Asus da molto tempo e ho molti loro prodotti e sono molto dispiaciuto, non per i problemi che possono avere i loro prodotti, ma per il loro atteggiamento, contrario e apparentemente opposto alla vision aziendale che professano.

    Prima di incappare anche io in situazioni spiacevoli, vedrò di orientarmi su altre case, valutando, nel migliore dei modi, i vari servizi di assistenza, tenendo presente che prima o poi, si rischia di averne bisogno :-((

    Grazie a tutti

    • “nulla che riguarda il vetro è in garanzia”…

      Ti hanno davvero detto così al numero di Asus 199400089?
      E ti hanno detto subito che in sostanza sanno già che dovrai pagare e che sarà sui 150-200€?

      • Si, praticamente me lo hanno detto subito.
        Mi hanno chiesto l’e-mail e mi hanno inviato il modulo per l’RMA.
        Ho provato a dirgli che il tablet non è assolutamente caduto, nè ci si è seduto sopra nessuno, ma mi hanno detto che il vetro non è in garanzia.

        A questo punto, se mi chiedessero 300€ ? Viste le varie situazioni di cui sopra…
        Che faccio, prodotto da 399€ con 5 giorni di vita… glielo lascio al centro assistenza e gli dico di tenerselo per i ricambi ???

        Sono sconsolato, talmente sconsolato che stamattina proverò a portarlo al Media World dove l’ho preso e vedrò di “metterci la faccia” per vedere se è possibile cambiarlo (anche se ho già compilato il modulo RMA e registrato il prodotto).

        Tentar non nuoce (soprattutto quando hai buttato 400€ nel water…

        • Lo hai preso da meno di una settimana, lo porterei immediatamente dal venditore.
          Tra l’altro Altroconsumo, al quale anche io mi ero affidato senza alcun risultato, mi ha ricordato che in Italia per il primo anno di garanzia il responsabile è il venditore, non il produttore.

          Nel mio caso il venditore era online e si autodichiarava non responsabile per la garanzia e che avrebbe fatto un RMA esattamente come poteva fare l’utente finale…

          • Già, più tardi provo ad andare…

            PS: ma come è possibile che un vetro si rompa così ??? Senza urto… e flessione o torsione che sia… il tablet non l’ho mai nè portato fuori di casa, ne messo in tasca, nè tenuto con me nel letto (quindi nessuno schiacciamento).

            Ma non c’è un’alternativa a questi stupidi vetri ??

          • Questa secondo me è una questione da approfondire.
            Se una legge parla chiaro (ahimè evento abbastanza raro in Italia), non è che uno possa sovvertirla con una semplice dichiarazione.
            E’ come se scrivessi: da oggi se mi moglie mi fa innervosire, la spedirò all’altro mondo, ma senza essere perseguibile.
            Hai idea di quanti cimiteri servirebbero?

  • I vetri di smartphone e tablet sono un concentrato di tecnologia incredibile e un sacco di ricerca viene fatta ogni anno per migliorarli.
    Purtroppo i prodotti difettosi esistono sempre, come possiamo vedere nei commenti di questo post..

  • Oggi sono andato dal rivenditore.
    Siccome i loro precedenti tentativi di richiesta garanzia per questo genere di cose alle varie case (ossia per gli schermi dei tablet e dei cellulari), non sono andati a buon fine, il tablet non me lo cambiano, mi hanno chiesto cauzione di tipo 60€ per mandare il tablet in assistenza e attendere preventivo per la riparazione.

    Ma a questo punto, fornendoti il prodotto in scatola chiusa (con pellicola), uno quasi non può tutelarsi…
    Qualcuno ha visto la confezione del VivoTab Smart ME400C ?
    Non è propriamente “protettiva” lungo il suo perimetro.

    Bon, vedremo cosa mi dice Asus Italia (cioè quanto mi faranno pagare !).

    Ma scusate, indipendentemente che il tablet sia in garanzia (mi sta bene perderla, tanto non serve più a nulla una “garanzia”), non c’è nessuno da cui potrei portarlo per far cambiare il vetro ?!?

    Esistono molti modelli di vetro ?

    Grazie

    Ciaoooo

    • Come ho già scritto qualche commento fa, non sono un avvocato. Però ho questi dubbi riguardo alla tua faccenda: è legale per il venditore chiedere dei soldi “di cauzione” per prenderti il tablet, e poi mandarlo in garanzia? Vuol dire che loro in caso si accollano i soldi dell’RMA Asus se Asus decide che è colpa tua? Dovevano farti leggere una condizione di acquisto prima di farti comprare il tablet se poi ti devono chiedere 60€ per prenderti il tablet in garanzia?
      Rivolgiti a un’associazione di consumatori, fossi nel tuo caso lo farei subito dato che stai facendo “la cosa giusta” e ti rivolgi al venditore durante il primo anno post-vendita.

      Riguardo alla tua domanda sul “vetro alternativo”: ho visto nei commenti che è stata fatta in precedenza e non ha mai risposto nessuno, la vedo dura..

  • Io posso dire di avere comprato un All-in-One touch-screen con sistema proprietario Asus (quindi senza Windows). Il touch è completamente starato. Nel manuale di istruzioni (veramente vergognoso) spiega come fare la taratura usando una funzione di Windows !!!
    Non è chiaro se è cretino quello che ha scritto il manuale o se Asus pensa che siano cretini i suoi utenti.
    Credo comunque che Asus abbia molto bisogno di un intervento molto pesante di un’associazione consumatori. Potremmo pensarci seriamente.

  • ASUS: Ottimi prodotti, pessima assistenza.

    Ho acquistato 2 tablet TF300tg, ribadisco ottimi prodotti, potenti (tegra3) ,,,ma, assistenza assolutamente non all’altezza: uno dei 2 tablet dopo 2 mesi ha incominciato a mostrare instabilita’ e perdita di pacchetti nelle connessioni wi-fi, con continui crash e riavvii, chiamo numero verde, mando in assistenza e li succede il calvario:

    1° rma: dopo qualche giorno dal ritirolo, lo status passa da DANNO IN GARANZIA a DANNO CAUSATO DAL CLIENTE, fanno un preventivo, dicono che è colpa mia (il giudizio loro è insindacabile) sostituiscono il connettore danneggiato dall’utente, addebitandomi 109€ tra ricambio, manodopera e trasporti vari…, dico vabbe’ l’importante e’ che mi torna il prodotto funzionante, del resto se il problema l’ho creato io, non posso farci nulla.

    Dopo 15 giorni il tablet “torna a casetta” con gli stessi problemi per cui lo avevo inviato, per cui problema non era il connettore!… i problemi si presentavano subito dopo la procedura di inizializzazione e configurazione del tablet, al primo avvio, come il tablet cominciava a scaricare gli aggiornamenti dallo store si disabilitava il WIFI, o evidenziava problemi di “pachetti non validi”, da ricondurre sempre a problemi di connessione.
    Non capisco per quale motivo l’assistenza non mi ha mai contattato, riparando un connettore (per cui ribadisco ho pagato 109€) e rispedendomelo senza effettuare i test del caso (relativi alle problematiche segnalate).

    2° rma…saro’ piu’ fortunato? …si, dopo soli 5 giorni il tablet mi viene riconsegnato, lo accendo e tutto miracolosamente funziona! peccato che dopo un paio d’ore sento dei suoni distorti e sibilii emessi sia in stand-by che durante l’utilizzo in maniera randomica, Il volume e l’intensita’ delle distorsioni cambiano toccando il display.
    Altra sorpresa, inserisco la SIM, e quando il dispositivo va’ in stand-by nella schermata di blocco appare il messaggio SIM NON PRESENTE (nessuna tacca vicino all’orario, in basso a destra appare un triangolo vuoto)

    3° rma, ….ormai deluso e amareggiato, vado con la terza RMA: il prodotto viene riparato e rispedito, ma stranamente rimane in giacenza presso DHL per 2 giorni, chiamo il numero verde e mi dicono che la spedizione e’ stata bloccata dal mittente, a questo punto invio una mail all’assistenza ASUS e mi rispondoni che il prodotto non e’ riparabile e procederanno con il rimborso del 100% del valore della fattura.
    (ma come e’ stato riparato e spedito!?!)

    A quel punto chiamo l’assistenza e spiego che insieme al tablet ho acquistato anche la dock (tastiera) per cui mi devono rimborsare tutto, cosa ci faccio con la tastiera?
    Mi dicono che intanto devo accettare la proposta rispondendo alla mail e poi mi avrebbero inviato la procedura da seguire, al termine della quale mi avrebbere restituito con bonifico i soldi.

    …sono ancora in attesa, sono piu’ di 2 mesi che non ho il tablet, …nel frattempo ho acquistato un bellissimo SAMSUNG NOTE 10.1 (e ciccia!!!)

    p.s.
    i 109€ della prima RMA sono andati in cavalleria!!!!

  • Ciao a tutti,

    mi accodo a questa sequenza di lamentele per portarvi la mia esperienza. Ho consegnato venerdi 19 aprile 2013 un notebook asus che, dopo un mese di perfetta operatività, ha iniziato a presentare un difetto maledetto al display: dopo qualche minuto iniziava a diventare bianco.
    Essendo stato aquistato in marzo (1 mese porca XXXXX e hai il coraggio di romperti maledetto di un notebook) ho aperto il ticket al call center asus con un gentilissimo addetto, ho inviato la scansione dello scontrino fiscale, ho inviato la fotografia del display non funzionante e ho atteso una comunicazione.
    Comunicazione che oggi (23 aprile 2013) è arrivata: preventivo di spesa € 237.36 per il display rotto, la cover scassata e guide monitor piegate. Avendo io in mano la fotografia ovviamente mi sono incazzato come una bestia dato che il prodotto è stato imballato con la carta da imballo (quella che di solito si fa esplodere) ed è stato consegnato perfettamente integro al corriere che ovviamente non lo ha trattato con la dovuta cura.
    Domani sarà mia premura chiamare Asus Italy ed iniziare a litigare. Posterò gli sviluppi della vicenda.

  • Salve a tutti,
    sono nelle stesse condizioni di Ettore (vivo tab smart m400c) acquistato a 399 euro: caduta accidentale = vetro distrutto… apertura RMA …. domani dovrebbe passare il corriere. Ma dopo aver letto le vostre esperienze mi sa che mi conviene comprarlo nuovo…. fino a 200 euro li spendo per la sostituzione. Ma a quanto ammontano le spese di spedizione? Qual’è il metodo di pagamento richiesto? Se accetto il preventivo le spese di spedizione sono sempre a carico mio? Cordiali saluti

  • Scusa Dgraziotin, ma non ho capito una cosa. Ho comprato un nexus 7 al media world meno di tre settimane fa, al quale ho già rotto lo schermo in seguito ad un leggerissimo urto. Secondo te me lo posso far sostituire alla media world visto che per il primo anno di vita il responsabile è il rivenditore?

  • Ti ringrazio per avermi risposto subito, anche se speravo in un altro tipo di risposta 🙂 .Ho portato il mio nexus 7 a riparare da un ragazzo indiano che mi hanno in molti consigliato.Vi terrò aggiornati. Ciao

    • Ciao Scusa posso chiederti dove lo hai portato ? io ho un Nexus 7 con lo schermo crepato. Pazzesco ho chiuso la cover originale che funzionava e dopo un’ora l’ho ripreso ed era spaccato in due.. Da non crederci ! Infatti Asus non ci crede ….
      Sto cercando disperatamente dove farmelo ripararare.
      se qualcuno potesse darmi dei consigli … Grazie

  • Ciao
    Anche io ho avuto la stessa pessima esperienza con l’assistenza ASUS. Spedisco il tablet con LCD rotto consapevole di dover pagare, perchè anche se ancora in garanzia mi era caduto da mano, perciò……mea culpa….!! Dopo 15gg dal ricevimento del tablet (Acquistato da TRONY con l’estenzione di garanzia di 5 anni, pagato 399€) mi mandano il preventivo….udite udite………308€ di riparazione….ahahahah…..ehehehe volevo morire.
    Gli ho scritto dicendo che sono dei folli e dei senza speranze se pensano che spenderò 308€ x una cosa pagata 399€ un anno prima. MAFF********** ridicoli e penosi….sono andato su internet e ho comprato LCD a 89€ e me lo cambio da solo….!! BUFFONI…..

  • Purtroppo non sono riuscito a cambiare le cose di molto, il ragazzo indiano a cui ho portato il tablet mi ha detto che ha trovato il pezzo ( vetro + touchscreen + display ) a 150 euro e che per farmi il lavoro mi prenderà complessivamente 180 euro ( in pratica per il lavoro si prende ”solo” 30 euro ). Sinceramente non so cosa fare, 150 euro per il pezzo mi sembrano un po’ eccessivi. Qualcuno di voi è riuscito a trovarlo a meno? Il tablet in questione è il nexus 7. Ringrazio in anticipo chiunque possa fornirmi informazioni utili a riguardo. Ciao

  • Tablet TF700. Bootloader sbloccato. Dopo 6 mesi lo schermo presenta aloni sotto il vetro di protezione. Il prodotto nonostante i 6mesi di vita non passa in garanzia a causa del bootloader. Mi hanno chiesto 239 euro per la sostituzione della mainboard. Per degli aloni sotto lo schermo viene sostituita la scheda madre??? Accetto il preventivo, consapevole di non sbloccare mai più niente in vita mia, spero che il tablet mi torni senza quel fastidioso problema allo schermo, e vedendo i vostri commenti nutro forti dubbi. mi hanno garantito una nuovo intervento se dovesse manifestarsi lo stesso problema per 6 mesi dal giorno in cui riceverò, si spera, il tablet riparato. Mi fa molto riflettere questa sostituzione della scheda madre, non trovo nessun collegamento col problema da me manifestato e non ho nessuna possibilità di contattare il laboratorio. Bisogna solo pagare e aspettare. Vi farò sapere.

  • Ciao a tutti, sono un felice possessore di un TF300TG comprato a febbraio, purtroppo però il suo modulo 3G non funziona correttamente e spostandomi sempre per lavoro mi fà parecchio comodo.
    Il difetto l’ho notato fin da subito, ma avendolo comprato online da Geekissimo e dovendolo portare all’estero con me in sostituzione del mio nootebook in riparazione ho aspettato il ritorno del secondo per inviare il primo in assistenza; ora però leggendo i vostri post tremo all’idea anche se è cosà risaputa (mannaggia ste cose si scoprono sempre dopo l’acquisto) che molti TF300TG sono usciti di fabbrica con tale difetto.
    Sarà mia cura farvi sapere come sarà la mia esperienza con il centro assistenza ASUS.

    Forse vado fuori tema ma pur non essendo un nubbies non sono riuscito a risolvere il mio problema e leggo che quì qualcuno ci è riuscito, vengo al dunque!
    Volevo fare il backup con ASUS Sync ma dopo aver scaricato più volte il programma e reinstallato da 0 non c’è verso di far comunicare i 2 apparecchi, si vedono a vicenda come hardware ma le 2 rispettive utility, ho provato anche a scaricare i driver generici e gli ADB alternativi ma non cambia nulla, qualcuno può aitarmi?

  • A dicembre 2012 ho acquistato un portatile ASUS UX32VD, e sin dal primo giorno a volte il display si spegne all’avvio, lasciando lo schermo nero. (Un avvio fallito ogni 6 circa). Mandato in RMA al laboratorio due volte, il problema permane. Nel foglio di lavoro allegato nella restituzione viene dichiarata la sostituzione di scheda madre e vari altri componenti. Ora sono stufo e me lo tengo così com’è, anche perchè il portatile mi serve. Ottimo acquisto. Grazie Asus!!!!

  • Come promesso vi aggiorno riguardo l’RMA del mio TF300TG per il problema al modulo GPS come scritto sopra devo dire che ASUS è stata eccezzionale, in soli 7 giorni il tablet è andato e tornato con motherboard nuova, sistema aggiornato a Android JB 4.1.2 e tutto perfettamente funzionante.

  • Ho seguito la procedura ASUS per aprire RMA.
    Mi hanno risposto in un numero di TK, ma ad oggi, a distanza di + di 40 giorni, nessuno si e’ fatto vivo per ritirare il tablet… GRAN BEL SERVIZIO !
    Non li ho piu’ contattati perche’ mi sono dovuto recare all’estero per lavoro.
    A giorni torno e vedo di ricontattarli.
    PS: il tablet era pronto per essere affidato al corriere, lo avevo lasciato a mia madre nell’attesa che venissero a prenderlo… NADA !

    Pazzesco !

    PS: tempo fa, PRIMA CHE AGGIORNASSERO LE SCHEDE PRODOTTO SUL SITO ASUS, il tablet in questione (ME400C), viene associato alla garanzia KASKO !
    Se si guardava la pagina descrittiva, c’era il simbolo indicante proprio la garanzia KASKO !
    Io l’ho preso anche per quello… credo si possa considerare INGANNO AL CONSUMATORE… che fare ???

    Grazie a tutti.

    -Ettore-

  • Ho ritrovato la pagina che dicevo della scheda prodotto del tablet ME400C…

    Guardate il link, sulla colonna di sinistra si vedono chiaramente le garanzie fornite con il tablet… e menzionano la KASKO !! Che fare ora ?

    Di nuovo grazie a tutti.

    Ciao
    -Ettore-

  • Salve… Ho comprato un tablet asus tf300tg…dopo 2 mesi ha subito un urto (caduto da 30 cm).. E ho dovuto sostituire il display… Xk ovviamente non era coperto da garanzia… Dopo aver speso 2u30 €…. In 24 ore tenendolo nella classica posizione da trasporto(pollice a sinistra Dello schermo a metà altezza rispetto alo schermo) si crepa lo schermo LCD appena sostituito anche se la scocca è perfettamente integra….
    Credo di procedere per via legale se la asus Italia o Europa si permetta di dire che sia stato io a danneggiare nuovamente lo schermo…. Ritengo che sia ovvio che sia un difetto di progettazione dato che se la scocca non protegge LCD adeguatamente…. A meno che io non abbia il pollice di hulk:-)…come mi consigliate di Procedere??

    • Ciao, dove hai trovato il vetro del tf300tg? Oppure hai spedito il tablet alla ASUS? Ho il vetro rotto anche io e non vorrei spedirlo alla asus ma cercherei il vetro in qualche sito per farmelo cambiare da miei fidati riparatori di pc e altro.

      • Ciao Fabio, me l ha riparato l’Asus il vetro …

        Cmq ovviamente l’assistenza Asus mi ha detto che questo tipo di danno non è coperto di garanzia . . .

        Non comprero’ mai piu’ un prodotto Asus se la qualita’ dell’assistenza è scadente .

        Aspetto notizie dalla direzione di Asus da mesi .

        morale della favola :bruciati 600 euro ….

  • salve, stavo scaricando sull’asus fonepad 7” l’aggiornamento firmware offerta da asus ma ad un certo punto è apparso sullo schermo il simbolo della batteria scarica ma, se se la vuoi caricare non lo fa.
    Premetto ch la batteria era carica.
    Ho provato ad accendere il tablet l appare solo l’imagine descritta e poi scompare.
    Qualcuno di voi ha avuto un simile inconveniente.
    Ho acquistato Asus perchè ho già un laptop asus ma leggendo le vostre impressioni sull’assistenza asus mi preoccupo non poco.
    In passato ho avuto problemi di riparazioni in garanzia con siemens e con epson ma hanno risolto con eleganza e professionalità, da Asus comportamenti descritti non me li aspettavo.
    un saluto

  • Condivido il disappunto di molti acquirenti di prodotti ASUS: la perdita di un cliente evidentemente non li spaventa così come mandare in giro preventivi capestro su riparazioni di tutto quanto non in garanzia. SI perchè a questo punto non è chiaro neanche cosa questa garanzia copra realmente . Nel mio caso un NEXUS 7 con LCD deteriorato senza che avesse ricevuto colpi o riportasse sullo schermo segni di cattivo uso: tenuto sempre in custodia protettiva . Preventivo di circa 200 euro : pagato 245 in negozio. Spedizioni a dir poco assurde tanto per rincarare sul rifiuto del preventivo e buttando di fatto il costo della spedizione oltre 60 euro . Non saprei come definire questa assistenza , certo non raccomanderei ad amici e conoscenti prodotti di questo vendor.

    Fausto

  • Certo è che leggendo i vs. commenti adesso mi viene da tremare. Ho acquistato il tablet asus tf101 insieme alla docking a gennaio dell’anno scorso. In virtù del fatto che l’ho acquistato con fattura, sapendo quindi che la garanzia italiana da 24 passa a 12 mesi, ho acquistato una estensione di garanzia per altri 12 mesi. In sostanza i, tablet e la docking sono garantiti sino al 9/1/14.
    Ora, il tablet e la docking non si ricaricano più; ho provato a fare un reset di fabbrica ma niente. Anche un wipe (che ho scoperto essere poi un reset anche lui). Il fatto è che il caricatore, a mio avviso, funziona (l’ho provato con un cellulare) ed il cavo usb fornito anche (ho collegato il tablet al pc e lo vede ma non lo carica) per cui, secondo me, è un problema di batterie, che ovviamente sono garantite solo 12 mesi.
    Domani verranno a ritirare il tutto e… speriamo bene che non sia un problema di batterie.
    Esperienze simili?

  • Confermo quanto sostenuto dai numerosi visitatori di questo forum; oggi aspettavo UPS per il ritiro del tablet e dopo aver fatto un tracking leggo che non sono passati a causa di un errore sull’etichetta. Errore che consisteva nel aver scritto CZ al posto di IT. E UPS mi ha risposto che ultimamente Asus sbaglia molte etichette. Morale? Devo aspettare lunedi e richiamare Asus per far ristampare l’etichetta. In Asus sono davvero dei geni.

    • AGGIORNAMENTO: Ieri ho voluto verificare lo stato della mia riparazione tramite il RMA direttamente dal sito Asus ed ho letto questo messaggio: “Product repair is in progress.-[WF4] Wait for Customer Confirmation-Customer Induced Damage \Out-Of-Warranty” che, a grandi linee, vuol dire “Riparazione del prodotto è in corso – Attendere la conferma Cliente. Cliente danni indotti \ Fuori Garanzia”.
      Gli ho già scritto minacciandoli che se si permettono di sostenere che il prodotto non è in garanzia (mentre lo è sino al 9/1/14) e che il danno è stato causato dall’utente li denuncio, mi rivolgo al mio legale ed infine contatterò tutte le associazioni dei consumatori per denunciare questo comportamento poco onesto nei nostri confronti. Voglio proprio vedere cosa mi risponderanno (se lo faranno) domani.

  • […] leggendo questo mi sto spaventando: Non spedite il vostro Tablet Asus in riparazione in garanzia. Una terribile esperienza | ineed.coffee Che fare? Rispondi […]

  • Anche io dopo due mesi ho riscontrato un difetto nel nexus7!!Adesso mi spiego perché costa cosi poco, nel display nella parte sinistra, la maggior parte si sono lamentati di un rialzamento nella parte sinistra, mentre a me è comparsa una macchia bianca, che a primo impatto non lo si nota subito, ma dopo un po’ da anche fastidio, sapendo come quelli della Asus trattano i loro clienti, ho chiesto informazioni in vari forum android, e mi hanno sconsigliato di spedirlo in garanzia,anzi mi dicevano sé proprio non né potevo fare a meno di vendermelo a poco e rifarmene un altro che non sia Asus!!assurdo, a saperlo prima non me lo sarei mai acquistato, vergogna, min tocca anche tenermelo con questa cazzo di macchia!!

  • ciao! Io ho spedito il mio tablet asus vivo tab be400cl (quello con LTE ovvero 4g) dopo essermi caduto sullo spigolo del tavolo (sono stato spinto da un amico… lasciamo stare). aveva cover rigida in pelle e pellicola salvaschermo di spessore. risultato: tablet distrutto schermo frantumato, cover nell’angolo a sinistra rotta, nessuna accensione. dopo aver letto tutte queste esperienze mi è venuto male. nel mio caso purtroppo non ho potuto fare altro visto che il tablet e distrutto. peggio di cosi non potrà tornare (almeno spero). vi terrò aggiornati. intanto l’unica cosa che posso fare e sperare che asus la faccia giusta almeno una volta.

  • dopo una esperienza su alcune riparazioni su un asus lamborghini da parte dell’assistenza asus in italia questo è quello che penso di asus: non so se il prodotto sia buono ma per me è pura spazzatura, io non aquisterò mai più un prodotto marchiato asus e se non volete avere i miei problemi fatelo anche voi, pensate che nell’ultima risposta sulla famosa assistenza asus mi è stato detto di rivolgermi ad un asus point per fare controllare la macchina in garanzia e questo a mie spese, sono semplicemente ridicoli per non dire in malafede, siccome il problema è nelle memorie aprirò la macchina perdendo la garanzia e sostituirò le memorie personalmente, e userò il notebook sin che avrà vita, quando non servirà più la sua destinazione sarà la spazzatura come si merita asus

  • Ringrazio questo post per le informazioni rese. I risultati di queste esperienze dovrebbero essere pubblicati sulle confezioni dei prodotti informatici come nei pacchetti di sigarette. Cosi che, chi compra debba essere informato dei rischi, che corre acquistando. Non è accettabile che si dia fiducia alla pubblicità di un prodotto, offrendo il proprio denaro, a volte faticosamente guadagnato, per averne in cambio un prodotto che vivrà per sempre in assistenza. Le aziende costruttrici serie devono prendersi, il denaro della vendita ma anche il carico della assistenza reale e della sostituzione di un prodotto, senza giocare come “quello che ha il coltello dalla parte del manico”. Oggi la comunicazione in internet ha decisamente il potere della divulgazione! cosicchè, il caso di un povero acquirente, oggi, non rimane più semplicemente ignorato o isolato. Basta cercare “asus problemi” su google, e, per chi decidesse di acquistare un prodotto asus, come me, se ne guardi dal farlo.
    Saluti a tutti.

  • salve,leggendo i vari commenti e le lamentele nei confronti dell’assitenza asus viene veramente voglia di nn usufruire della garanzia ,il mio problema è il tappetino mause di un notebook che nn funziona e mi hanno chiesto 40 euro per sostituirlo in un negozio vicino casa,il pc è ancora in garanzia e mi chiedo se conviene mandarlo alla asus e farlo riparare in garanzia ,ma dopo quello che ho letto mi vengono forti dubbi …nn orrei che tra trambusti vari alla fine mi arriva messo peggio ,cosa mi consigliate,grazie

  • Ho acquistato un Padfone 2 64 Gb completo di station per un valore di 900€.
    Dopo 4 mesi si è spento e non si è riacceso più.
    Durante l’utilizzo, mi è capitato diverse volte che si riavviasse senza motivo.
    Aggiungo che quando inserivo il padfone nella station, non sempre si accendeva (immagino sia un problema di connettori).
    Ieri ho inviato tutto il “pacco regalo” ad Asus, la quale mi ha inviato celermente il corriere (giovedì dera ho aperto il ticket ed il corriere è arrivato lunedì mattina! Sono stati bravi!).
    Adesso rimango in attesa di ricevere informazioni dal centro riparazioni.
    Nel frattempo, visto che con il cell ed il tablet ci lavoro, sono stato costretto a comperare uno smartphone Android in sostituzione, il quale mi è costato 200€.
    Se ci aggiungo che ho perso tutti i dati presenti nella memoria del mio Padfone………
    Il quadretto non è dei più allegri.
    Quando ho comperato il Padfone 2, ero contentissimo e dopo poco l’ho consigliato a diversi amici che lo hanno acquistato.
    Con mio rammarico, 2 di questi hanno avuto problermi e l’hanno mandato in assistenza.
    L’ultimo, l’ha inviato 2 settimane fa e non è ancora ritornato (e gli hanno chiesto 35€ per la riparazione).
    Adesso aspetto novità dal servizio riparazioni…..se mi chiedono solo un centesimo, però………..

  • Due anni fa ho comprato un TF101G, dopo circa 1 mese si è rotto il tasto del volume, nel giro di soli 4 giorni e… andato e tornato dal centro di riparazione Asus senza spendere 1 euro e perfettamente riparato! Questo è successo esattamente 18 mesi fa. Ora si è rotto il pulsante di accensione (Il mio TF101G deve avere uno strano rapporto con i bottoni…) il prodotto sarebbe ancora in garanzia… ma… acquisto con partita iva è coperto solo per 12 mesi… (mai una legge fu più idiota).

    Morale… vale la pena mandarlo a riparare?… visto i probabili costi a cui andrai incontro … alla fine che fare? Cambiare marca e cercare migliore sorte altrove? Che vita tecnologica difficile…

  • Anche io ho un asus trasformer si è rotta una parte della plastica della cover vicino il connettore ove si inserisce il carica batterie. Il danno è stato causato dalla tastiera che ho comprato successivamente. In breve con la tastiera inserita quando si apre e chiute il tablet come un normale pc portatile il connettore forza sulla plastica e con il tempo si è rotta ma non ci penso nemmeno a spedirlo visto quanto letto sopra.
    Sono tutti uguali io ho comprato un cellulare samsung dopo due mesi di vita si è rotto il problema era che quando si avviava il telefono la schermata rimaneva tutta nera e non si avviava. Mi sono recato in un centro assistenza autorizzato e dopo un mese che attendevo mi arriva un messaggio che il telefono aveva lcd rotto e quindi dovevo pagare io. Ma la cosa mi sembrava molto strano e non ho accettato la riparazione. Vado in negozio per vedere il mio cell inserisco la batteria lo avvio e lo schermo diventa tutto bianco con una vistosa rottura dell’ lcd la commessa vedendo il telefono mi dice subito che quando l’ho portato non era rotto lcd e ora sono in attesa di un rimbalzo di competenze tra samsung me e il negozio e il cell ancora è da riparare dopo ancora 3 mesi e non so che fare. un avvocato non ne vale la pena.

  • Tempo fa ho comperato un Asus memo pad con garanzia accessoria per danno derivante da evento fortuito.
    Infatti, dopo un paio di settimane il tablet mi cade e il vetro si frantuma come manco se l’avessi a sportellate. Bene, forte della mi polizza, lo porto al rivenditore (era il 27 Aprile) per l’assistenza post vendita (l’assicurazione mi coprirà il 70% del prezzo dell’intervento), ad oggi attendo ancora un preventivo. Premesso che anche il sistema operativo android aveva cominciato a darmi problemi assai seri, avendo cambiato la password, non mi faceva più entrare nel sistema, a leggere i vostri commenti non c’è da stare allegri: credo che la questione post vendita sia gestita in maniera alquanto truffaldina dalla Asus.
    Poco male: ho la denuncia penale molto facile io.

  • AGGIORNAMENTO: dopo circa 20 giorni dalla segnalazione del guasto all’assistenza ASUS oggi mi è arrivato il tablet e la docking riparata. Per quanto concerne la mia esperienza, per come si è conlcusa, sono ovviamente soddisfatto anche se è fuori dubbio che Asus abbia qualche problemino con l’assistenza clienti post vendita. Un consiglio che mi sento di darvi è: se ritenete di aver subito un torto o che siano stati violati i vostri diritti, dovete tempestare Asus, Terashop, ecc., di e-mail nelle quali volete far valere i vostri diritti. Io l’ho fatto e Asus non mi ha chiesto un euro.

  • Tanto di cappello all’assistenza ASUS!!!! Come scrivevo nella mia precedente mail, ho inviato il Padfone 2 in assistenza il lunedì e come magia è ritornato il venerdì della stessa settimana! Incredibile. Il cell funziona bene, anche se hanno cancelato tutti i dati presenti all’interno. Nel foglio allegato alla riparazione c’è scritto che hanno provveduto a cambiare alcuni pezzi.
    A differenza di quanto riportato in internet, il cell non è stato sostituito da uno nuovo.
    Per adesso il cell funziona ed io sono soddisfatto dell’assistenza ASUS.
    Speriamo che non mi dia più problemi!

  • Scusatemi!!!!!!
    Fermi tutti!!!!!
    Servizio insufficiente e inconcludente!!!!!!
    Il telefono è rimorto oggi!!!!!!!
    Telefonato in assistenza e mi hanno detto di rifare il pacco per il centro assistenza!!!!!
    Incredibile.
    Ho fatto lo stesso pacco lunedì 10/06/2013…me lo hanno rimandato il 14/06/2013 ed oggi 19/06/2013 non funziona ancora!!!!!! Mi domando:-” Ma cosa hanno fatto al centro assistenza?”.
    Non posso più consigliare un prodotto che avendo una memoria interna non ti da garanzia di mantenere tutti i dati che inserisci. Almeno con una memoria micro SD, riuscivi a salvare il salvabile!!!!
    Non ci posso credere.
    E cosa dire del centro assistenza online? Certo…gentili, ma una persona che spende 900€ per un prodotto top di gamma, dovrebbe avere la risposta “Sì, PROVVEDIAMO A SOSTITUIRGLIELO SUBITO A DOMICILIO”!
    Pensa….è pure a pagamento, come se la colpa della rottura fosse mia!!!!!!!
    Nel frattempo avevo comperato un cellulare Android come telefono sostitutivo pagato 200€ e visto che il mio è rientrato venerdì, l’ho rivenduto domenica rimettendoci dei soldi per 5 gg di utilizzo.
    Non ci opsso ancora credere!!!!!!! Non ci credo.
    Scusate lo sfogo, ma non ci posso ancora credere…….sono molto perplesso e sconvolto!
    Desistete dal comperare quantomeno il PADFONE 2 64 g.
    Prodotto pessimo.
    Stateci alla largaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • Che senso ha comperare uno strumento con 64 Gb di memoria del valore di ben 900€, se poi, in caso di morte improvvisa del cellulare, viene resettata tutta la memoria?
    Da ASUS nessuna novità.
    Pazzesco!

    • Purtroppo è una pratica standard e diffusa di tutti i produttori quella di formattare i dispositivi quando arrivano in garanzia. Può capitare anche con i computer, non solo con cellulari e tablet.
      Non mi è molto chiaro cosa sia successo, oltre alla perdita dei dati. Ti chiedono di spedirlo ancora a loro e di pagare in anticipo? Non ho capito questa parte.

      • Mi hanno solamente detto di inviarlo al centro assistenza. Non mi hanno detto se devo pagare o meno.
        A logica, penso che come me l’hanno “riparato” la prima volta gratis, dovranno intervenire sempre ingaranzia. (il telefono non ha un graffio!!!)
        Il telefono si è semplicemente spento e non si è più riacceso. Quindi non ho nemmeno avuto il tempo di fare un bkup prima di rimandarlo in assistenza.
        Il telefono è stato acquistato il 05/02/2013. quindi 2 volte in assistenza in meno di 5 mesi. E’ un bel record.
        E’ vero quello che dici sul fatto della perdita di dati della memoria, ma se avesse una microSD, almeno qualcosa si riuscirebbe a salvare.
        Certo che comperare un dispositivo da 900€ per avere 64 Gb a disposizione e poi non poterci fare affidamento, vanifica il mio acquisto.
        Questa è la seconda volta che mi cancelleranno i dati. Come farò a fidarmi nuovamente? Dovrò fare un bkup al giorno? Sai che tranquillità…
        Ho comunque aperto la segnalazione ieri e ad oggi non ho ancora ricevuto notizie.
        Rimango amareggiato da questo acquisto che ho consigliato ad altri ed anche loro hanno avuto problemi.
        Mah….vi aggiornerò….

  • Il mio TF300T un vero gioiellino l’altro giorno mentre guardavo un film in streaming ha deciso bene di creparsi da cima a fondo sul lato corto.
    Pensando che la mia scelta di comprare ASUA si sarebbe resa una mossa esatta in questo caso chiamo l’assistenza a pagamento e mi dicono di inviare una foto.
    Detto fatto. oggi mi arriva questa mail da tablet_it@asus.com:

    Gentile cliente,
    in questo caso si tratta di danno provocato, quindi non rientra in garanzia.
    Possiamo inviare il prodotto in assistenza, presso i nostri laboratori, per un check-up gratuito.
    Una volta ricevuto nei nostri laboratori, ricevera’ successivamente un preventivo di spesa che e’ libero di accettare oppure no.
    Non possiamo fornire indicazioni sulla probabile cifra, non avendo modo di verificare prima lo stato del prodotto.
    Ci faccia sapere se intende inviarlo in assistenza, grazie.
    Cordiali saluti.

    Mi chiedo: ma i tecnici di asus sono dei maghi che vedono da una foto che il danno è provocato da me?
    E bravi subito a proporti una riparazione ma lo sapranno quanto costa il vetro visto che il resto e persino il touch funziona.
    Poi richiamo il call center che mi liquida dicendo che quel che dicono i tecnici è vangelo io che sono il cliente non conto nulla e che ha delle telefonate in coda e non può perdere tempo con me.
    Bel servizio e brava asus.
    Qui in data 11/07/2013 giace la mia fiducia in asus.

  • Io ho un padfone 2 che si è rotto il vetro ho chiamato dicendo che non è caduto e mi hanno risposto in modo sarcastico e mi hanno detto che il vetro non è in garanzia mi hanno detto di aprire un RMA per spedirlo ma io mi voglio rivolgere al punto vendita ma scherziamo io non mi accollo le spese di spedizione una ditta come la SAUS mi deve garantire un centro autorizzato almeno due punti vendita in ogni regione dove io posso portare il mio padfone infatti io proverò a riportarlo dal rivenditore se devo pagare il danno alla fine lo pago ma non esiste che pago anche una spedizione.

  • Ciao Daniel, purtroppo avrei dovuto leggere prima il tuo puntualissimo articolo.
    Ho mandato in riparazione (a causa della rottura del vetro, per mia negligenza) il mio tf-300tg.
    Lo hanno in laboratorio da ormai 20gg e l’operatore che risponde al 199.400.089, non fa che ripetermi che può solo sollecitare il preventivo per la riparazione, ma ancora nulla.
    Mi hanno comunicato un indirizzo mail (tablet_it@asus.it), per chiedere spiegazioni “ai piani alti”, ma l’indirizzo risulta essere inesistente! Sapresti indicarmi un altro indirizzo mail attivo, a cui poter rivolgere le mie lamentele?
    A saperlo prima, avrei mandato il tablet in riparazione in un altro centro, dato che tanto devo cmq pagare (anche se sono riuscito a coinvolgere l’assicurazione sui danni dei figli, che coprirà la riparazione).
    Grazie mile per l’aiuto

    • Come non detto… trovato la mail leggendo le risposte degli altri utenti:
      tablet_it@asus.com

      Grazie comunque.
      (Io rimango comunque un amante dei prodotti ASUS, mi sono sempre trovato bene e un solo inconveniente, non mifarà cambiare idea) 🙂

  • Salve visto che ci siamo e lette le vostre , vi chiedo mi si èla cornice del tablet trasform dove posso trovarla o mandare per farla sostituire? Grazje

  • Se avessi letto tutti i commenti negativi sull’assistenza ASUS che si trovano in rete, NON avrei sicuramente acquistatto L’ASUS Transformer Book TX300CA che al momento si trova in assistenza in attesa INDEFINITA dei componenti di ricambio (dopo 10 gg lavorativi non sanno dirmi quando arriveranno). Per cui se non si sblocca la situazione in settimana, mi dedicherò anch’io a diffondere la totale indifferenza alla tutela del consumatore e la scadente qualità dei servizi post vendita, così forse aiuterò qualcuno a non acquistare ASUS per non penare. Faranno degli ottimi prodotti. ma oggi questo da solo non basta.

  • Ragazzi vi lascio un consiglio gratuito per esperienze passate, compratevi un’ IPAD che guadagnate 10 anni di vita………

  • Non posso che confermare le assurdità che avvengono nei laboratori di assistenza Asus. Il 17 luglio il mio Portatile X53S smette di funzionare, causa jack interno dell’alimentazione. € 699 Prodotto ancora in garanzia, dunque Imballo il tutto, consegno a dhl e attendo. Il 26 luglio mi arrivano delle fotografie del mio notebook in condizioni pessime come se qualcuno lo avesse preso a martellate. Ad oggi mail e lunghe e costose telefonate al centro Asus senza risolvere nulla in quanto non si capisce chi sia il responsabile. Non considerando le ore di lavoro perse causa assenza pc!
    Domani mi muoverò legalmente.

  • Salve ho un problema con una scheda video che purtroppo ha perso la funzionalità del chip della ventola e quindi si scalda e se gioco a qualsiasi cosa manda in crash il pc.
    Ho avuto conferma da un tecnico che il problema è della scheda. La scheda ASUS è in un PC desktop ASUS comprato al Saturn. La garanzia dal Saturn dicono che è 1 anno perché il pc era stato comprato con fattura per una partita IVA ora chiusa.
    Quindi loro non se ne occupano. In effetti dovrebbe essere così. Ma esiste la garanzia “commerciale” del prodotto che in teoria dovrebbe coprire 2 anni stando a quanto c’è scritto sull’etichetta del desktop (24M). Mi trovo ora a chiedermi sarà accettata in garanzia? E anche se accettano la durata garanzia il difetto è da garanzia? Ora io ho controllato dentro il case e l’ho aperto (se non lo si fa si intasa di polvere tra l’altro) ho cercato di sistemare il cavetto della ventola della scheda ed è saltato un pezzettino di plastica e ora si connette meglio, ma ne io né il tecnico abbiamo risolto. Insomma volendo trovare una scusa qualunque potrebbero benissimo dire che l’ho manomesso. Potrei provare a spedire l’intero PC ad ASUS. Perché vogliono l’intero PC e non solo la scheda? Ho visto che i costi di spedizione minimi con DHL sono alti. Possibile anche dai 50 ai 100 sola andata. Capisco il loro punto di vista ma io una scheda nuova la posso trovare anche a 70 euro. Così rischio di pagare solo di spedizione di più di quello che pagherei per una scheda scelta da me nuova e con prestazioni migliori. Insomma quello che vorremmo è sapere prima se il prodotto sarà riparato in garanzia o no. Oppure la gratuità in ogni caso delle spese di spedizione su prodotti nei tempi della garanzia e questi si potrebbero accertare prima senza problemi.

  • Salve a tutti. Leggendo i vostri commenti, sono un po indeciso se spedire o meno il mio tablet in aassistenza. Ho un Asus tf700 che da due giorni mi da problemi al touch screen; non è rotto o crepato come ho letto nei vostri commenti, semplicemente il lato sinistro dello schermo non é più sensibile, o meglio, ci sono due strisceverticali di circa 1cm di larghezza dove il touch screen non funziona; il resto dello schermo va perfettamente, ma spesso lungo queste linee si attiva da solo. Non so se questo sia dovuto al caldo di questi giorni o meno, fatto sta che é utilizzabile solo usando la doc. Cosa dite, lo provo a spedire? Se non altro vedo quanto potrebbe costare ripararlo, anche se il digitizer online viene anche più di 80 euro…

  • Anch’io ho un tablet Asus:MeMO Pad 7 e mi si è rotto il vetro.Sono andato in diversi centri di assistenza e sembra che il prezzo base sia di €140:come comprarne uno nuovo!

  • SALVE a tutti:
    Io possiedo un Asus vivo tab RT tf600 tg al quale si e’ fessurato il tigitizer touch screen..
    ..acquistato a febbraio scorso e naturalmente non mi e’ caduto.
    Ho letto tutti i messaggi e non ho trovato nessuno con dei problemi ad un tf 600, forse e’ un buon segno, ma comunque ciò non mi cambia nulla.
    Naturalmente l’assistenza (199..) mi ha subito detto che quel danno non rientra nella garanzia..e mi ha subito invitato ad iniziare la procedura per la spedizione e al relativo preventivo…BLA..BLA…BLA..
    In poche parole vorrei chiedere se qualcuno conosce qualche sito attendibile dove poter acquistare un touch di ricambio.
    GRAZIE.

  • Posseggo da quasi un anno un TF700, sempre usato con soddisfazione anche dai miei due bimbi (8 e 3 anni), che ha resistito (sempre riparato da una ottima cover Stilgut) anche a qualche piccola caduta e a una sessione di wrestling schiacciato sotto il seggiolino auto da mio figlio inavvertitamente.
    Purtroppo da qualche settimana il profilo in alluminio sopra la presa di alimentazione si deformava senza spiegazione e negli ultimi giorni ho notato anche che la tastiera digitava dei caratteri da sola; osservando il tablet ho avuto l’impressione che il case posteriore non sia più perfettamente piatto e di conseguenza ho pensato che ciò fosse la causa della deformazione del profilo suddetto e dei malfunzionamenti al touch. Anche la bussola hardware sembra completamente addormentata nonostante i numerosi tentativi di ricalibrarla.
    Un paio di sere fa nel tentativo di raddrizzare il profilo per poter inserire lo spinotto di carica, ho provato a fare forza con una pinzetta da elettricista e crack, senza accorgermi ho agito sul bordo dello GG2, ed è crepato da cima a fondo. Funziona ancora, ma con molti problemi al touch.
    A questo punto, letto quanto si dice nei cari post, non tento neanche di rivolgermi all’assistenza: a parte la spesa esagerata, ma chi mi garantisce che mi ritornerebbe davvero riparato?

  • Ho usato per 1 anno il padfone 2 con docking senza nessun problema. uno smartfone perfetto, velocissimo e in doking un meraviglioso tablet. Ho inoltre stipulato un’assicurazione per danni accidentali e per furto.
    Ieri quello di un mio amico si e’ rotto perche’ gli e’ caduto di mano. Avendo anche lui l’assicurazione per danni accidentali mi ha chiesto di informarmi. Ho saputo che, indipendentemente dal tipo di danno, il rimborso forfettario e’ di 50 euro !!!
    Ora pioche’ si e’ rotto il display, cosa ci faccio con 50 euro ? (l’assicurazione e’ costata 40 euro) !!! Una vera presa per il c**** !!!
    Saluto a tutti e spero che a me non capiti !!!

  • dopo due mesi il mio tablet ha smesso di funzionare con wi- fi…..mandato in assistenza tramite il mio venditore Media Word , dopo 15 giorni me l’hanno consegnato praticamente ….uguale a prima !!! riporto indietro il tablet e stò ancora spettando che mi chiamino…..dopo aver letto i vostri casi ….sono molto preocupato…vi terrò informati Ciao.

  • Salve a tutti, anche io mi unisco alle vostre lamentele per un centro assistenza di m***a, ho acquistato un Asus Fonepad il 18/07/2013, ma sfortunatamente si è rotto.Ho mandato in assistenza il mio tablet Asus Fonepad giorno 06/08/2013, ho contattato il supporto asus spiegando il problema e mi invitano a compilare il modulo RMA per i beni in riparazione. Compilo il modulo e spiego il problema dicendo che non funzionavano 6 punti luminosi e da un paio di giorni ha smesso di funzionare. Dopo 2 giorni ricevo a casa il corriere (UPS) per la spedizione, giorno 12/08/2013 arriva in laboratorio. Da qua in poi non daranno più nessuna risposta, ho provato a sollecitare l’assistenza ma senza alcuna risposta. Giorno 30/08/2013 ricevo una mail con scritto che sono in attesa della scheda madre relativa al mio prodotto. Onestamente ho un pò paura per il mio tablet, speriamo che tutto andrà bene. Vi terrò aggiornati riguardante la situazione, Ciao a tutti.

    • ciao giovanni anche io ho un asus FONEPAD acquistato a giugno 2013, dopo 2 settimane di utilizzo ho avuto il problema della batteria che scaricava troppo presto tipo che quando lo caricavo al 100% dopo qualche ora che lo tenevo spento lo ritrovavo scarico…L’HO mandato in assistenza la prima volta e me lo hanno rispedito dopo 1 settimana dicendo che avevano sostituito la batteria, ma lo ho ritrovato come prima se non bastasse pure con qualche graffio… lo rispedito la seconda volta in data 06/08/2013 però ad oggi non mi hanno fatto sapere nulla cioè dopo 1 mese c..o . Sul sito c’è ancora scritto che la “riparazione è in corso”….
      Non ci possiamo mettere d’accordo tutti e denunciarli sti sciacalli
      TU a che punto sei?? Risolto qualcosa???

  • purtroppo non posso far altro che confermare il pessimo servizio di asus. per la terza volta sono costretto ad inviare il mio nexus 7 che dopo 10 minuti dall’accensione si blocca. ho provato a contattare qualche gentile responsabile in italia (Galbiati/Lavezzari) ma al momento nessuno si è fatto vivo. confermo la pessima impressione fatta da voi tutti ma non mi fermo qui. andrò avanti al fine di far valere i miei diritti. non è possibile che si debba comunicare con persone che conoscono poco l’italiano e non sono competenti in materia. chiedo a qualcuno di voi se ha dei contatti italiani di asus (no numeri verdi).
    grazie.
    saluti.
    saverio

  • innanzitutto grazie….non avevo letto la tua risposta ma avevo già visto che esiste una pagina facebook di Asus Italia. naturalmente non ho fatto altro che scrivere la mia disavventura e ho ricevuto risposta in pochi minuti. vedremo come va a finire ma non mi fermo assolutamente. devo arrivare a Andrea Galbiati e Manuela Lavezzari. ancora grazie.

  • SE RIESCO A RISOLVERE IL MIO PROBLEMA MAI PIU’ ASUS MI HA AVETE SCHIFATO …
    AVEVO INTENZIONE DI PRENDERE IL NEXUS 7 2 MA AVETE FATTO PASSARE LA VOGLIA….

  • Salve a tutti. Dopo 10 mesi dall’acquisto di un tablet, (non accendeva più) tramite il punto vendita, viene spedito nella repubblica Ceca, passando per la Germania e l’Austria (?!). Faccio una ricerca tramite il corriere UPS è risulta consegnato al destinatario da 5 gg.
    Chiedo conferma della ricezione ma dall’assistenza non risulta alcun riscontro. Per accelerare i tempi invio per e-mail ( tablet_it@asus.com ), da loro suggerito, la scansione di conferma della consegna UPS…In attesa …. Speriamo bene.

    • Buongiorno a tutti,
      vi racconto la mia esperienza con Asus,preso notebook in offerta da T@@@y a 579 maggio 2011,inizia a darmi problemi la scheda video dopo 9 mesi ( tratto il mio portatile in maniera eccellente 🙂 ),lo mando in assistenza direttamente io via corriere ,pagato da loro, dopo 3 settimane mi viene rispedito ,funzionante,(sostituita il cavo inverter e l’lcd),perfetto per 3 mesi il problema si ripresenta,li risento e via di nuovo solita procedura rma,dopo altre tre settimane il portatile torna a casa mia ,accendo e non funziona,il giorno dopo rispedisco tutto indietro,dopo altre 3 settimane il portatile torna a casa,funzionante.
      tutto bene? macchè a marzo 2013 il problema si ripresenta e mi contattano proponendomi un portatile della stessa fascia ricondizionato con 2 anni di garanzia,accetto,visto che mi rimangano 2 mesi alla scadenza della garanzia,il portatile arriva,una settimana dopo lo vendo e compro il mio nuovo len@@@@ (metto le chiocciole per non fare pubblicità),nessun problema per ora.

  • Si anche per me asus è stata una delusione incredibile ,circa 3 settimane fa ho comprato un pc da 500 euro asus (non ricordo il modello di preciso) e settimana scorsa noto che il computer ha degli anomali problemi , ovvero spesso si auto spegneva ,rallentamenti improvvisi , inizialmente non l’ho preso sul serie , ma il giorno dopo il computer è arrivato al punto di non accendersi nemmeno più , o meglio si bloccava sulla schermata iniziale e poi si anneriva lo schermo , allora chiamo il negozio dove lo ho preso e mi dicono di portarlo da loro , allora una volta che gli hanno dato un occhiata mi hanno detto che era un difetto di fabbrica e mi hanno detto di lasciarglielo a loro e avrebbero provveduto a inviarlo al centro riparazioni asus.
    Ora sono ancora in attesa , ma non è possibile che un computer da 500 euro esca dalla fabbrica con dei difetti dopo appena 2 settimane arrivi appunto di non partire più .
    Anche per me basta più asus , mai più un loro prodotto.

    • Ciao Daniel,
      Purtroppo è possible che dispositivi elettronici prodotti in massa presentino dei difetti. Lo riconosco io stesso. Questo post riguarda più quanto l’assistenza clienti di Asus Italia abbia delle problematiche serie a gestire il rapporto con il cliente. In ogni caso, mi dispiace per quanto avvenuto, so cosa si prova a spendere soldi e trovarsi con un prodotto difettoso..

  • Ciao, io mi sa che ho fatto l’errore di compilare l’RMA ASUS e secondo quanto ho letto qui e in altri blog mi sa che non mi conviene mandar loro il mio prodotto. Sapresti dirmi se è possibile annullare l’RMA e se questo implica comunque dei costi?

  • Purtroppo mi devo aggiungere anche io al coro degli insoddisfatti. In aprile ho acquistato un vivo tablet smart ME400CL. I primi di settembre è letteralmente morto: un bel giorno non si è più acceso. Contattato come tutti voi il numero del servizio assistenza (peraltro a pagamento) e aperta una pratica. Il corriere è venuto a ritirarlo e l’11 settembre ce l’ha riconsegnato funzionante, ma con una scheggiatura tra schermo e guscio del tablet. Richiamato il servizio assistenza, che ci invita a scrivere una mail a tablet_it@asus.it.

    La riporto qui di seguito:

    “Come già comunicato telefonicamente a un vostro operatore del servizio clienti, informiamo che in data di oggi abbiamo ricevuto via corriere il Tablet Vivo Tab Smart ME400CL, consegnatovi il 30.08.2013 per una riparazione in garanzia (codice RAM indicata in oggetto alla presente).
    L’articolo è stato consegnato alla nostra abitazione (peraltro senza alcun avviso preventivo) contenuto nella sua confezione originale completa.
    Lo stesso, tuttavia, presenta una evidente scheggiatura alla soluzione di continuità tra schermo e involucro nella parte centrale del lato lungo superiore del tablet (vedi foto allegata). Poiché lo stesso Vi è stato consegnato ed è tornato al mittente nel suo involucro originale comprensivo degli imballi (quindi protetto dagli urti) riteniamo che il danno non sia da imputare al trasporto. Pensiamo invece che si tratti di una scheggiatura intervenuta nel corso della vostra attività di riparazione e chiediamo pertanto la riparazione in garanzia della parte danneggiata, ovvero la sostituzione dell’articolo.
    Distinti saluti”

    Immediatamente ci hanno risposto chiedendo, riporto testualmente: ” FOTO DELLA SCATOLA e DEL IMBALLO ESTERNO insieme alla copia del documento d’acquisto costi da poter verificare l’entita del danno”.

    Settimanalmente sollecitiamo via mail e via telefono una risposta, che non è ancora arrivata. Gli operatori telefonici del servizio assistenza sono gentilissimi (leggendo i vostri post mi sono convinta che devono essere ormai abituati alle lamentele) ma sono un muro di gomma. Continuo a chiedere che mi facciano parlare con un loro superiore, ma non lo fanno. Ho anche chiesto un riferimento per comunicare con l’ufficio legale, perché ormai è una questione di principio. Non intendo farmi mettere i piedi in testa da questa gente.

    Leggendo le vostre disavventure, ho trovato qualche spunto interessante, ad esempio la possibilità di contattare il rivenditore, in questo caso Mediaworld. Ho telefonato e mi hanno dato il riferimento dei due centri assistenza Asus che seguono tutto il nord Italia:
    si tratta d S.I.R.P.EL (mail sirpel@sirpel.it) e di ServiceTrade (mail: helpdesk@stitaly.it).
    Il rivenditore mi ha consigliato di contattarli direttamente via mail chiedendo se hanno effettuato loro l’assistenza sul mio tablet. Vi aggiornerò.

    In più ho trovato online questo riferimento:
    ASUS ITALY SRL – Via Piero Gobetti, 2/B20063 CERNUSCO SUL NAVIGLIO (MI) tel.: 022023101

    Qualcuno di voi ha provato a chiamare al numero di Cernusco? Ha un senso farlo?

    • Grazie per aver riportato i riferimenti dei due centri di assistenza Asus dei quali sei venuto/a a conoscenza.

      Purtroppo sto imparando (anche a mie spese come noto) che quando si compongono o si aprono pacchi provenienti o destinati a centri di assistenza, sia buona norma filmare tutto. Lo consigliano molti utenti esperti americani sul sito xda-developers. Penso proprio che comincerò a farlo anche io.

      • Purtroppo il mio tablet non è andato nelle mani di nessuno dei due centri di assistenza. Ho trovato sulla scatola arrivata dopo la manutenzione e il mittente è:
        Sms InfoComm – Brno – Repubblica Ceca
        :(((
        Però ho scritto sulla pagina fb una letterona molto garbata ma chiara. Mi hanno appena risposto così:

        “ASUS Italia Ciao, ci dispiace per l’inconveniente che hai riscontrato; ti invitiamo a esporre il problema inviandoci una e-mail all’indirizzo italy_marketing@asus.com e includendo le informazioni utili per risalire alla tua pratica (numero di RMA,seriale del prodotto, fattura di acquisto), faremo il possibile per cercare di capire cosa sia successo. Lasciaci anche un recapito per poterti ricontattare. Grazie!”

        anche se mi pare l’ennesima presa per il c…, ho subito scritto.
        Vi farò sapere cosa rispondono.

        • scusate, ma oggi ho tempo e mi sto dedicando alla cosa anima e core. Immaginate un po’ cos’hanno appena fatto? hanno cancellato il mio post da fb!

  • altra possibilità per lamentarsi, scrivere un post sulla pagina facebook, ma si può scrivere solo sulla bacheca, visibile a tutti?

  • Mi preoccupa molto quello che lego.
    Un anno fa, ho acquistato il mio Asus VX7 in un negozio. Pur troppo, ho fatto fatica trovarlo in giro, e nonostante questo non era sigillato, ma era in vetrina, mi sono lasciato convinto con il fatto che Asus e un marchio serio.
    Ho avuto alcuni dubbi sin dal inizio, pero…
    Dopo un paio di messi, lo schermo ha cominciato dare “numeri”, si vedeva o solo verde, o roso,o alternativo..insomma, in casino. ho notato che succedeva lo stesso, se toccavo il portatile nella parte destra, dove si trova la scheda grafica.
    Ero in un lungo viaggio, e non sono riuscito portarlo in garanzia.
    Adesso invece, il OS ha subito un crash, e per fare il ripristino, mi chiedeva di togliere un disco rigido.
    Ho chiamato il negozio, spiegando la cosa, e loro mi hanno detto che lo posso aprire tranquillamente.
    Quando l’ho aperto, ho notato qualcosa di strano. Io avevo acquistato un portatile con 8 GB RAM, e invece..al interno era una sola RAM da 4 GB.
    Ieri ho portato il laptop nel negozio, chiedendo spiegazioni.
    Con arroganza,, mi dice di aver acquistato il portatile sigillato, pero ho un testimone che al momento del acquisto, era in vetrina, aperto.
    Lui mi disse che probabilmente, ha un altra RAM integrata.
    Oggi invece, ricevo un mail da loro :”…Manca una memoria all’ interno del Notebook oltre che una vite. Senza quelle non posso mandartelo in garanzia. Grazie.”
    Ma dico, stiamo scherzando ?
    Leggendo i vostri commenti, penso che mi conviene di evitare mandarlo in assistenza, per non farmi pagare inutilmente.
    Adesso ho proprio la conferma che il portatile e stato toccato prima, e sono stato imbrogliato.
    Cosa potrei fare adesso, per che non voglio fare la figura del perdente ?
    Sto pensando di consultare un avocato, per il discorso del prodotto non sigillato.
    Cosa ne pensate, ho perso sia i soldi che il portatile, o posso fare qualcosa in questo senso ?
    Da anni, uso solo portatili Asus, pero …se la cosa non si sistema, non compro piu nulla da loro.
    Avete fatto bene con questo blog, per che la gente deve sapere come stanno le cose, prima che buttano via dei soldi.

    Ciao.

  • Salve a tutti, ho lo stesso problema vostro con il display di un ASUS VIVOTAB SMART!Potreste indicarmi un sito dove poter trovare privatamente i pezzi di ricambio? Grazie anticipatamente! Armando

  • ***IMPORTANTE NOVITA’***

    Se avete letto i miei precedenti post, sono uno dei malcapitati casi di “schermo rotto sneza spiegazione” (no urti/fattori accidentali).

    Dopo che mi decisi a ripararlo a mie spese, aprii una RMA.
    Mi venne fornito un codice numerico “TKT” e nella stessa mial mi dissero che ne avrei ricevuta un’altra a seguire con tutte le informazioni riguardanti spedizione e corriere.

    A distanza di 3 mesi, non ricevetti nulla… ma proprio nulla !

    Stufo di tutto, soprattutto di nomi quali ASUS, TABLET, TOUCH, ASSISTENZA, mi recai in un negozio che commercia e ripara anche prodotti ASUS.

    Il negoziante, molto gentilmente chiamo’ ASUS per avere informazioni circa il ricambio “touch completo” x il mio ME400C.

    Asus chiese il S/N del prodotto e in un battibaleno dissero al negoziante che era presente una RMA a sistema.

    Il negoziante spiego’ che nessuno da ASUS si fece piu’ sentire, quindi il loro cliente si era diretto altrove per risolvere il problema.

    NON CI CREDERETE MA, SPIEGANDO LA QUESTIONE DELLA ROTTURA, ASUS HA RISPOSTO CONFERMANDO CHE ANCHE NEL CASO DI ROTTURA SCHERMO ACCIDENTALE, E’ PRESENTE LA GARANZIA KASKO, QUINDI AVREI PAGATO SOLO I CONTRIBUTI DI SPEDIZIONE (50euro).

    Asus ha fornito un nuovo numero TKT per una nuova RMA a questo negoziante che mi ha girato la loro mail che mi ha permesso di riprendere contatto diretto con Asus.

    In 2 giorni (si, 48h), sono venuti a prendere il tablet e in circa 1 settimana mi hanno inviato il preventivo per la riparazione (50euro per l’appunto).

    Ad oggi ne sono passate 3, quasi 4 di settimane, e sto aspettando il prodotto.

    Alla fine, in un modo o nell’altro, sembra sia riuscito a cavarmela (ora vediamo quando e come torna !).

    Invito tutti a recarsi da qualcunmo che ripara qualche prodotto ASUS, in modo tale da cercare la collaborazione e l’aiuto di qualcuno “a loro collegato”.

    Vi aggiornerot’ 😉

    Ciao
    -Ettore-

  • Ciao! Sono una proprietaria di un Asus Nexus 7 modello 2012, acquistato all’Unieuro a novembre.
    Due giorni fa mi sono accorta che di punto in bianco, il suono si sentiva solo dal lato sinistro delle cuffie, lo speaker invece andaba correttamente, ho provato diversi cuffie e auricolari e non andava nessuna sul tablet, invece le cuffie su altri dispositivi funzionavano.
    Ho cercato info su internet riguardo la assistenza Asus e sono arrivata a questa pagina.
    Con tutto quel che ho letto ero completamente scoraggiata di mandare il mio tablet in Repubblica Ceca con la possibilità che mi arrivasse nelle stesse condizioni o ancora peggio.
    Perciò, dopo informarmi un po’ in altri siti in inglese specialmente, ho trovato il sito di cui vi allego il link di seguito, grazie al quale ho risolto il mio problema.
    http://forum.xda-developers.com/showthread.php?t=2432076
    Bisogna però avvertire che prima sarebbe utile fare un giro su youtube per imparare ad aprire il tablet, non è difficile ma ha bisogno di un po’ di manualità.
    Nel mio caso il problema erano i contatti del conettore che erano un po’ lenti. Ho messo vari strati di nastro isolante piccolini per far si che al chiudere la cover posteriore spingesse i contatti e quello ha risolto tutto.
    Spero vi serva questo consiglio e vi faccia risparmiare tempo e denaro.

    Saluti

  • Tablet Nexus 7 comprato circa due mesi fa.
    Dopo 10gg noto un pixel bruciato. Contatto l’assistenza Asus che mi dice che non c’è problema, riparano tutto in garanzia. Bene.
    Backup, reset, foto del pixel bruciato (mi hanno chiesto di inviarle loro via mail) e, con tutta calma, finalmente si vengono a prendere il prodotto.
    Passano poco più di 20 giorni e il tablet ritorna. Come temevo il foglio allegato attesta “Test Ok/No trouble found”. Accendo e, CVD, il pixel bruciato è ancora lì che mi fa gli occhioni tristi.
    Ho ricontattato l’assistenza e vedrò cosa mi risponderanno. Certo che tra richiesta ticket, corriere e “riparazione” passerebbe più di un altro mese; fa in tempo a calare il prezzo di mercato senza che io abbia ancora usufruito del mio acquisto.

  • ASUS Italia o dell’eccellenza nel maltrattare il cliente !
    Volevo segnalare una situazione veramente sgradevole e dequalificante per un’azienda come la ASUS Italia. Io, come tantissimi altri possessori di prodotti ASUS con problematiche varie di guasti, (tantissimi clienti a livello mondiale, l’ho scoperto tramite i vari forum internazionali dedicati all’argomento), ho avuto necessità di rivolgermi al supporto tecnico per la riparazione del prodotto. Riparazione in garanzia o meno, a seconda dell’operatore che mi ha risposto nelle diverse chiamate. Ho aperto la pratica e ricevuto, via mail, le informazioni per il ritiro da parte del corriere da loro incaricato e scopro che in caso di riparazione fuori garanzia, se non accetto il preventivo, devo comunque coprire i costi fissi di intervento e le spese di spedizione (A e R) dalla sede ( Rep Ceca/Singapore) (superiamo i 75 euro). Leggendo in rete, per il comune problema, che riguarda un semplice ripristino di sistema e non prevede sostituzione di alcun pezzo, viene proposto un preventivo che va da 210 euro a 298! Il Tablet in questione è stato acquistato un anno e mezzo fa, nuovo e appena messo sul mercato, a 599 euro. Già dopo qualche mese non era più distribuito in Italia soppiantato da modelli più recenti. Ho preferito rinunciare alla riparazione. Ho pensato di segnalare la cosa raccontando l’accaduto tramite il canale ufficiale che ASUS Italia mette a disposizione degli utenti, la pagina Facebook, alle risposte automatiche e inutili ai miei post (educati e rispettosi, ovviamente), seguiva l’immediata rimozione degli stessi dalla pagina, ho protestato per questo, e visto che la cosa mi infastidiva li rimettevo e quindi hanno pensato bene di bloccarmi (quando si dice “l’attenzione al cliente”). Ora sulla loro pagina posso leggere, ma non posso postare nulla! Le loro prime risposte mi rimandavano ad altri settori dell’azienda, ho scritto a tutti gli indirizzi che mi hanno suggerito, non ho ottenuto risposte. Ho scritto su twitter la sgradevole esperienza di essere bannato senza motivo dalla loro pagina facebook, mi hanno dato una prima risposta aleatoria, poi il silenzio. Sembrerebbe che il loro supporto tecnico metta i clienti in condizione di non riparare i prodotti dato che fornisce preventivi approssimativi che a volte superano il valore dell’oggetto stesso. Credo che questo sia vietato dal codice del consumo. C’è un forum dedicato allo scontento dei clienti ASUS Italia e che con questa azienda non possono altro che arrendersi vista l’impossibilità di comunicazione. Un numero telefonico unico della sede italiana, perennemente occupato. Funziona solo un numero 199 per il supporto tecnico per aprirti la pratica di riparazione. Non esiste un recapito di ufficio stampa o PR. Mail e altro non ti si filano proprio…alla fine ci si arrende, loro lo sanno, ci contano, e per questo sanno di poterti trattare a pesci in faccia, come più gli pare, tanto… Stavolta invece no! Non posso scrivere sulla loro bacheca, ma posso contattare i singoli utenti con la stessa problematica. Una compagna di sventura, ha già segnalato la questione ad Altroconsumo, cosa che farò anch’io. E per quel che posso cercherò attraverso tutti i media che me lo permetteranno di pubblicizzare l’indiscutibile e superlativa capacità di ASUS Italia nello scontentare e maltrattare il cliente. Tanta eccellenza và divulgata!
    Oltre alla pagina Facebook di Altroconsumo, nel “Play Store” Android e in “App Store” Apple c’è l’App di Altroconsumo “Ora Basta!” attraverso la quale è possibile segnalare questi disservizi.

  • Salve a tutti, mi unisco purtroppo al coro delle disgrazie….. TABLET TRASFORMER PAD TF300LT col 3G acquistato il 30 luglio, arrivato completamente scarico, e la batteria non regge un utilizzo nemmeno minimo. Ho già effettuato TRE riparazioni in assistenza in Rep.Ceca, col risultato che mi hanno cambiato la presa “usb” la prima volta (4 settembre), e nulla (no problem found) la seconda (19 settembre) e la terza volta (7 ottobre).
    Ieri sono venuti per il 4′ ritiro in Assistenza al Service Trade Spa di Campodoro (Padova): telefono poco fa e chiedo con gentilezza se hanno ricevuto il Tablet, e mi urlano contro “deve chiamare l’Asus!”. Non sono nemmeno riuscita a chiedere se per favore mi davano conferma di averlo aperto!
    Ho contattato come socia, Altroconsumo, nei giorni scorsi, i quali mi hanno consigliato di mandare una raccomandata al Negozio dove l’ho acquistato, e ad Asus, chiedendo la RISOLUZIONE del contratto o la SOSTITUZIONE del prodotto, secondo l’Art.130 “Diritti Dei Consumatore” del Codice Del Consumo. Non è servito a nulla.
    Ora mi chiedo se qualcuno di Voi sia mai riuscito ad ottenere il rimborso della cifra spesa, e se devo insistere ad ottenerla dal Negozio dove fisicamente ho pagato, oppure dall’Asus?!
    Ovviamente, qualsiasi post gentile scritto sul Facebook Asus, viene prontamente nascosto.
    Richiamerà Altroconsumo (sono stati gentilissimi e molto competenti!) appena riceverò per la 4′ volta il Tablet che non verrà nemmeno aperto-testato-controllato… basterebbe usarlo per un’ora per verificare che la Batteria passa dal 100% al 5% spegnendosi e perdendo tutte le impostazioni di ora/account.
    Scusate, ma sto rasentando la pazzia.

  • Sono un riparatore… ho proprio in questo momento un asus memo 10 pollici con vetro rotto. Leggendo il commento di DANIEL GRAZIOTIN, ho detto al mio cliente di lasciar perdere la riparazione e di comprare un altro tablet di altra marca.
    E’ incredibile. Una ditta come la asus che fa profitti di milioni di dollari debba ingannare di uno studente, ( Penso comunque che dipenda tutto dalla ditta in Repubblica Ceca.)
    Daniel … in bocca al lupo per il prossimo Tablet … (spero non asus.)

  • Pure io sono abbastanza schifato da asus….a parte il fatto che il mio tf300t per una pressione un po troppo forte ha riportato la rottura dell’lcd…quindi non del vetro…percui chiamo e chiedo di fare un RMA, mando le foto e mi dicono che la garanzia ovviamente non passa questo tipo di guasto, a questo punto chiedo un preventivo di riparazione e mi dicono almeno 220 €!!!! Solo lo schermo ldc e non il touch costa 50 € più spese e il resto??? Tutta manodopera??Prima e ultima volta…ora mi trovo un tablet quasi impossibile da riparare a meno che non lo faccio smontare da qualcuno o da solo perdendo però la garanzia!!! Mah..

  • Sti figli di zozza ladra, mando un notebook in garanzia con un leggero danno elettronico alla tastiera (la sostituzione della tastiera mi sarebbe costata 30€) e me lo rispediscono con spese di spedizione a carico mio con LCD e DVD rotto per un danno totale di 217€. Porco ***.

  • Ciao anche a me è capitata una cosa simile ho preso un Memo Pad HD 7 (difetti) e è crashato dopo 9 giorni, mandato in riparazione mi hanno detto che è partita la scheda madre e devo ripararlo alla modica cifra di 214 euro (150 euro valore di mercato)! sono SCANDALOSI non ho fatto nulla con il tablet si è rotto da solo e non me lo cambiano! NON comprate ASUS, davvero consiglio spassionato

    • Ciao a tutti!
      Sono disperata… neanche 9 mesi fa ho acquistato un asus vivobook S200E… è sempre funzionato direi bene, calcolando che lo uso praticamente solo per prendere appunti in università. Circa dieci giorni fa ha iniziato ad avere problemi nel caricarsi, allora ho sperato che fosse solo l’alimentatore… ed invece deve essere qualcosa di più serio, perché da spento si ricarica, da acceso invece solo molto raramente. Spulciando su internet vedo che potrebbe anche essere la scheda madre. Inutile dire che ho sempre trattato bene il mio pc…Insomma: secondo voi mi conviene mandarlo a riparare in garanzia (ho anche la kasko che era inclusa) o rischio che sparino anche a me 200 euro per un pc che ne costa 500? Sono davvero disperata… Grazie

  • Idem a me! Ho preso un memo pad hd 7, dopo 9 giorni mi è crasshato in mano, spedito in riparazione: risultato “rottura scheda madre” e hanno imputato la rottura a me!!! INCREDIBILE. Totale da pagare 240 euro, per un tablet che ho pagato 140!!! ASUS ASSISTENZA CLIENTI E’ una truffa bella e buona leggendo i commenti vostri pare che sia proprio una Policy aziendale!!!
    approfitto per lanciare un appello NON COMPRATE ASUS io ho buttato soldi e tempo nel cesso .

  • AVETE SOLAMENTE RAGIONE I PRODOTTI SONO OTTIMI MA IL CENTRO ssistenza e da eliminarlo o avuto un problema con un vetro display rottosi da solo in auto e non rientra in garanzia e mi anno fatto un preventivo di circa 200,00 euro e io lo comprato circa 300,00

  • Esperienza terribile e vergognosa. Ho spedito per ben tre volte il mio notebook g74sx per la riparazione, è sempre tornato più guasto di prima. La prima volta c’erano problemi allo schermo, quando si inseriva il 3D lo schermo diventava instabile; la nota tecnica della Sirpel redatta per la riparazione dice che è stata sostituita la piastra base. La seconda volta, pur segnalando, nel modulo RMA problemi alla memoria, la nota tecnica della Sirpel segnala che è stato ricaricato solo il software. In questa occasione, al ritorno del computer ho riscontrato, oltre al problema di memoria che non è stato riparato, anche problemi al software, i programmi e gli aggiornamenti non si installano più correttamente, addirittura al ripristino del sistema operativo con f9 alcuni programmi, anche di Windows 7, non vengono ricaricati. Inoltre, quando finalmente sono riuscito installare 41 aggiornamenti di Windows ricorrendo al programma Microsoft Fix.it, detti aggiornamenti sono rimasti stabilmente nella memoria di Windows e da allora si ripresentano ogni volta che si fa il ripristino del sistema operativo con la funzione f9. Io non sono un tecnico però, mi sembra che quando si va a ripristinare il sistema operativo, tutti i programmi e gli aggiornamenti installati, che non fanno parte del software madre del computer si dovrebbero cancellare. La ricarica del software di Windows, da parte di Sirpel, è avvenuta su una base di un programma preimpostato di Asus. La terza volta, spedito ancora per problemi di memoria, la nota tecnica della Sirpel segnala che è stata sostituita la memoria che devo dire ora funziona correttamente, e ricaricato software quello presente nel computer che continua a presentare i soliti problemi con programmi e aggiornamenti. E’ un’ autentica schifezza

  • Ho acquistato un memopad 7HD e dopo neanche 10 giorni ho notato che lo schermo si sta letteralmente staccando (si stanno formando delle bolle come se ci fosse una pellicola protettiva sullo schermo che si sta staccando) inoltre capita che mentre gioco il tablet si blocca e sono costretto a tenere premuto per 10 secondi circa il tasto power prima che si riaccenda e come se non bastasse ho dovuto installare un launcher perché quello originale si bloccava e mi usciva continuamente la schermata “termina applicazione”. Leggendo tutti i commenti negativo non so se tenerlo così (perché alla fine funziona) o se mandarlo in assistenza…Voi cosa mi consigliate?

    • Dove lo hai acquistato? Se in un negozio fisico in Italia, portalo lì. Per il primo anno, sono responsabili per la garanzia. Se lo hai acquistato poche settimane fa, magari te lo cambiano direttamente o ti fanno un buono.

  • Ciao,
    sto per affrontare il drago… invio oggi il mio asus me302c acquistato da 15 gg, in garanzia, perchè lo schermo a volte non si riaccende… quanto sta in stand by, saltuariamente e non sempre, clicchi sul tasto superiore e lo schermo riamane nero, anche se lui funziona, si sentono le notifiche, il touch va visto che se faccio le solite mosse di blocco segnala sonoramente che è sbloccato… ma sempre tutto allo scuro… poi dopo magari qualche ora, così come si era bloccato, misteriosamente riprende a funzionare… ho provato a ripristinare le impostazioni di sistema riportandolo alle condizioni di fabbrica, ma uguale… avere un tablet che puoi utilizzare solo quando vuole lui non è particolarmente comodo, all’unieuro mi hanno dato solo i numeri diretti, la sostituzione non me la fanno perchè passati 7 giorni, ho aperto rma direttamente per saltare passaggi intermedi unieuro,e ora sto preparando la scatola in cui inserire la confezione originale corredata di tutto ciò richiesto e avvoltolata nel pluriball per evitare danni al trasporto.. fatto foto preconsegna del tablet in perfetto stato, sopra, sotto, destra sinistra, con affiancata la stampata rma… ora aspetto il corriere dhl, e vi terrò aggiornati sugli sviluppi…

    • con un po’ di ritardo aggiorno…
      il tablet è stato via circa dieci giorni, rispedito indietro ed ora funziona senza problemi, hanno cambiato schermo e scheda madre, praticamente tutto a parte la cover esterna eheh… per cui in questo caso hanno agito secondo criterio! rimane la cripticità del loro servizio tecnico telefonico, e la mancanza di soluzioni da parte dello stesso. Con tutti i dubbi che ti si creano per la spedizione facevano prima a permettere un cambio direttamente in negozio. In ogni caso avevo fatto la ripresa al momento dell’apertura del pacco restituitomi per evitare eventuali sorprese che per fortuna non ci sono state…. al loro questionario “comprereste/consigliereste prodotti asus” rimangono molti dubbi…… prodotti di qualità, ma se poi devi scommettere per farli riparare……..

  • TERZA VOLTA IN ASSISTENZA PADFONE INFINITY !!! Non posso mollare adesso !!! Devo vedere come và a finire….comprato a Luglio,999 euro,ma cavolo se ero felice,il telefono era una bomba. Mio figlio mi vola in terra il telefono e si crepa il vetro. Il telefono ha problemi di touch ma dentro la sua station il telefono funziona senza problemi. Decido di inviarlo all’assitenza,mi dispiaceva aver comprato un oggetto combinato e sfruttarlo solo come tablet. Mi viene chiesto 230 euro per la riparazione…dopotutto il danno lò fatto io,giusto o non giusto la garanzia non copre,accetto visto il valore dell’oggetto. Passano quasi due mesi e il telefono torna a casa,vetro riparato….TELEFONO MORTO. Non carica,non si accende….non fà niente. Chiamo direttamente SERVICE TRADE (il centro assistenza) che non mi lascia nemmeno spiegare dicendomi di chiamare ASUS,spiegare la cosa e compilare nuovo RMA. Lo faccio !! Telefono torna in assistenza,mi sostituiscono batteria e thermal foil (????) in garanzia,dopo 15 giorni torna a casa UGUALE….il telefono non si accede,non carica,non dà segni di vita !!! Terza chiamata a ASUS,nuovo RMA,centralinista in paranoia,richiamo pure SERVICE TRADE sfruttando la pietà,chiedendo cosa devo fare ??? Mi viene consigliato ti tenere in carica il telefono di più……Lunedì partirà la terza crociata verso il centro assistenza…vi terrò informati….a stò punto voglio vedere come và a finire,ma ho un paio di idee e tutte mi fanno pizzicare il fondoschiena !!!

  • dgraziotin a che offerta siamo arrivati per farti chiudere la pagina? Quinto in su google per assitenza Asus. Scandaloso, Asus, almeno rendete ricco uno per tutti i danni che avete fatto a tanti. Stavo e acquistare un portatile top di gamma ricondizionato dalla Germania. Ma dopo aver letto questo ci ho ripensato. “Delinquenziale il fatto di far pagare il preventivo”. Ma nessuno gli ha spiegato la vecchia regola che cliente ha (più o meno) sempre ragione? Ritorno con la coda tra le gambe da mamma Apple e risparmio sulla dieta. 30 anni di prodotti martoriati 24 ore al giorno e accantonati solo per anzianità. Sarò stato fortunato.

    • Asus fà ottimi prodotti. Tutte le marche si rompono,tutte cadono,tutte un giorno smettono di funzionare per ragione X. La differenza stà nell’assistenza POST VENDITA,Asus in questo purtroppo è decisamente la peggiore (tra quelle che ho provato).

  • Marco, questo articolo è in prima pagina su Google cercando le tue parole chiave (e altre) quasi da quando è stato pubblicato. Un pochino perchè ci capisco di ottimizzazione motori di ricerca (ho studiato e studio informatica da anni), ma soprattutto perchè la gente arriva qui per raccontare la propria esperienza. Lasciano commenti, ne parlano nei forum e la linkano nei social network.

    Era proprio ciò che volevo ottenere quando l’ho scritta. Voglio che la gente, prima di comprare Asus in Italia, sappia cosa possa anche succedere con l’assistenza clienti e il servizio di riparazione. E di conseguenza, pensarci due volte prima di comprare.

    La penso come Matteo commenta sotto da te. I prodotti Asus in sè non hanno niente di male. Hanno un buon rapporto qualità prezzo, ed è normale che i dispositivi elettronici si rompano o abbiano difetti.

    È il rapporto che Asus Italia ha con i propri clienti che è completamente sbagliato e va sistemato, come ho scritto più volte nel post e nei commenti. C’é chi scrive qui che, a quanto pare, loro censurino pure i commenti negativi sulla loro pagina di Facebook. Se vero (non ho Facebook per verificare), sarebbero solo pessimi.

    Ogni volta che vedo questa pagina nei top risultati di Google, soprattutto cercando “Asus garanzia tablet”, non posso altro che pensare: gli sta bene.

  • ragazzi ho attualmente aperto la seconda pratica rma con asus per lo stesso pc in garanzia. Uno schifo!! non solo il problema non è stato riparato, ma il pc non parte ugualmente ed è stato persino ammaccato! UNA VERGOGNA!!

  • Mi aggiungo anch’io. Dopo 250 euro spesi per un prodotto che si pensi sia funzionante, passato qualche mese non caricava più, mandato in assistenza in Repubblica Ceca IMBALLATISSIMO!! Tornato come se fosse stato usato per anni.. in più, un mese dopo lo scadere della garanzia, metto il tablet una sera in carica, la mattina dopo non si accendeva più, non caricava più.. zero, Neanche premendo il tasto del volume in giù più accensione, niente. Il carica batterie è funzionante perché carica tutt’oggi la dok del tutto inutilizzabile.Vado in un centro Asus e mi dicono che il monitor si è staccac o bruciato e che va ricambiato per un totale di: 250 euro!! Per non parlare del carica batteire, il primo originale si è rotto dopo qualche mese, il secondo costatomi 48 euro, stessa fine, quello cinese da 8 euro mi dura da due anni!! VERGOGNA

  • Ragazzi, il mio problema è con un vivobook S200E, che ho da un paio di mesi e usato pochissimo.
    I tasti con le “frecce” in su e in giù non funzionano; mi chiedo se valga la pena di aprire un rma o se piuttosto rischio che la situazione peggiori: voi che mi consigliate??

  • Ho mandato il mio Tablet ASUS Nexus 7 2012 acquistato il 19 gennaio scorso (Ancora in garanzia, dunque) al centro assistenza, di punto in bianco, due settimane fa il tablet smette di ruotare lo schermo (Suppongo si sia rotto l’accelerometro). Il giorno stesso in cui ho chiamato il centro assistenza è comparso l’aggiornamento ad android 4.4, e il problema persiste, mando il tablet al famigerato centro assistenza,.Oggi è tornato indietro con android 4.3, faccio 2-3 prove e lo schermo ruotava, mi compare in alto la notifica di aggiornamento, aggiorno et voilà, ricompare il problema.
    Ora non so se il problema è Software (Quindi attendere l’aggiornamento a 4.4.1) o se il centro assistenza non ha fatto nient’altro che installare un’altra ROM e rimandarlo indietro, cosa mi consigliate di fare?

  • Dal 4 Novembre ho portato in assistenza il mio tablet Asus che è stato spedito in repubblica cieca. Il difetto: si spegneva e si riaccendeva senza soluzione di continuità. Il tablet era già stato in repubblica cieca per altro problema (non si accendeva), qualche mese prima e se lo sono tenuti per oltre 6 settimane. Da notare: il tablet è stato acquistato a Maggio!!!!!!!!! Non acquisterò mai più un Asus e valuterò l’offerta, fatta dal mio negozio di fiducia, di sostituirlo con altra marca. Un’assistenza davvero risibile, se non fosse che è una situazione intollerabile.

  • Ad ottobre 2012 comperai un asus nexus 7 16gb wifi, dopo 9 mesi di utilizzo si è spento e non è piu’ partito. Ho compilato il modulo online per aprire un RMA ma ancora aspetto una loro risposta. Tanti solleciti……nessuna risposta. Il numero 199…..peraltro a pagamento è sempre occupato o fuori posto…….IN PAROLE POVERE NON ACQUISTERO’ PIU’ UN PRODOTTO ASUS. E’ LA SECONDA VOLTA CHE HO PROBLEMI CON UN LORO DISPOSITIVO…….ADIOS ASUS HAI PERSO UN CLIENTE E INOLTRE VI STO’ FACENDO CATTIVA PUBBLICITA’……A MALI ESTREMI……

  • mandato il tablet in assistenza il 30 di agosto.assistenza in R. Ceca sprovvista dei ricambi, che dovevano arrivare dalla casa madre, a mio parere ridicoli.passa un mese, chiamando periodicamente mi sento dire una marea di boiate. la più belle che il tablet era stato riparato e lo stavano per spedire, ovviamente falso. dopo liti al telefono propongono il rimborso e non mi mandano i moduli, dopo 20 gg mi faccio mandare i moduli a mezzo altre liti.mi mandano i moduli da firmare senza scrivere quanto mi rimborsano, altro casino. rispedisco i moduli e non mi rispondono più per altri 20gg. arriva la conferma del rimborso, e mi dicono che si prendono 30gg per risarcire con 15gg di ritardo da quando hanno ricevuto i moduli. sono DISONESTI, INCOMPETENTI, e la loro organizzazione è RIDICOLA. con loroho chiuso. gli auguro il fallimento. intanto dal 30 agosto siamo al 9 di dicembre e si sono presi fino al 22 per risarcirmi.

  • DOPO IL TERZO INVIO DEL PADFONE INFINITY IN ASSISTENZA……..rullo di tamburi…….eccolo finalmente tornato a casa……FUNZIONANTEEEE !!!! IL miracolo di NATALE 2013…..e’ una settimana che è di nuovo in mano mia e devo dire che è tutto apposto,parrebbe. Praticamente è nuovo….gli hanno cambiato TUTTI I PEZZI !!!! ahahahahaahah tutto è bene quel che finisce bene,potevo rimanere gravemente ovveso….in 4 mesi e 3 spedizioni e 230 euro me la sono cavata……..e cmq……….mai più ASUS.

  • Ero rimasto a quando Asus aveva un’ottima garanzia, e stavo per comprare 2 tablet memopad 10 da regalare, visto il prezzo molto conveniente, poco più di 200 €.
    Quasi per sbaglio mi sono imbattuto in questa pagina e l’ho letta tutta, attentamente, ci son rimasto di stucco, non riesco ancora a credere che Asus sia scesa così tanto in basso, probabilmente il problema è che siamo in Italia. Credete che gli altri siano meglio? Un telefono Samsung, in garanzia, l’ho buttato piuttosto che farmi prendere per il deretano. Un cellulare per un bambino, pagato, 50 €, al centro di raccolta volevano 30 € di cauzione perchè in caso poi il centro di assistenza attribuiva a me il guasto, se le sarebbero tenute. Fanno il processo alle intenzioni, roba da non credere.
    In ogni caso, grazie per questa pagina, è così che si fa, le cose si portano alla luce, e spero che come me, altri continuino ad ecitare questo marchio visto che tratta i clienti in modo più che pessimo.
    Ciao, e grazie ancora.
    Daniele.

  • Ciao, ho comprato il tablet asus e non mi sembrava male.
    Però un giorno mi è caduto e adesso ho lo schermo rotto.
    Come faccio a riparare lo schermo?
    Lo posso mandare a questa garanzia?

  • Ho pubblicato questo post su asus italia facebook sara’ il caso?
    Sto preparando un dossier per striscia la notizia su l’assistenza Asus , ho comprato un eepad 6 mesi fa ed era difettoso l’ho inviato 4 volte in assistenza e 3 volte mi e’ tornato difettoso. La quarta volta l’ho spedito 30 gg fa e non l’ho piu visto e non rispondono alle mail e alle raccomandate .Oltre il danno la beffa prima non lo riparano poi se ne appropriano indebitamente . Attenzione se fanno così per apparecchi che a loro costano pochi soldi e avrebbero potuto sostituirlo da subito non oso pensare cosa fanno con apparecchi più costosi. Contattatemi son sicuro che saremo in moltissimi ! Ovviamente non rinunciate comunque a fare azione civile e penale come sto per fare io !

    • Ciao Michele, il post lo vedo visibile. Per te e per tutti quelli che dicono di aver visto sparire post sulla pagina di Asus Italia: esiste un servizio chiamato perma.cc che viene usato in attività di ricerca per citare pagine Web che rischiano di scomparire.

      Il servizio (gratuito) salva la pagina Web e fa da garante. Per esempio, il post che hai linkato tu lo ho appena salvato su http://perma.cc/64J8-JW6Z?type=image. Purtroppo è in grado di salvare il post senza i commenti, ma se il link originale su https://www.facebook.com/ASUS.Italia/posts/689882847728528 sparisce, hai una prova che il post esisteva.

      • Grazie ! Siamo in tantissimi ORA BASTA con la crisi di lavoro che c’e’ non vedo perchè proteggere chi non lavora o lavora malissimo se questi signori non capiscono che custumer care e garanzia non significano FREGARSENE e INCHIAPPETTARE che li caccino una volta per tutte e che paghino i danni a ASUS e a NOI . Con la lettera che ho mandato al Presidente Asus o Asus si dissocia e li caccia o è connivente.

  • Aggiungo la mia esperienza personale.
    Padfone 2 in garanzia inviato a fine ottobre per problemi al connettore usb dello smartphone.
    Ritorna con il connettore sostituito insieme ad altri piccoli interventi, ma si sono dimenticati di provarlo inserito nella Station, e infatti non si collega bene (lo schermo della Station si spegne frequentemente e l’audio è disturbato da scariche)
    Non contento della fortuna avuta nel 1° intervento, decido di rispedirlo ai primi di gennaio, per risolvere questi problemi.
    Mi ritorna con schermo della Station rigato (alla faccia del Gorilla Glass) con copertura sede smartphone riattaccata male e soprattutto senza alimentatore e cavo usb originali.
    Il resto è storia comune a tutti, mail su mail, risposte rassicuranti, richieste di foto dei danni, post su FB cancellati,ecc.
    Ma non finirà così anche se ci vorrà tempo li citerò per vie legali.

  • Vi porto la mia esperienza. è in corso una questione con Asus sulla riparazione del mio VIVOTAB SMART. Dal primo giorno (inizio novembre 2013) ha avuto problemi di caricamento della batteria. Ma Windows 8.1 mi creava problemi peggiori e ingenuamente ho riportato all’assistenza solo le difficoltà hardware dovute al mancato aggiornamento driver. il 15 dicembre il tablet ha smesso di caricare la batteria e si è spento definitivamente. Ho deciso di inviare il tablet in riparazione e mi è stato restituito un mese dopo. Risultato? La parte sostituita è la scheda madre e il problema è tale e quale. Il tablet non carica. durante la notte (circa 8 ore di carica) riesce a fare il 40- 50% di carica. è come se andasse a intermittenza.

    Mi sono rivolto al servizio clienti tramite la pagina ma mi hanno fornito l’indirizzo della sezione tablet. Ho spiegato loro la situazione ma nulla. Dicono che devo ricompilare un RMA per spedirlo di nuovo in riparazione.

    Praticamente un dispositivo che attualmente ha poco più di due mesi e mezzo di vita ne ha passato uno in riparazione e si accinge a trascorrerne un altro. Io intanto ho pagato 500 euro senza poter usufruire del mio tablet e Asus invece di sostituirlo temporeggia…

    • Ciao io ho scritto questo post che è stato oscurato sono al settimo mese senza che abbiano risolto nulla
      https://www.facebook.com/ASUS.Italia/posts/689882847728528?
      ho anche scritto al presidente asus per segnalare la vergognosa vicenda e quasi subito mi e’ stata mandata una mail che mi dice che il mio prodotto e’ irreparabile e va sostituito. Con altri ci stiamo organizzando per rivolgerci a striscia le iene ecc. contattaci. Ti do la mail del presidente asus e il testo
      ASUS Lìdé Road 15號 , 112 Beitou District, Taipei City, Taiwan (ROC)
      Jonney Shih (President)
      Jerry Shen (CEO)
      Dear President and CEO Asus
      The presnte to tell you the mismanagement of Asus Italy.
      Do not repair equipment under warranty do not respond to customers. I bought
      an Asus EeePad 6 months ago sent 4 times and 3 times returned damaged. The
      fourth time I sent the eepad more than a month ago and the service does not
      give me news does not respond to emails and legal letters.
      These gentlemen are working your damage by producing the escape of many
      customers. Asus typing in searches on google you get to the page http://task3.
      cc/909/non-spedite-il-vostro-tablet-asus-in-riparazione-in-garanzia-una-
      terribile-esperienza/
      I wrote that I would have turned and made public my bad experience with asus
      contacting the TV and magazines.But the assistance asus Italy does not answer
      me they seem to have no interest in protecting the image of asus .I believe I
      have pointed out the unfair and harmful behavior of your employees in Italy.
      Harmful and unfair for Asus and customers.
      Best regards

  • Mi unisco a voi nelle fanta esperienze Asus. Oggi mi vengono a ritirare il mio TF300TG per la terza volta, per lo stesso problema. Il calvario è iniziato ai primi di novembre. Ovviamente adesso la garanzia è scaduta e sicuramente me ne combineranno come è successo a tutti voi. Almeno sapere quello che gli fanno in riparazione, scrivono sempre cose incomprensibili, stile “iw by pop” (la seconda volta dieci giorni fa). Il problema sta che in qualsiasi situazione…batteria 100%, navigando, sotto carica o pure solo guardandolo eheh si spegne di colpo, provo a riaccenderlo…lucette laterali che si illuminano ma niente muerto.
    Comunicherò l’evolversi della situazione.

    Ciaooooo !

  • Il mio Nexus 7 2012 con LCD distrutto (vetro intatto, LCD all’interno frantumato). Chiamo l’assistenza e mi dicono che questo tipo di danno non rientra in garanzia, ho inviato il tablet gratuitamente in Repubblica Ceca, è tornato dopo una settimana perfettamente riparato e funzionante, tutto in garanzia senza sborsare un euro. Dopo un mese mi appresto a rispedirlo nuovamente in assistenza perchè è completamente morto non si ricarica in nessun modo, vediamo che succede.

  • Anche io sono vittima di ASUS.
    Ho mandato in assistenza un Memopad Hd 7 acquistato a dicembre in quanto difettoso nello slot micro sd e sostengono che non e’ coperto dalla garanzia in quanto manomesso.
    Potete capire come sia difficile inserire la scheda se fosse funzionante l’ingresso, ho invece provato a premere di piu’ e di li’ e’ iniziata l’agonia….
    In piu’ mi hanno inviato un preventivo di euro 170 circa per la riparazione, a fronte di un prodotto acquistato per 99 euro.
    Ho scritto a tutto il mondo vedendo anche i vs. suggerimenti.
    Vediamo…e’ diventata una questione di principio, vedendo tutti i precedenti mi viene da pensare che ci sia del tendenzioso nel comportamento, specie sparando preventivi cosi’ alti.

  • Buongiorno ragazzi, stesso problema segnalato da Luigi poco sopra, connettore del padfone 2 che da problemi (problema diffuso a quanto pare). Mi state facendo passare la voglia di spedirglielo e di risolvere il problema comprando il pezzo di ricambio in rete!

  • Vedo che non sono una mosca bianca. Ho comprato un TF 201 oramai 2 anni fa. E’ stato mandato in garanzia in questo tempo per quasi un anno in più di 5 occasioni diverse. Le motivazioni: vibrazione rotta (2 volte), fotocamera rotta e rumorosa, audio che gracchia all’inizio e alla fine di un qualunque file audio o suono (3 volte), bordo esterno rovinato, vetro che si stacca. La questione è che le ultime due problematiche sono dipese dal centro di riparazione che non ha voluto riconoscermele. In questo caso è subentrato il negozio da cui l’ho comprato che ha pagato le spese (DUECENTOCIQUANTA EURO). Ovviamente questo loro intervento è servito a poco e ora (quasi due anni dopo) mi ritrovo con un tablet in cui quando si attiva la vibrazione sembra che stia andando una lavatrice, il vetro si muove su diversi lati e fa il rumore dello scotch che non ha più il suo potere adesivo e la cassa gracchia (ancora). Per fortuna mia il negozio si è attivato e ha parlato direttamente con i responsabili di Asus Italia. Ora sono in attesa di una risposta definitiva ma all’oggi mi hanno proposto di sostituire il tablet con un modello nuovo (adesso non esistono altri tf201 nelle scorte) o con 4 altri modelli: Lenovo Yoga,Samsung galaxy tablet 3, Asus Memo Pad e un HP. Ho guardato tutti questi modelli e oltre a costare meno della metà di quello che spesi le loro caratteristiche sono nettamente inferiori e prive di tastiera e diverse altre funzioni. Vediamo cosa propone Asus. Nel mentre mi sto informando sui termini di legge che prevedono, OVVIAMENTE, la sostituzione con un modello almeno pari al modello che si va a sostituire.

  • Mi aggiungo anche io all’ormai infinita lista.
    Comprato U36SG direttamente dal sito Asus il 22/03/2013. Dopo circa un anno ha cominciato a manifestare un problema di spegnimento muovendo il monitor anche di solo 1 millimetro. Ho inviato il prodotto in assistenza il 24/02/2014; Asus comunica, in media, di necessitare di 5 giorni lavorativi per la riparazione più i giorni richiesti per il ritiro e consegna da parte del corriere. Il giorno 10/03 mi viene comunicato che la macchina non è riparabile e che provvederanno al rimborso dell’80% del valore. Ovviamente rifiuto, chiedendo il rimborso del 100% o una nuova macchina di livello superiore o uguale. A questo punto Asus scompare nel nulla, ho scritto una email praticamente ogni giorno dal 10/03 ad oggi senza mai ricevere una risposta. Il servizio clienti al 199 dice di aver inviato già due solleciti alla “casa madre” (che sembra impossibile da contattare telefonicamente, mi chiedo risponda ai suoni usati in Incontri Ravvicinati del Terzo Tipo…) e di aspettare, non si può fare altro. Nel frattempo è passato un mese dall’invio in assistenza del pc, devo aspettare non si sa chi e non posso contattare telefonicamente nessuno che abbia voci in capitolo sull’argomento. Se dovessi nuovamente avvicinarmi ad un prodotto Asus abbattetemi con un fucile.

    • Come consigliato da qualcuno di voi, ho scritto una email al presidente di Asus riferendogli la situazione del servizio clienti Asus Italia e il mio caso specifico. Ovviamente non sarà stato questo (figuriamoci se il presidente di Asus legge le mie email), fatto sta che 2 giorni dopo Asus mi ha contattato proponendomi il rimborso del 100% del valore.. era quello che volevo e ovviamente ho accettato di corsa..

      • A quale mail hai scritto per contattare il presidente di Asus? Quello di Asus Italia o qualcun altro? Io scrissi a qualche responsabile Asus USA che frequentava XDA Developers ma tutto ció che ho ottenuto è stato “mi dispiace ma Asus USA tratta solo di problemi negli USA”.

  • Grazie al proprietario del sito e a tutti. Vorrei spezzare una lancia a favore dell’assistenza e una nella loro schiena.
    Premetto che sono un estimatore ho molti loro device a casa e il mio primo portatile mi è durato più di 12 anni con ottime prestazioni. Ho avuto a che fare con loro 2 volte! 1 positiva con un eeereader con microsd interna danneggiata e prontamente sostituita in quanto in garanzia. Fra l’altro mi hanno contattato a riguardo per avere meggiori dettagli, quello che Daniel prospettava. Tutto in 10gg. Però non ricordo se lo inviai a Milano o altrove.
    1 SURREALE per via di una mia richiesta per un fonepad7. Nonostante il millanato gorilla glass i cristalli liquidi del monitor si sono rotti lasciando il vetro e il touch perfettamente funzionanti. Convinto di avere la kasco (visto la genericità dell’asserzione sul sito e non essendoci un elenco di quelli coperti e di quelli non) chiamo il 199. Scopro di non averla e mi propongono la procedura che declino. Scrivo via account VIP gold (per via dei diversi prodotti) chiedendo un preventivo per sostituire il solo monitor…Risposta: Non possono farlo perché devono vederlo per fare il preventivo!!! È surreale… mica ho chiesto una diagnosi, ho chiesto un intervento specifico…non sai dirmi quanto costa il monitor, la mano d’opera e le spedizioni. Non vuoi dirlo perché viene a costare di più di uno nuovo?
    Perdendo il resto della garanzia lo farò riparare da un amico.
    Sono cose che x un cliente affezionato mettono in dubbio tutta la relazione con la ditta…
    Cmq adesso vedo bene se ci sono gli estremi per la pubblicità ingannevole per la kasco…
    Grazie per la possibilità di condividere!

  • Buon Giorno a tutti.
    Ho letto il post in merito e vorrei raccontare la mia esperienza con la speranza che qualcuno di voi mi aiuti.
    Da premettere che sono studente universitario di informatica e che lavoro come tecnico di PC da oltre 10 anni con grosse esperienze di riparazioni notebook e simili.
    Ho acquistato molti anni fa un notebook asus e non ho mai avuto problemi. Dopo la garanzia bastava aprire la scocca inferiore per accedere immediatamente alla CPU per la pulizia da polvere e il cambio di pasta termo-conduttiva da fare periodicamente.
    Per esigenze di maggiorazioni di calcolo della CPU ho deciso di acquistare un ASUS F55VD. Mai fatto…
    Dopo sei mesi la temperatura sale a capogiri fino a 60 gradi e picchi di oltre 70 quando rimane acceso parecchio fino a spegnersi di botto dopo che opero sulla macchina.
    Mandato in assistenza con tantum di foto della mia temperatura del PC controllata con un software appropriato.
    PC spedito e in 7giorni lavorativi mi ritorna. La sorpresa? non hanno fatto nulla. Una lettera che per loro la temperatura è nei canoni di esercizio standard ed hanno solo formattato la macchina. Ma stiamo scherzando? temperatura standard di 60°C e oltre? Ed allora questa estate quando in casa ci saranno piu di 30°C con il mio PC ci posso cuocere la pasta…….
    Non so voi, ma per me questa cosa mi puzza e non è assolutamente normale.
    Cosa mi consigliate?
    Procedo io alla riparazione del mio PC sapendo che poi decade la garanzia?
    O sollecito l’asus in qualche modo?
    In realtà vorrei contattare direttamente dei responsabili e non il call center a pagamento al numero 199 ecc…
    Grazie a tutti in anticipo…

    P.S. dimenticavo, non prenderò mai più ASUS.

  • Salve,
    anche io sono rimasto fregato e, nonostante la ritenga una ottima marca, eviterò in futuro di acquistare prodotti ASUS. Ho acquistato in luglio 2013 un tablet che a seguito di una caduta accidentale si è rotto touch ed lcd. Prima di inviarlo in assistenza per la riparazione mi sono imbattuto in questo post e letti i commenti ho deciso di non inviarlo in Repubblica Ceca per farlo riparare, anche se così ci rimetto la garanzia, poichè a conti fatti quello che risparmio mi consente di acquistarne uno nuovo (circa 150 € + 60 € di spedizione).
    Mi viene comunque in mente, leggendo i vostri post, che forse le mail che si inviano all’assistenza per problemi di garanzia e mancate riparazioni, sia il caso di mandarle anche al negozio ove il prodotto è stato acquistato, chissà che così boicottino i prodotti ASUS visto che i loro clienti sono insoddisfatti, e chissà che non si riesca ad avere un centro assistenza e riparazioni anche in Italia.

    • Ciao Mario, forse ho capito male la parte del tuo commento “anche se così ci rimetto la garanzia,”, ma se volevi spedire il tablet danneggiato per causa tua (una caduta accidentale è causata da te anche se accidentale), la garanzia di base non vale.

  • Sono d’accordo con te anche perchè purtoppo mi è successo dopo sei mesi dall’acquisto e quindi non coperto dalla kasko della ASUS. Intendevo che se lo riparano loro la garanzia continua per i 24 mesi previsti dall’acquisto in caso di altri problemi successivi alla riparazione, mentre con il fai da te la perdi definitivamente.

  • IO ho lo stesso modello del”admin della pagina… dopo neanche un mese mi si presenta un problema con l’audio, l’audio va solo con le cuffie e senza casse, come se non funzionassero, poi lo store non mi scarica più le app, così, improvvisamente. Spesso ci sono altri problemi come il non funzionamento di internet, risolto con lo spegnimento, o lo schermo selezionato, senza che io faccia nulla. L’ho portato nel posto in cui l’ho comprato e mi ha detto di mandarlo in riparazione, il problema che il tempo di riparazione, di questo prodotto è di quasi un anno… io ho preso questo notebook per la scuola da utilizzare a posto dei libri, frequentando un istituto tecnico informatico. Come faccio a lasciarlo per quasi un anno? poi a vedere tutti questi problemi con l’assistenza asus, mi viene il dubbio, lo porto o no?

  • Salve a tutti,
    purtroppo ho appena scoperto di essere entrato nel “club del display rotto” 🙁
    L’altro giorno prendo il tablet asus TF300T e scopro una piccola crepa 2-3cm sotto la videocamera …il giorno dopo ecco che la crepa si è allargata fino a raggiungere il bordo superiore del tablet…ora leggendo molti (non tutti lo ammetto) dei vostri post sono completamente scoraggiato dal mandarlo in riparazione….

    Ho trovato online alcuni che vendono display di ricambio etc..se volessi auto-ripararlo a cosa dovrei stare attento prima di ordinare la parte?

    Grazie a tutti
    Runner75

  • Ho acquistato un fonepad7 ME175CG il 09 Marzo 2014, ho rotto il vetro circa due mesi dopo, ho chiesto l’apertura di una pratica RMA e sentito il personaggio asus dell’199 ho chiesto se era possibile farsi un’idea del costo della riparazione, le sue parole sono state: “sicuramente le viene a costare più del prezzo del tablet nuovo o si avvicina molto alla stessa cifra”, visto che e’ solo un vetro e visto che il costo del tablet e’ di poco superiore ai 100 euro ho declinato scegliendo l’opzione me lo tengo rotto, tanto il touch funziona perfettamente!!
    La cosa che mi ha lasciato sconcertato è che questi signori non vendono i pezzi di ricambio, ne hai privati ne hai centri di assistenza, in parole povere se ti si rompe il vetro ho te lo ricompri nuovo o allo stesso prezzo del nuovo di fai cambiare il vetro!
    E’ vergognoso che non si trovino vetri in sostituzione ne dai canali ufficiali ne da quelli non ufficiali!

    MAI PIU’ ASUS!

  • Salve ragazzi, ho letto tutti i vostri commenti e dacché ero mezzo intenzionato di mandare il mio prodotto in assistenza, mi sono ricreduto. Io ho un tablet ASUS tf33t nel mese di febbraio ho notato che lo schermo del mio tablet era leggermente ruotato (premetto cosa impercettibile ma che se posso ripararlo a gratis meglio) ho contattato l’assistenza, inviando foto e quant’altro, dicendomi che effettivamente era rotto e che dovevo compilare la procedura per la riparazione. Prima di farlo vorrei sapere se il prodotto è ancora in garanzia, la data di acquisto è 25/11/2012 pensate che è in garanzia? sia per il problema o per altro. Premetto che non mi è caduto a terra, e tuttora mi chiedo come faccia ad avere questo problema. Ho provato a inviare diverse mail per la garanzia perché anche nel sito era strano, a volte ho letto 1 anno, altre 2, bhoo. Comunque ancora a oggi sono qui che aspetto una risposta, se qualcuno che ha avuto esperienza mi da un consiglio sarà ben accetto.
    PS. Quasi quasi sono tentato di ripararmelo da solo, se tanto l’assistenza è come avete descritto, in quanto ingegnere elettronico dovrei farcela XP

  • Devi andare da chi te lo ha venduto !!!. A me un anno fa hanno fatto lo stesso tiro. un nexus 7 con crepa sul display volevano che pagassi la riparazione.
    Ho portato in causa la nota marca di vendita elettronica…non siamo arrivati nemmeno davanti al giudice. Mi hanno restituito: I SOLDI DEL TABLET, Mi hanno lasciato anche il tablet..e i SOLDI DELL’AVVOCATO.
    Mi sa tanto che la prossima volta, si guardano bene prima di fare i prepotenti.

  • Hanno appena fregato anche me, hanno deciso guardando una foto (!?!?!?)che il danno l’ho procurato io, mai più asus, una vergogna

  • Ciao, io non faccio testo perché il mio Asus VivoTab Smart è finito per terra da altezza 1 metro, nella sua custodia, battendo l’unico angolo scoperto. Risultato: vetro a ragnatela e touch inutilizzabile. L’ho riportato al negozio dove mi hanno detto che la garanzia Kasko non c’è, dovrebbe essere riportata sul prodotto (acquistato meno di 12 mesi fa), mentre come molti di voi hanno notato, sull’e-store è ben pubblicizzata. Spedito in Repubblica Ceca, tornato riparato dopo circa 30 giorni (spedito inizio luglio) con spesa di 200 euro, preventivati 180, il che mi ha fatto propendere per la riparazione piuttosto che per comprare un altro tablet.

  • ragazzi io ho comprato un asus un paio di mesi fa mi sono trovato con un problema di funzionamento sulla funzione telefono in piu i numeri in rubrica risultavano svaniti .ho contattata il servizio asus per sapere come fare per poter riparare il mio prodotto mi hanno spiegato tutto a fatica sono riuscito ad inviarlo dopo due giorni mi honno mandato un imail con un preventivo di un display da sostiture non in garanzia in pratica sostengono che io abbia mandato il prodotto con il displei rotto cose da matti ma io non mi arrendo mettero l’avvocato ed andro avanti se qualcuno mi puo aiutare fatemi sapere grazie

    • CIAO HO LETTO IL TUO COMMENTO IO HO CIRCA LO STESSO PROBLEMA.IN ASSISTENZA NON ME L HANNO RIPARARTO NOTARE CHE E’ IN GARANZIA E MI HANNO ADDEBITATO 65 EURO CHE IO NON INTENDO DARE AL CENTRO ASSISTENZA INFATTI IL TABLET E’ ANCORA LI. TU COME STAI PROCEDENDO?

  • Scusate ho anch’io un problema alla porta usb del tablet ASUS MeMopad Mod. K001. La porta si è “tritata” e non so dove farlo riparare. Lo hanno regalato a mia figlia in Ottobre 2012 ma la porta USB mi hanno già detto che non rientra nella garanzia. Qualcuno ha fatto riparare il tablet NON IN UN CENTRO ASUS? Anche perchè dopo tutti i commenti mi è passata la voglia!!!
    Io sono di Parma.
    Attendo commenti, spero positivi perchè mi sono molto demoralizzata mentre leggevo i vostri commenti. Grazie e Ciao. Cristina

  • mi sono accorta di aver scritto che l’hanno regalato a mia figlia nel 2012 invece glielo hanno regalato in Ottobre 2013….. sorry.
    Cristina

  • Incredibile ma vero , notebook asus in garanzia che non si avvia piu’,aperto ticket ed inviata tutta documentazione, solo per telefono tra l’altro a pagamento 199 mi dicono che non hanno ricevuto prova di acquisto, reinvio mail ad info@ausu.it come richiesto e allego prova di acquisto ma dicono che non e’ stata ricevuta,a questo punto fatta inviare per tramite avvocato con prova di acquisto e numero ticket ma dopo 5 giorni nessuna risposta,non mi rimane che provedere legalmente e nella trattativa se si faranno vivi prima non concedero’ nulla,del frattempo MAI PIU’ PRODOTTI ASUS IN VITA MIA !

    • Nel messaggio precedente non si capisce bene,avevo scritto che dopo mail normali avevo fatto inviare PEC tramite avvocato con documentazione prova di acquisto,ma cmq nessuna risposta da asus.

  • Ciao tutti, mi aggiungo anch’io con una pessima esperienza di Asus Fonepad 7′..sostituito per problemi di improvviso oscuramento schermo e blocco launcher entro i 7 giorni, siamo di nuovo da capo dopo nemmeno tre mesi con il nuovo dispositivo. Torno all’Uniexpert presento il problema, mi dicono che lo mandano all’assistenza visto che è in garanzia…mi rifiuto categoricamente. Lo terrò fino a quando funziona, ma mai più Asus, pessima esperienza.

  • Ci aggiungiamo anche noi alla Vs. famosa Lista!

    Come centro riparazioni e negozianti di merce per linformatica, ci siamo sempre fidati di Asus, tra laltro con Portatili e PC avevama raramente avuto problemi. Il Servizio clienti per questi componenti non è il più tempestivo, ma il loro lavoro lo fanno. quasi sempre i Prodotti vanno spediti alla Service Trade!!
    Dal punto di vista di Padfone O Tablet, però dobbiamo dire che il servizio fa schi…! Lultimo padfone labbiamo mandato in riparazione in garanzia per ben 5 volte consecutive, a quanto pare hanno sostituito di tutto, il che poi non è nemmeno vero! abbiamo siggillato il prodotto e i sigilli erano ancora integri!! Lultima novita era quella che il telefono non si caricava più, si doveva trappolare per poterlo caricare tramite la station! Mandato in assistenza alla ServiceTrade, ritornato, provato, schermo della station blu allavvio!! Provando di nuovo ad accendere solo il telefono, funziona, spegnendolo ed inserendolo nella station e riaccendendo, schermo blu e poi nero!!
    Servizio pessimo!!
    Mi sa che effettuano solo su carta le riparazioni per prendere i soldi da ASUS, e infine non fanno nulla!
    Gli abbiamo gia chesto un paio di volte, la risoluzione del contratto, come stabilito dalla legge! Come se niente fosse continuano ad effettuare riparazioni invece di cambiare il tutto con un nuovo padfone con relativa station o rendere i soldi!

    È un peccato che non si possa fare niente per fargli chiudere attività. Cmq quello che fanno non è nient altro che una truffa!!

    Avendo venduto moltissimi prodotti ASUS, sappiamo di cosa stiamo parlando, e se qualcuno di ASUS o relative ditte che effettuano le riparazioni, (sicuri che i post qui vengano letti, perche non è la migliore pubblicità) vogliono darne riscontro sono i benvenuti!! 😉

    • Grazie Maximilian per aver portato qui l’esperienza di una ditta. Fa sempre (dis)piacere sapere che anche le ditte soffrono degli stessi problemi degli utenti finali..

      P.S. Sono delle vostre parti anche io (Bolzano)

  • Anch’io sto avendo una pessima esperienza con l’assistenza di Asus che è anche a pagamento. Sono incompetenti e dopo 3 telefonate, non mi hanno ancora detto come far sostituire la batteria integrata del mio Eee pc. E’ evidente che non lo comprerò più. Credo che questo sia il sintomo anche di un’Italia che va sempre più allo sfascio.

  • salve a tutti!!! anche io sto ancora avendo una PESSIMA esperienza con asus. ho acquistato da circa 5 mesi un notebook n550lf al “modico prezzo” di 900 euro.fin DAL PRIMO GIORNO ho riscontrato problemi relativi all audio, con l’andare dei giorni ho scoperto che la scheda video invidia gforce 745m non funzionava per niente con programmi di grafica per non parlare delle prese usb mal funzionanti e di un tasto “crepato” dalla sera alla mattina. ovviamente sono 4 mesi che cerco di farmi sostituire il mio pc ovviamente fallato dal principio e questi maledetti non hanno alcuna intenzione di farlo. intanto il rivenditore afferma di non poter fare nulla! sono disperata…non comprerò mai più asus in vita mia maiiiiiiiiiiii piùùùùùùùùùùùùùùùù

  • Salve a tutti, Ho un problema con il mio tablet asus MEMO PAD HD 7 ME173X il touchscreen non funziona + bene , il servizio clienti asus mi ha detto di inviarlo per la riparazione. La mia domanda è il costo della spedizione con il corriere in Repubblica Ceca è a carico nostro ?Quanto costa il tutto andata/ritorno ? Mi conviene spedirlo direttamente ho portarlo dal rivenditore? Grazie

  • Liberatevi dall’assistenza Asus, su aliexpress e’ pieno di touch screen per tablet. Scaricatevi un video di istruzioni per montarlo e datevi da fare. Io per sostituire il mio touch screen su Asus Me102a ho speso in tutto 28,6 € di screen e 0,9 € di scotch biadesivo….stessa cosa per le batterie ecc….

  • Io ho scritto anche alle Iene, segnalate le vostre vicende, la gente deve sapere che razza di truffatori e incompetenti sono; nonchè infami e vigliacchi di approfittare spesso di utenti non in grado di contestare le loro azioni.

    Un abbraccio a tutti i malcapitati!
    Fabio

  • ho comprato un notebook asus zenbook alla cifra di 1.900 euro.
    in questo momento è per la quarta volta in garanzia (in Italia), lo uso poco e quindi è passato un anno e 2 settimane dall’acquisto.
    mi chiama asus italia per dirmi che il pc non è riparabile e mi vogliono rimborsare il pc, mi arriverà per email la proposta e se accetto devo inviargli i dati per il bonifico, ho risposto subito alla ragazza che non voglio soldi ma un’altro pc nuovo con le stesse caratteristiche, questa cosa non si può fare e quindi vado a leggere l’email.
    mi offrono il 60% del valore di acquisto, ho risposto che non accetto!!!
    o rimborso totale o sostituzione con un prodotto con le stesse caratteristiche.
    sono passati 2 giorni e non mi hanno più risposto!!!
    mi pare assurdo questo comportamento!!!
    seguiranno aggiornamenti

  • Devo dire che il mio Asus vivopad Smart è stato effettivamente riparato dopo circa 6 mesi al costo di €uro 50 inclusa iVA dopo caduta accidentale, il problema però resta nel fatto che dopo la riparazione il tablet presentava grandissimi problemi nell’installare gli aggiornamenti e sempre più frequentemente al minimo movimento scompariva l’immagine dal display, lasiando una retroilluminazione dell schermo nero, è stato altre 2 volte al centro riparazione, alla seconda riparazione dopo vari tenttivi e ripristini del sistema il tablet è riuscito ad aggiornarsi e ad installare Windows 8.1, però tendeva a comparire nuovamente il problema della retroilluminazione. Stavo meditando se reinviarlo in assistenza quando mi è nuovamente caduto rompendo il display, adesso è al centro riparazione e sono in attesa del preventivo (crtedo coperto dalla polizza Kasco essendo entro l’anno) che sicuramente dovrò sollecitare come la volta scorsa. La mia esperienza con Asus si estende anche ad un Notebook sul quale mi trovo quasi bloccati tutti i tasti della tastiera. Penso che acquisterò su Ebay una tastiera compatibile (rigorosamente non originale) e la sostituirò personalmente. Alla luce di quanto esposto credo che non acquisterò mai più prodotti Asus, mi sto guardando intorno per un nuovo Tablet in quanto per le mie esigenze è fondamentale che supporti Windows.

  • Salve, ho acquistato su internet uno Zenfone 5 dell’ Asus, sul sito Grossoshop. dopo un mesetto noto che la batteria va giu molto rapidamente. devo fare 2 cariche al giorno per un uso normale. contattando l assistenza del sito mi assicurano che sono coperto da garanzia europea. per contattare il centro asus in italia si deve per forza chiamare il numero 199? dite che mi convine spedirlo in assistenza?

  • Salve, notebook F550CC acquistato il 10/10/2013 (599 euro sottocosto), 10 giorni fa digitando la pwd in pre boot la tastiera non scrive i simboli presenti nella password. Pc bloccato, ricorro all’assistenza asus via email, risposta in due giorni….ma dicendo sciocchezze (fare ripristino con F9 o usare un live Ubuntu… ma se la macchina non si avvia perchè non riesco a digitare la password che razza di risposte mi stai dando?); riscrivo precisando e precisando, risposta: avviare una RMA; leggo questo blog e mi viene la nausea. Il venditore (Saturn, oggi assorbito da Mediaworld) dice di portargli il nb, ci pensano loro, hanno un ragazzo che se ne occupa……., ci vorranno un paio di mesi.
    Penso ai dati che perderò, alla riparazione farlocca.. mi vien voglia di aprire il tutto e salvare il salvabile, che dite?

  • REGALI DI NATALE? NON COMPRARE ASUS, NON COMPRARE DA NEXT
    Questo è il racconto di una fregatura
    Il mio tablet Asus ha dall’inizio presentato un difetto al lettore microSD. A un certo punto ho vinto la pigrizia e mi sono deciso a portarlo al negozio Next di Monza, presso cui lo avevo acquistato. I commessi hanno esaminato e poi mi hanno detto che la riparazione sarebbe stata in garanzia.
    Lì ho commesso un errore imperdonabile: farmi convincere a contattare direttamente Asus “per fare prima”. Così Next mi ha scaricato. IL RESPONSABILE DELLA GARANZIA è SEMPRE IL NEGOZIO, come avevo letto decine di volte sulla rivista di Altroconsumo.
    Asus ha ritirato il prodotto con la procedura prevista per i prodotti in garanzia. Qualche giorno dopo arriva una mail che dice: “il laboratorio ha trovato un problema non coperto da garanzia”. Quale? Non lo saprò mai, perché Asus ha delocalizzato, il laboratorio europeo è in Repubblica Ceca e le note esplicative sono in ceco; Asus Italia se ne lava le mani.
    Dopo un paio di mesi di non risposte, ho pagato gli 88€ richiesti per il riscatto dai rapitori del mio tablet.
    Questo è il mio saluto definitivo ad Asus e Next. Un pensiero devoto, invece, agli onesti cinesi di via Paolo Sarpi a Milano

  • Accidenti, meno male che ho letto queti post. Sono possessore di un bel notebook asus n56vv da 1000 euri,comperato un anno fa, di cui sono soddisfatto. Mi sono accorto da poco che la cerniera destra dello schermo si muove in modo anomalo forzando sulla scocca inferiore del pc. Ho contattato via mail l’assistenza asus e mi è stato risposto prontamente: è un problema hardware, deve essere visto in laboratorio, rma..eccetera. Ero contento per la rapidità della risposta e pronto ad avviare la pratica, poi sono capitato qui. Sto scrivendo col naso….perchè mi sono cadute le braccia.Non me la sento più di mettere nelle loro mani il mio prezioso portatile ,a garanzia appena scaduta, per un problema di questo genere che ,credo,sia risolvibile anche da un laboratorio privato. Grazie per questo blog dgraziotin! e pensare che il pc soddisfa pienamente le mie aspettative….

  • Ciao
    a marzo 2014 ho acquistato un notebook asus serie f550cc, prodotto fantastico, fino a tre giorni fa quando utilizzandolo ad un certo punto ha iniziato a dare un cattivo odore di bruciato, dunque ho chiuso tutto, ho spento il pc e ho spruzzato un po di aria compressa sulla tastiera per raffreddarlo. Il computer si accende funziona, si scalda un po e da ancora un po di cattivo odore. Per questo motivo oggi ho chiamato il call center e ho iniziato la procedura di assistenza tecnica, che non ho ancora terminato. La mia paura è che nonostante il danno non sia causato da me, me ne diano la colpa e mi obblighino a pagare per un qualcosa che non ho fatto pur di riavere il pc. Che mi consigliate???? aiuto!!!

  • Amici, voglio ringraziarvi tutti delle vostre testimonianze, soprattutto vorrei ringraziare l’autore del blog.
    Ho acquistato un Asus fonepad 2 mesi fa da mediaworld a Porta di Roma e solo tenendolo nella giacca il gorilla glass si é spaccato in 2, perdendo da una parte la funzione touch. Avevo stipulato anche l’estensione garanzia al terzo anno…ma niente da fare: sia al punto vendita che al telefono mi dicono che ripararlo mi costerebbe circa 150 euro, ossia più del suo prezzo originale di 99€.
    Penso che se Asus avesse provveduto a costi di assistenza più contenuti, non avrei avuto problemi a pagare. Ma in questo caso cambierò prodotto, credo Mediacom o Lenovo, che hanno anch’essi un ottimo, se non superiore rapporto qualità prezzo.

  • Posso confermare la mia esperienza fotocopia, invio un tablet 373cg fonepad due mesi di vita in assistenza, fin dal primo momento custodito nella cover originale (che costa un botto) e ora mi ritrovo un cadavere con molte abrasioni, segni di forzatura lungo il perimetro esterno, che ogni volta che lo estrai dalla cover originale si apre in due. Terribile, confermo o fa schifo il prodotto o fa schifo l’assistenza (o entrambi ovvio)

  • Come devo fare io?. ho un portatile p55c ASUS che non mi funziona lo scermo LED ho spiegato tutto al call center dell’asus ma mi ha detto Di compilare il modulo per mandarlo in assistenza ma io non ho fatto ancora perché ho paura di sbagliare oppure di fare qualche guaio perché ho letto molti commenti su questa assistenza dell’Asus…
    come mi consigliate di fare??

  • Sono capitato per caso in questo sito cercando in linea generale come far valere i diritti con un’assistenza clienti scandalosa.
    Ebbene vi posso dire che il servizio riparazione LG è anche peggio dell’ASUS.
    Ho un desktop ASUS e dopo due settimane dall’acquisto non si accende più. Chiamo l’assistenza e lo ritirano a spese loro con corriere, dopo una decina di giorni mi torna con la scheda grafica sostituita perchè evidentemente difettosa, essendosi rotta dopo pochi giorni. Cmq sono stati abbastanza professionali come servizio, meno buona invece la qualità dei prodotti, in quanto dopo poco si è rotta una delle due porte USB 3.0 frontali… ma pazienza, non lo mando di nuovo in assistenza tanto ce ne sono altre e farò a meno di quella rotta.

    Cmq tornando a LG, ho comprato uno smartphone LG G2 a Maggio, top di gamma pagato 400 euro circa. Bellissimo smartphone, ottimo in tutto, ma purtroppo i primi di Novembre la fotocamera si guasta, iniziando a fare foto così sfocate che fotografando un foglio stampato da vicini non si riesce a leggere niente di quanto è nebbioso. Ho installato un’altra app di fotocamera e non è cambiato niente, ho resettato il dispositivo e non è cambiato niente: pare essere un problema hardware di messa a fuoco automatica, che mette automaticamente a fuoco malissimo senza regolare le lenti a dovere. Vado a un centro LG per farlo spedire per ripararlo, descrivendo il problema. Mi torna indietro dopo tre settimane con scritto che non hanno fatto nessun intervento perchè non hanno riscontrato il problema. AL centro assistenza ovviamente si rendono tutti conto che il problema è palese, basta scattare una foto per accorgersene. Lo rimando il giorno stesso, descrivendo ancora più accuratamente il problema non risolto (“secondo invio stesso problema, non mette a fuoco la fotocamera soprattutto nelle foto da vicino, provare a fare foto a pagine scritte da 30 cm di distanza”). Altre tre settimane di attesa, mi torna con effettuato un aggiornamento software, stesso problema ovviamente non risolto. Ri-inviato di nuovo il giorno stesso dallo stesso centro raccolta LG, con i dipendenti imbarazzati. Ho allegato una pagina di descrizione e di insulti al telefono. Servizio telefonico a pagamento (numero 199) che dice che l’unica cosa è rispedirlo e sperare che lo risolvano, che non si può fare altro. VI pare possibile?
    MAI PIU’ LG

  • NON COMPRATE ASUS, SONO DEI FILIBUSTIERI.
    Vi racconto la mia esperienza personale, anche se indiretta.
    Asus nexus 7 2013 di mio fratello che non si avvia, dopo aver provato tutte le procedure di emergenza e avendo io discrete conoscenze di elettronica, mio fratello mi ha chiesto se potevo aprirlo e provare a resettearlo togliendo la batteria per fare un ultimo tentativo. Dopo che mi e stato consegnato l’ho esaminato attentamente con la lente di ingrandimento (compreso il connettore di ricarica, per assicurarmi che non fosse stato forzato con un inserimento al contrario). Avendo trovato il tablet in condizioni perfette (esteriormente era nuovo) ed essendo questo nel secondo anno di garanzia, non me la sono sentito di aprirlo (con il rischio di far decadere quest’ultima) e gli ho detto di provare a sentire l’assistenza. Andata quest’ultima a ‘buon fine’ dopo una decina di giorni gli hanno detto che era una riparazione fuori garanzia e gli hanno inviato delle foto di un tablet con il bordo ammaccato e il connettore di alimentazione visibilmente deformato. Capite, gli hanno inviato delle FOTO FALSE, io stesso lo avevo esaminato prima, ed era perfetto. Sono una manica di BANDITI, mai visto una cosa simile, per me ASUS E’ MORTA E SEPOLTA ed è un vero peccato, perchè fanno ottimi prodotti ed ero un loro assiduo cliente. Nel conto, mio fratello si è incazzato con me, ma io mai mi sarei immaginato una cosa simile. Questa non è un assistenza è un ASSOCIAZIONE A DELINQUERE.

  • Anch’io ho problemi con asus, stesso problema con il numero verde, mi ha risposto una persona incapace. il mio tablet, accidentalmente ho rotto il vetro il resto funziona, a mie spese giustamente devo spedire e aspettare un pseudo preventivo che se non accetto si aggira cieca 100 euro, se viene riparato oltre 200 euro, cosa fare???? letto sopra credo che daarò il tablet in mano al cinese (negozio riparazioni) e vedremo…… voi cosa ne pensate??? grazie per il consiglio

    • Ciao, stessa cosa è successa a me ma l’Help Desk mi aveva sempre informato che per sostituire il touch-screen si poteva spendere 150-200€. Invio il tablet e mi arriva il preventivo: la cifra sale a 270€.
      Ora ho scritto una email di “fuoco” a tablet_it@asus.com e vedremo. Aggiustarlo non conviene (in rete ne ho trovato uno identico, usato 3 volte, a molto meno !!) e per ritornare in possesso dovrei pagare la diagnosi. Ma non è che ti invogliano a mandargli a riparare con l’idea di spendere poco e poi ti trovi che comunque loro ci guadagnano, perchè anche se lo rottamo loro se lo tengono e ….

  • La mia vuole sempre far notare che purtroppo questo “marchio” se si può chiamare… non è per niente dalla parte del cliente.
    Fino dicembre e inizi gennaio, asus a rilasciato un aggiornamento per l’ASUS TF300T il quale ovviamente ho scaricato ed istallato. Oh sorpresa dopo un paio di giorni la batteria si scaricava molto più veloce del solito… si blocca in continuazione come se stessi faccendo varie opperazione allo stesso tempo.. fino a quando dopo circa 2 settimane del aggiornamento no va più avanti dalla schermata di avvio…. rimane lì x ore.. fino all’esaurimento della batteria..
    Ma, no si supone che l’aggiornamento porti delle migliorie??
    e ora che non è più in garanzia, cosa vengo a pagare x la riparazione?
    il fatto sta che avendolo chiamato, avrei speso tra invio e preventivo circa 250… quasi quello che ho pagato x averlo…
    mi sembra la cavolata più grande…
    e sono d’accordo con chi dice: Vergogna di chi gioca col bisogno dei clienti e pretende farsi pagare talli cifre x riparazioni non intenzionate o non fate direttamente dai cliente..
    ASUS non le vale la pena… e ho le prove.. :/
    Totalmente dispiacuto…

  • Questa è la e-mail che ho inviato al centro assistenza asus e alla asus e riguarda ciò che mi è capitato:

    Pongo all’attenzione del centro assistenza asus, del servizio clienti tablet asus.it e del servizio supporto ASUS una situazione incresciosa e direi aberrante avvenuta nei confronti di un cliente (IO) che ha spedito un tablet asus ME 373 CG in assistenza perché non caricava. Il centro assistenza asus (Video Pacini s.r.l.) comunicava la rottura del connettore e che secondo le direttive asus la rottura dello stesso è causato dal cliente che lo ha forzato proponendo un preventivo per la riparazione di circa euro 222,00 (costo tablet nuovo euro 149,99) mediante la sostituzione della scheda madre, manodopera e spese di trasporto. Il servizio asus tablet.it , dietro richiesta di chiarimenti informava che il connettore essendo saldato alla scheda madre per poter essere riparato necessitava della sostituzione completa della stessa e che se lo si voleva riparato bisognava pagare. E’ stata richiesta la restituzione del tablet senza riparazione pagando i costi di diagnosi e trasporto. Di iniziativa del cliente è stato verificato se quanto comunicato corrispondeva al vero. Il connettore era sì rovinato (mai forzato, solo utilizzato per ricaricare) e CON GRANDE SORPRESA si scopre che il tablet possiede un circuito di ricarica indipendente collegato alla batteria e alla scheda madre tramite un flat cable e spinotto. Da una ricerca su internet si scopre (vedi sito maioterk di Roma) che il circuito di ricarica si può sostituire e ha un costo di euro 55,00 (ivato). E’ stato recuperato il circuito e sostituito e adesso il tabelt ricarica regolarmente, si allega foto con circuito sostituito.
    Ci si chiede se è questa la politica adottata da Asus per quanto riguarda l’assistenza clienti dato non c’era bisogno di sostituire la scheda madre, ma solo il circuito di ricarica con preventivo di spesa sicuramente inferiore.
    Questo comportamento farà, sicuramente, desistere dall’acquistare altri prodotti a marchio ASUS e si consiglierà alla cerchia di amici, parenti e altri di non acquistare prodotti a marchio asus.

    Lasciate perdere l’asus.

    • Grazie Johnny per aver riportato questa tua esperienza. Non era ancora venuta fuori una cosa del genere tra tutti questi commenti.

      Non ho altro da dire, se non “che schifo”..

  • mai piu Asus.
    Da quello che ho letto se si rompe il mio tablet , lobutto, se non e’ in garanzia.
    L’ipad di mio figlio si e’ rotto, per colpa mia, e me ne hanno dato uno nuovo e di modello superiore

  • Qualche settimana fa la fotocamera del mio tablet asus TF201, un ottimo prodotto, ha smesso di funzionare, colore prevalente verde. Anche il riconoscimento vocale non funzionava.
    Ho letto questa pagina ed ero molto restio a mandarlo in assistenza. L’ho portato da due riparatori locali e si sono entrambi meravigliati delle mie perplessità a spedirlo in garanzia. Mi hanno detto che il tablet era in buono stato non presentava segni di urto o liquidi, Allora mi sono convinto a spedirlo, dopo due giorni il corriere ha ritirato il pacco col tablet e dopo solo una settimana in repubblica Ceca l`ho riavuto con la fotocamera funzionante. Hanno sostituito anche il cavo usb che funzionava, con uno nuovo ma piu corto. Il riconoscimento vocale funzionante solo per un giorno. Costi zero. Questa la mia esperienza….

  • ASUS PADFONE 2 A68, Smartphone (€ 439) e Docking Station (€ 200)
    Apparecchio tanto celebrato: lo smartphone che si trasforma in tablet!
    E invece due annidi Odissea…

    La cronaca.

    Il 2 agosto 2013 acquisto presso un rivenditore autorizzato NEXT di Milano il telefono ASUS PADFONE 2 A68 e contestualmente ordino la STATION (al momento indisponibile). Il negozio ovviamente chiuderà alcuni giorni per ferie per cui non potrò ritirare la station prima della metà di settembre perché anch’io mi concederò qualche giorno di ferie. Poco male se non fosse che nell’imballo del telefono (perfettamente sigillato) non erano presenti gli auricolari in dotazione. Ipotizzo dunque che l’accessorio possa essere nella confezione del tablet ma, vista la momentanea chiusura del punto vendita, non potrò aver conferma di ciò fino al ritiro dell’apparecchio.

    Al ritiro del tablet (anche questo inviato con imballo perfettamente sigillato) ho constato come gli auricolari non fossero presenti.
    Ho subito avvisato il rivenditore che mi ha indirizzato al servizio assistenza. Da lì è iniziata una sequela di comunicazioni mail, non del tutto lineari, con DIVERSI uffici che mi hanno rimbalzato prima di prendere in carico la mia segnalazione.

    02.08.2013
    Acquisto PadFone 2 e Prenotazione Tablet (al momento indisponibile)
    IMBALLO SIGILLATO, non ci sono gli auricolari: suppongo possano essere nella confezione del tablet ma non posso avere conferma di ciò perché il rivenditore è chiuso per ferie.

    14.09.2013
    Ritiro Tablet
    IMBALLO SIGILLATO ma anche qui non c’è traccia degli auricolari
    15.09.2013 inizio una lunga trafila di reclami: prima visita al negozio che mi rigira all’assistenza Asus.
    Diverse telefonate al Call Center che mi rigira al centro assistenza, inizia l’apertura delle scatole cinesi degli uffici fintanto che non mi indirizzano all’ufficio competente (a detta loro). Siamo giunti al 29 settembre

    29.09.2013
    invio prima mail (shop_it@asus.com): richiesta info, lamentela su assenza auricolari

    29.09.2013
    ricevuta prima “mail” (shop_it@asus.com); forse un messaggio di avvenuta lettura o di inoltro

    30.09.2013
    ricevuta seconda mail (shop_it@asus.com), questa volta in risposta: ma solo in merito alle info

    01.10.2013
    invio seconda mail (shop_it@asus.com) con ulteriore reclamo per assenza auricolari

    01.10.2013
    ricevuta terza mail (shop_it@asus.com); forse un messaggio di avvenuta lettura o di inoltro

    01.10.2013
    ricevuta quarta mail (shop_it@asus.com) questa volta in risposta; vengono forniti contatti di altri uffici

    01.10.2013
    invio terza mail (italy_support@asus.it) con lamentela su assenza auricolari

    01.10.2013
    notifica di lettura della terza mail inviata (italy_support@asus,it)

    02.10.2013
    ricevuta quinta mail (italy_support@asus.it) che rimanda ad altro ufficio (tablet_it@asus.it)

    02.10.2013 invio quarta mail in risposta (italy_support@asus.it) e invio quinta mail a tablet_it@asus.it, lamentando per l’ennesima volta l’assenza degli auricolari

    03.10.2013
    ricevuta sesta mail (tablet_it@asus.it) che richiede un recapito telefonico

    03.10.2013
    invio sesta mail (tablet_it@asus.it) con recapito telefonico

    05.10.2013
    invio settima mail (tablet_it@asus.it) con recapito telefonico e sollecito a contattarmi

    05-08.10.13
    colloquio telefonico nel quale rispiego nuovamente tutto all’operatore

    08.10.2013
    ricevuta settima mail (tablet_it@asus.it) nella quale vengono richieste le fatture di acquisto

    08.10.2013
    invio ottava mail con fatture d’acquisto

    09.10.2013
    ricevuta ottava mail (tablet_it@asus.it) nella quale sostengono che non possono spedirmi gli auricolari visto il ritardo con il quale ne ho notificato l’assenza(oltre le 48 ore)

    09.10.2013
    invio nona mail (tablet_it@asus.it) di reclamo nella quale spiego e motivo il ritardo, se non gli fosse chiaro

    Poi più nessuna risposta. Io stesso ho desistito nel voler far valere le mie ragioni, se non altro per non perdere altro tempo, prezioso.

    Febbraio 2014
    Malfunzionamento del cavo caricabatteria (con attacco proprietario…)
    Mi reco nuovamente presso il rivenditore; due in realtà, perché il primo dove ho acquistato il telefono mi manda in un secondo negozio, più nuovo, più grande. Qui finalmente ho la conferma del fatto che sia il cavo a non funzionare, non il telefono e nemmeno il tablet, per fortuna. Tuttavia anche questo rivenditore conferma di non poter far nulla in merito alla questione del cavo caricabatteria (non vende ricambi e non fa assistenza) ma, dopo le mie lamentele per i diversi disservizi occorsi, si fa carico di procurarmi quantomeno l’accessorio delle cuffie auricolari e si informa per il ricambio: sul sito ufficiale Asus kit caricabatterie a circa 80€; su E-bay cavo compatibile e cavo originale a circa 20 €. Tuttavia preferisco percorre la via ufficiale visto che l’apparecchio è ancora in garanzia e non voglio spendere un centesimo in più oltre ai 639 già pagati…
    Così contatto il call center, apro un RMA e nel giro di soli due giorni ricevo direttamente a casa un kit caricabatterie nuovo. Servizio celere e comodissimo. Noto che però il nuovo cavo è più spesso del vecchio: certamente perché si saranno resi conto che la vecchia cavetteria è inaffidabile…

    Luglio 2014
    Il telefono non si accende più: un venerdì va in blocco e ogni tentativo di riavvio è vano.
    Programmo di rispedire l’apparecchio in assistenza subito il lunedì, molto scocciato: temo di perdere molti dati e contenuti che non posso backuppare perché il telefono è spento (peraltro devo cambiare tutte le password degli account delle app visto che potrebbero accerdervi liberamente). Un rapido giro in rete: pare sia un difetto molto diffuso chiamata “morte improvvisa” occorsa a moltissimi Padfone 2, alimentata da vizi di costruzione e forse scarsa qualità della componentistica (ad alcuni hanno sostituito scheda madre, batteria, processore, praticamente tutto il telefono; ad altri rimborsato il 60% del valore d’acquisto; più siti riportano la notizia che la casa madre sostituisce tutti gli apparecchi difettosi). Sono molto preoccupato per cui riprovo a riavviare il telefono e domenica sera, all’ennesimo tentativo, il telefono riprende vita; a quel punto faccio un backup preventivo e tutto torna alla normalità, apparentemente
    Settembre 2014 Polvere nella lente della fotocamera: nonostante i 13 Mp tutte le foto sono annebbiate
    Mi informo in rete e scopro che è un difetto di produzione, un vizio di questo modello: la lente esterna non è bene isolata. Non si può pulire manualmente (bisogna aprire la scocca esterna e smontare parte della componentistica elettronica all’interno, ci sono molti tutorial su Youtube e questo è segno che il problema è noto ed esteso)
    Non mi fido a smontare l’apparecchio ma non voglio nemmeno mandarlo in assistenza per così poco

    Febbraio 2015
    Nuovamente il telefono non si accende più: e puntualmente capita ancora di venerdì (20 febbraio). Sono preoccupato ma confido che, come la volta scorsa, possa riaccendersi dopo un “turno di riposo”.
    E invece nulla: nemmeno il riavvio forzato.
    Chiamo il call center: “Il telefono è in garanzia lo spedisca pure per la riparazione”. Apro la pratica RMA e il laboratorio mi risponde che la garanzia è scaduta avendo io acquistato l’apparecchio con fattura.
    Tutto vero, per carità, se non fosse che la stessa casa madre ha ammesso l’esistenza di questo grave problema di costruzione.

    Morale:
    dopo 1 anno e mezzo e una spesa di oltre 600 € per un apparecchio tutto sommato mediocre mi trovo a dover pagare altri soldi per la sua sistemazione; probabilmente molti.

    Ma la morale in realtà è un’altra: Asus ha una buona nomea, ma tutto lì.
    Produce macchine la cui qualità tecnica si è notevolmente abbassata negli anni a fronte di un incremento esponenziale dei prezzi che tuttavia non corrisponde ad un servizio adeguato: non esiste una rete vendita né post-vendita per l’assistenza, tutto passa attraverso una serie di laboratori e centri di riparazione generici ma autorizzati che nulla hanno a che vedere con la casa madre se non un mero rapporto di tipo contrattuale.

    Ora spedirò il mio apparecchio per un preventivo; con il prospetto della riparazione alla mano andrò in tutti i laboratori di via Paolo Sarpi (non certo inferiori per qualità) e procederò alla riparazione scegliendo la soluzione più conveniente. Poi venderò tutto avendo appena acquistato un Iphone 6: non proprio a parità di prezzo (bisogna essere onesti) ma almeno so per certo che sono soldi spesi bene.

  • Io riparo smartphone, tablet, navigatori…
    non sono un centro assistenza autorizzata Asus, ho riparato un Padfone2, mi ha fatto impazzire e vi dico sinceramente, che se andate sul sito dell’asuspart vedrete che i prezzi sono alti. Per un connettore di ricarica che per un samsung può arrivare a 15€, dell’asus costa anche 50€.
    Adesso devo cambiare la cornice/cover ad un asus tf101 a me costa 58€ tutto compreso, il centro assistenza non so quanto prenderebbe ma quando io gli ho preso 25€ io sto bene, però mi da quasi fastidio dire ad un cliente che per cambiare una semplice cornice debba pagate 83€.
    Voi che dite? Se poi per voi 25 di lavoro sono troppi fateli voi.
    Poi sicuramente ad centro assistenza chiederanno molto di più oltre alle spese di spedizioni.

  • Da sempre compro prodotti Asus per assemblare pc. Dopo due eeepc finiti in un cassetto per le prestazioni pietose ho preso un tablet TF700T che devo dire tuttora mi da delle soddisfazioni, utilizzandolo solo per leggere libri. Ho pero’ dovuto cambiare 3 volte il cavo alimentazione/dati prendendo sempre prodotti originali, ma comunque di scarsa durata.
    Ora sto scrivendo su uno zenbook UX51V (pagato piu’ di 1700e e tenuto con molta cura visto il costo) con uno schermo che si sta lentamente staccando dallo chassis. Ho un po’ di timore a mandarlo in assistenza.

    • Confermo la cattiva esperienza dell’assistenza ASUS con i centri SERVICE TRADE e VIDEO PACINI. Fate molta attenzione!!!!!

      • Compro Asus da 20 anni, ma avendo ricevuto le Vostre stesse fregature, anche io sento puzza d’imbroglio, sono convinto di cambiare marca.
        L’ultima esperienza la sto vivendo in questi giorni avendo mandato il mio table ME400 64G Win8, è la seconda volta che si lesiona il vetro, questa volta arriva il preventivo che se l’ho voglio cambiare, devo mandare €173,00 iva compresa, o mandare una conferma per la distruzione (PUZZA PUZZOLENTE!!!!!!) oppure
        pagare circa €60,00 per richiamarlo indietro.
        Mi è strano che ASUS dopo tante lamentele non intervenga, e soprattutto difronte al comportamento dei Ceki, che si presentono da truffatori e scorbutici al tempo stesso.
        Sapete indicarmi un numero telefonico, dove poter lamentare con ASUS?.

  • Tablet ME70cx riparato un mese fa poichè non caricava più, nuovamente con lo stesso problema. Stesso e identico problema anche per l’altro mio tablet identico. Pc già inviato in assistenza e riparato ma continuo ad avere problemi alla scheda video che 2/3 volte a settimana smette di funzionare.

  • Asus è semplicemnte PENOSA !!! Il servizio assistenza assolutamente non professionale. Ho avuto una esperienza similare: Ho comprato da loro un PC asus N76VB (1400€ + IVA). Premetto che lavoro nel campo dell’ingegneria elettronica da 12 anni. Fatto questa premessa noto da subito un draining anomalo della batteria la quale, senza accendere il PC, si scaricava del 30% nel giro di 2 settimana. Faccio notare l’anomalia chiedendo spiegazioni tecniche dell’accaduto. Nessuna speiegazione ma solo rassicurazione che tutto era normale. Non convinto apro ulteriori 3 ticket tecnici reiterando la richiesta e chiedendo le motivazioni per le quali questo draining avveniva. Solita rassicurazione per i successivi 2 ticket mentre nell’ultimo, nonostante mi venga nuovamente ripetuto che il tutto era normale, mi viene consigliato di inviare la macchina per un controllo fermo restando che avrei dovuto pagare per l’intervento qualora non avessero riscontaro anomalie. Chiaramente non l’ho fatto perchè la risposta in merito all’attività ispettiva era chiara; non avrebbero fatto nulla e mi avrebbero addebitato le spese. Dopo esattamente 13 mesi, e dico 13 mesi la batteria muore. Chiamo il centro assistenza facendo presente che l’anomalia era stata adeguatamente segnalata, più e più ma a loro dire poichè era trascorsa la garanzia non c’era più nulla da fare e dovevo comprare una batteria nuova a mie spese.

    CONCORDO NEL CONSIGLIARE DI NON COMPRARE ASUS!!! MATERIALI SCADENTI, ASSITENZA TECNICA ASSOLUTAMENTE INEFFICIENTE, INCAPACE, INCOMPETENTE.

    Ciao a tutti.

  • Leggendo questi commenti non posso fare altro che associarmi a voi.
    Ho un portatile ASUS che in tre mesi ha subito 3 riparazioni, due volte presso Service Trade ed una presso Video Pacini. Adesso ancora non funziona. Cosa devo fare??? Spedirlo in laboratorio e aspettare almeno altri 20 giorni??
    Assistenza priva di senso e con troppi giorni di attesa.
    Diffidate da acquistare ASUS!!!!!!!!

  • Sono arrivato qui cercando un numero di telefono dell’assistenza Asus (cosa pressocchè impossibile da reperire) se non un 199 a pagamento. Ho comprato un tablet asus acceso solo 5 volte, dopodichè nonostate il caricabatterie funzioni regolarmente, la batteria non riusciva piu ad essere ricaricata e quindi il tablet era impossibilitato ad accendersi. Quelle poche volte che si è acceso era lentissimo e per aprire una qualsiasi applicazione impiegava anche oltre un minuto. Apro un ticket col centro asus e mi dicono che mi fanno passare un corriere ad un giorno prestabilito per il ritiro. Mi chiama il corriere e mi dice di non imballarlo assolutamente in quanto deve provvedere lui ad imballarlo secondo le specifiche dell’asus, ritira il mio tablet perfettamente integro e lo spediscono in (credo albania) Mi arriva un preventivo di euro 150 circa per la sostituzione del display che risulta rotto ( e mi allegano anche le foto ) Il corriere al momento del ritiro lo ha verificato e da casa mia è partito perfettamente integro, possibile che debba pagare io il danno al display che loro hanno rotto (o piu’ probabilmente i corrieri durante il trasporto)??? Hanno “ricattato anche me dicendo che non è necessario che accetti il preventivo e pagando 35 euro posso averlo restituito. Ma che assistenza è mai questa? Non comprero’ mai piu un prodotto asus nè tantomeno la consigliero’ ad altri! Non ne faccio assolutamente una questione economica ma di principio, anche perchè leggendo i vs post vedo che comunque in ogni caso mirano a venderti il display anche se semplicemente rigato! Esperienza davvero vergognosa!

  • Ciao a tutti, anche io sono un cliente che non acquisterà più ASUS.
    Acquistato l’anno scorso un Nexus 7 4G 32GB nuovo su Amazon. Dopo meno di 1 anno una problematica a quanto pare comune. Il tablet non si accendeva più, lo schermo rimaneva nero. Seguo l’intera procedura suggerita da ASUS Italia, spedisco il tablet. Dopo circa 10 giorni (tempo tutto sommato accettabile) mi torna indietro riparato. L’imballo è integro e quasi perfetto. Aperta la scatola la sorpresa. Lo schermo totalmente infranto (e di conseguenza il touch screen inutilizzabile) ed un segno di ammaccatura su uno dei 4 angoli. Qui incomincia la sventura. Mando le foto dell’imballo all’indirizzo mail fornitomi dal centro assistenza telefonica (a pagamento). Ad oggi sono passati oltre 45 giorni e la situazione non è risolta. Continuano a dirmi che è colpa di DHL (ho dei forti dubbi su questo, l’imballo era assolutamente integro) e di pazientare. Il tutto a fronte di mie ripetute minacce di far procedere la vicenda dal mio legale. E’ una cosa assolutamente ai limiti del ridicolo.Ho chiesto a questo fantomatico recapèito mail, a cui rispondono in firma con una generico “centro assistenza” privo di riferimenti, indirizzi o numeri di telefono. Continuano a rifiutarsi di fornirmi il nominativo del resposabile del centro assistenza tablet ed un riferimento a cui poterlo contattare.
    Assolutamente inaccettabile. Vedremo come andrà a finire. Un saluto a tutti.

  • Acquistato tablet transformer pagato 300 euro il venditore di brescia mi dice…si si puoi fare anche le telefonate con questo ha la sim….peccato che ha omesso di dire VOIP …. mi ha dato una custodia con tastiera wifi hamlet che magicamente NON VA o meglio con il TABLET non va con tutti gli altri dispositivi si, persino un cell cinese da 50 euro….inoltre di tanto in tanto si spegne!!!!! Già catto reset ma nulla! ASUS FAI SCHIFO!!!!

  • Voglio riportare la mia esperienza con l’assistenza Asus.
    Ottobre 2014. Acquisto un tablet, Nexus 7 2013. Dopo pochi giorni noto che il touchscreen non va, impossibile interagire con l’oggetto. Mi rivolgo all’assistenza, compilo i moduli e spedisco il tablet. Passano dieci giorni, il tablet torna a casa, sostituito il pannello LCD, ma continua a non funzionare. Di nuovo assistenza, spedizione. Torna una settimana dopo senza alcun intervento effettuato, solo un ripristino del software. Di nuovo assistenza e spedizione. Altra settimana e di nuovo il tablet torna con ripristino del software e touch sempre morto. Di nuovo assistenza e spedizione. Passano 40 giorni. Stavolta al tablet cambiano la scheda madre e tutto il display – pannello touch. Tablet sempre non funzionante, touch morto.
    Praticamente dalla data d’acquisto questo tablet in casa mia ha fatto il fermacarte, non l’ho mai potuto usare per guasto o perché si trovava in assistenza. Ora la garanzia è agli sgoccioli. Il loro metodo è farsi spedire i prodotti mille volte senza ripararli finché non scade la garanzia? Il tablet è palesemente fallato, nato con evidenti problemi, visto che tutta la serie ha avuto guasti analoghi. A chi ci si deve rivolgere? Esistono dei contatti di un direttore Asus Italia? L’assistenza telefonica e via mail è imbarazzante, fatta di ragazzi dell’est che non capiscono nulla e rispondono con frasi prestabilite. Sta di fatto che io ho preso 200 euro e li ho buttati nel wc. Assurdo!! Asus non vedrà mai più i miei soldi.

    • Vi racconto anche la mia. Ho un Fonepad 8 acquistato da meno di un mese, una decina di giorni fa noto un puntino scuro sullo schermo sugli sfondi bianchi. Spolvero il touch, ma il puntino nero resta lì. Temevo di aver danneggiato il vetro in qualche caduta accidentale, poi mi sono procurato un microscopio e ho analizzato il difetto mettendolo a fuoco. Non era sul touch, ma sul pannello LCD più interno, e non erano pixel bruciati, bensì “oscurati”. Diagnosi: granello di polvere appiccicato sul pannello LCD. Non era l’unico, purtroppo, a un esame attento ne ho trovati altri, più piccoli, alcuni sull’LCD, altri sulla superficie interna del vetro del touchpad. Ho seguito la “trafila”, 199…, mail a tablet_it@asus.com con invio foto delle “caccole” (a grande campo e al microscopio) e con richiesta di chiarimenti se riparabile in Garanzia, compilazione moduli online, etc. Ieri mi mandano una mail di accettazione RMA con un modulo prestampato con la procedura. “Riceverà mail da DHL per appuntamento”. CALMA… Mando subito altra mail chiedendo se l’intervento rientrasse con certezza in Garanzia e quale fosse la politica Asus riguardo ai piccoli difetti del display (numero pixel o subpixel danneggiati totali e contigui tollerati), che non trovo da nessuna parte, ma che sicuramente esiste.
      Ancora attendo risposta…
      Velocissimo invece il corriere. Mi chiama oggi alle 17, mentre ero ancora al lavoro, un energumeno (o dalla voce sembrava…) che dice che era sotto casa mia per il ritiro del tablet.
      E chi aveva preso quest’appuntamento, Asus per conto mio ?!?
      Ho detto all’energumeno “Lasci perdere, non se ne fa nulla, per ora…”

  • Dannazione, incappo solo ora in questo post!
    Ho fatto la stessa cosa, per fortuna il mio tablet costa 10 volte meno del tuo e, a dirla tutta, non l’ho nemmeno pagato con i miei soldi, ma tramite un bonus che ho ricevuto su Amazon. Dopo nemmeno 6 mesi la batteria è completamente andata, così, senza un perché. Avevo notato come il dispositivo fosse molto lento in accensione e in navigazione, ma non ci avevo dato peso… finché una mattina, bon, non si è più acceso e sulla batteria è comparso un “?”.
    Ho contattato l’assistenza di Asus Italia, che ad oggi, ossia dopo 15 giorni, ancora non mi ha risposto. Li ho contattati sul sito, stessa storia. Dato che vivo in UK, ho pensato di contattare Asus UK, che non ha voluto la copia del documento d’acquisto, ma si è fidata della mia parola. Sono venuti col corriere a ritirare il tablet dopo 2 giorni e, ad oggi, lo status sul sito della riparazione dice che la riparazione è in progress. Attendo, ma se dovesse venire fuori una cosa tipo la tua, il tablet se lo possono tenere. Anni fa mi era successa la medesima cosa con uno degli iPod di prima generazione di Apple. Mi hanno mandato l’imballaggio via UPS, gliel’ho rispedito in Olanda, tutto a spese loro, e mi hanno ridato un iPod nuovo di pacca, il tutto in una settimana, forse meno. Mi aspetterei la stessa cosa da Asus, ma viste le premesse e viste la tua testimonianza, inizio a temere il peggio.
    Mi resta l’amarezza perché questo tablet alla fin fine l’ho usato solo per leggere nei mesi, e il mio ereader a schermo opaco l’ho pure dato via, quindi ora non so come leggere. Poi si dice tanto di Apple, ma almeno al cliente ci tiene! Resto comunque perplessa da Asus Italia, che mai mi ha ricontattata, né dato un cenno. COnfido che Asus UK sia un po’ più seria.

    Ciao e grazie della testimonianza!

  • Dopo quasi 2 mesi continuo a non avere notizie sul da farsi dall’indirizzo mail relativo all’assistenza tablet. Hanno scaricato la responsabilità su DHL per lo schermo rotto ed ovviamente i tempi di risposta non dipendono da loro. Continuo a sollecitare via mail che mi diano un nominativo di riferimento ed un numero di telefono a cui chiamare ma non ottengo alcuna risposta. Incredibile. Bisognerebbe avere tempo e voglia e fare una bella class action e spaccare le ossa a questi pagliacci.
    NON COMPRATE ASUS !!!

  • Ri-ciao, torno a scrivere per aggiornarvi circa la mia esperienza, che forse differisce dalla vostra perché – per fortuna! – si è svolta interamente in UK. Forse la serietà di Asus varia in base al paese? Non saprei… bella politica, nel caso!
    Comunque, il tablet mi è stato riconsegnato poco fa, a quanto pare funzionante e resettato (meno male che non avevo su chissà cosa), il tutto nel giro di una settimana. A quanto pare, dalla fattura evinco che non è stato mandato nell’Europa dell’Est come è successo alla maggioranza di voi, ma in un certo assistenza Asus qua in UK chiamato LetMeRepair. Hanno scritto “Recovered Operating System”, il che non mi aiuta granché a capire cosa sia successo all’aggeggio, ma meglio che nulla.

    Mi spiace per tutte le vostre esperienze, ero seriamente preoccupata anche io nel leggerle! Per fortuna mi è andata bene… certo che se Asus degna i suoi clienti in base a dove vivono, andiamo proprio bene.
    Ciao!

  • Ho comprato il tanto decantato Asus Zenfone 2 ZE551ML, già l’acquisto è stata una telenovela, disponibile, non disponibile, manca il colore, alla fine dopo circa un mese è arrivato, purtroppo dopo pochi giorni mi è caduto e nonostante la cover originale Asus (da circa 40,00 euro e mal progettata) si è rotto il vetro (solo il vetro) chiedo l’intervento dell’assistenza per la riparazione, e a mie spese mi rendo conto dell’inefficienza oltre che della esosità della richiesta economica, (139,00 euro).

    E’ stata vera una delusione l’avere acquistato Asus, trovo poco seria e anche sgradevole la realtà dei loro servizi e la tempistica dell’assistenza in ordine al ritiro del telefono. Mi spiace, mi sono rivolto a altri, mi hanno sostituito il vetro senza problemi in meno di 1/2 ora, ho speso 60,00 euro, avrò anche perso il diritto alla garanzia, ma non voglio più avere nulla a che fare con una simile azienda.
    Preferisco considerarlo un acquisto poco avveduto che continuare a perdere tempo e arrabbiature.

    CONCORDO NEL CONSIGLIARE DI NON COMPRARE ASUS!!!

  • Aggiornamento.
    Sono passati oltre 70 giorni. Il centro assistenza tablet ormai non risponde nemmeno più ai miei solleciti. Ottengo la ricevuta di lettura della mail, ma nessun riscontro. Ho scoperto che la sostituzione presso un qualsiasi centro assistenza tablet mi verrebbe a costare 125 Euro. Sarà l’estrema ratio se non dovessi ottenere nulla, come sembra prospettarsi. Non riesco ad ottenere nemmeno riferimenti a cui mandare una lettera dell’avvocato.
    Ribadisco: NON COMPRATE PRODOTTI ASUS.

  • Terribile, io sto letteralmente combattendo per un pc acquistato nuovo già difettoso, sono tre volte che lo mando e torna con più danni di prima, pezzi mancanti, graffi, vi terrò informati sulla vicenda scandalosa.
    Ho chiesto mille volte una sostituzione ma zero.
    ad oggi dopo 2 mesi ancora combatto.

  • IO ho un Asus n750JK. Devo dire proprio un ottimo Notebook. Ho fatto l’aggiornamento a Windows 10 ma non posso più ripristinare dalla partizione nascosta tramite il tasto F9 All’avvio. A quanto pare è lo stesso problema che si era verificato ai tempi dell’aggiornamento a Windows 8.1. Bene poco male, avevo la chiavetta creata col loro programma Asus backtracker. Bene questa chiavetta mi ha salvato ben 3 volte, ma alla quarta il danno. Quando deve copiare l’immagine sul disco dice che non può accedere alla chiavetta. La cosa sembra molto strana. Dopo 3 utilizzi è morta la chiavetta? Comunque avendo cancellato e ricreato le partizioni la procedura di ripristino, mi ritrovo adesso con un HDD partizionato con nulla dentro, senza chiavetta per ripristinarlo e senza la partizione originale nascosta perché cancellata nell’operazione di tentato ripristino. Scritto alla Asus dal mio profilo e mi propongono un RMA perché bisogna ricaricare il sistema operativo e la partizione di recovery. Inizio a compilare il form e vedo i costi delle riparazioni fuori garanzia. Scrivo di nuovo e mi dicono di chiamare il loro servizio assistenza all 199… a pagamento naturalmente. Sul sito non ci sono i costi di tale numero e te li dicono al momento della chiamata…furbi… Cioè per ricaricarmi il sistema devo spedire il PC??? e poi mi dicono al rientro di usare Asus backtraker per salvare la partizione recovery??? Ma se è lo stesso programma che ho usato per fare la chiavetta che mi ha fatto il casino. Adesso gli ho riscritto perché visto che devono caricare il sistema non mi mandano semplicemente il supporto recovery su chiavetta come fa il backtracker. Pago il supporto e via. altrimenti ho la iso originale Microsoft del sistema operativo e culo ha voluto che avessi masterizzato la cartella eSupport con tutti i driver e programmi vari. Quindi mi faccio l’installazione pulita e via. Il pc è immacolato senza nessun graffio sulla scocca. Di certo non me lo faccio rovinare da loro Adesso vedo se riesco usando un programma di recupero dati a recuperare il recovery altrimenti se non mi mandano il supporto reinstallo Windows a mio piacimento senza i programmi spazzatura che mettono dentro tutti gli OEM.

  • Pessima asus, richiesta di assistenza per zenfone da una settimana, manco si so fatti sentire. Mai più, manco morto

  • Descrivere la mia avventura con Asus sarebbe un odissea. Ho un N550JK-CM305H.
    Premesso che ho sempre avuto hp, ma poiché volevo qualcosa di più prestante, sono un ingegnere per la sicurezza cantieri, mi sono lasciato convincere dai più saccenti ad acquistare un Asus, costo 1500€., processore I7 e 16 Gb di ram.
    Dopo sei mesi ha iniziato a dare i numeri, l’hd aveva delle pause, cioè per pochi istanti si bloccava, portato in assistenza, lo hanno sostituito con uno che ha iniziato a fare un rumore strano come se fosse già vecchio, ma cosa grave era lentissimo. C’ho lavorato un mese ma era un disastro per come era lento. L’ho rimandato e dopo 15 giorni me lo hanno restituito danneggiato, il monitor presentava una live ammaccatura, ho inviato una serie di PEC con foto allegate ma loro continuavano a non capire, fino a quando non mi hanno risposto l’assurdo….il trasformatore era già così con una foto dello stesso. ASSURDO io parlavo di monitor e loro mi rispondono col trasformatore…..
    Ora ho fatto richiesta per l’ennesima volta al 199…….per un codice di priorità e attendo che se lo vengano a prendere per la terza volta…..
    MAI PIU’ ASUS ….MAI PIU’, NON LASCIATEVI ABBINDOLARE DAL DESIGNE PARTICOLARE O ACCATTIVANTE….MAI MAI PIU!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    • Vi aggiorno, mi hanno risposto con un video dove si vede il mio notebook, ma guarda caso l’angolo danneggiato non è stato ripreso………………

      VERGOGNAAAA!!!!!!!!1

  • Questa mattina per sbaglio e per mia colpa, lo ammetto, il mio zenfone 2 è caduto per terra e il vetro si è abbastanza scheggiato e la riparazione è d’obbligo.
    tutte le vostre lamentele lette mi hanno fatto crescere ancora più dubbi… il mio telefono è ancora in garanzia avendolo comprato un mese fa, ma se dovessi spedirlo al centro asus pagherei la stessa cifra di quando ho pagato il telefono e rischiando di non riceverlo riparato come è successo a voi…
    avrei un’altra soluzione che è quella di ripararlo privatamente con un costo molto minore ma che mi annullerebbe la garanzia… voi cosa mi consigliate?

    • A meno che tu non abbia particolari assicurazioni, la garanzia copre difetti di fabbrica, non danni causati dall’utente. Se lo spedisci “in garanzia”, sicuramente devi pagare.

  • Porto anche io la mia deludente esperienza con il Servizio Clienti Asus.
    Felice possessore di un tablet ASUS MEMOPAD FHD 10 302KL, sul device trovo il rampante android 4.2.2 , speranzoso, visti i componenti hardware del tablet, di futuri upgrade del sistema Operativo..il tempo passa..le falle di sicurezza su Android escono, (e manco poche) escono gli aggiornamenti a versioni successive del robottino verde..ma Asus di quel device se ne frega, allo stato dei fatti siamo ancora con la 4.2.2. deluso scrivo ad asus per capire come si possa abbandonare un dispositivo con un quad core e 2gb di Ram, non aggiorannnnndo il device lo si espone a rischi sulla sicurezza del dispositivo, dato che pressoche’ tutti gli OS hanno delle falle in merito che vengono di volta in volta sistemate con delle release di aggiornamenti. risposta Asus: abbiamo girato la segnalazione al reparto competente. Traduzione nei fatti: cestinata e tanti saluti. Siamo verso il 2016 e il mio modello di tablet non riceve aggiornamenti seri da novembre 2013 UNO SCANDALO. Qui non e’ questione di chiedere la luna o essere viziati, si tratta, come diceva dgraziotin di abbandonare i clienti a se stessi, di considerarli un numero, e una volta comprato un prodotto diviene usa e getta, che non ha un supporto a lungo termine se non per i prodotti di massima fascia. Che poi alnche li, ASUS ha perso colpi, dato che sulle schede madri top per gaming le gygabite e MSI sono un altra categoria, non c’ e competizione. Non prendero’ mai piu’ un prodotto asus, specialmente tablet e affini. scandalosi allo stato puro un device che potrebbe avere e gestire senza dubbio alcuno dato l hardware il S.O. lollipop e oltre si ritrova un 4.2.2…

  • Buona domenica a tutti, per Alessandra, anch’io ruppi il vetro ma di un nokia, e spedirlo alla casa madre mi sarebbe costato un botto, sono andato su youtube e ho trovato un video guida su come sostituirlo, ebbene con ebay ho acquistato il vetro e me lo sono sostituito da solo…….senza perdere garanzia poiché non ho violato alcun sigillo.
    Per il mio notebook ho scoperto il laboratorio che in italia ripara ASUS, si chiama videopacini questo è il link dove troverete anche un numero di telefono normale http://www.videopacini.com/pub/index.php
    ,purtroppo per poter portare il notebook da loro in prima chiamata si deve perforza passare l 199…..
    cosa strana è che nel loro sito non dichiarano di essere assistenza asus.

  • anche a me si è rotto lo zenfone 2 per una caduta da un’altezza di neanche 10cm. il display si è quasi distrutto nell’angolino alto a destra, nonostante fosse protetto da una pellicola in vetro temperato (su cui adesso mi vengono parecchi dubbi) ma il touch funziona ancora. da quel che ho letto su internet, la cosa è successa a moltissimi altri nel mondo. è possibile che un gorilla glass sia così fragile? il mio s3 è caduto spesso e non ho mai avuto un graffio. ho contattato l’asus per conoscere i prezzi della riparazione, ma leggendo tutti i vostri commenti, sto pensando di ripararmelo da solo, come ho fatto con altri prodotti. l’unica differenza è che questo, al contrario degli altri, è ancora in garanzia e prefirirei non perderla. qualcuno di voi ha già avuto risposte per quanto riguarda il costo della sostituzione del display?

  • racconto in poche parole la mia esperienza.
    29 maggio 2015
    compero un notebook nx 500j con windows 8.1 home
    per poterlo utilizzare in azienda faccio il cambio di sistema a professional
    due giorni di lavoro per attestarlo a dominio e dopo un giorno la tastiera da un problema : i tasti della diagonale – ò p 0 non funzionano.
    cerco come mandare il notebook in assistenza, spedisco il tutto e dopo 20 giorni torna indietro “riparato”, “spianato e con windows 8.1 home.

    stessa procedura della volta precedente e stesso risultato. i medesimi tasti della tastiera non funzionano.
    20 di luglio
    reimpacchetto tutto e invio nuovamente al centro assistenza segnalando che il problema potrebbe essere software e non hardware nel passaggio da home a professional.
    il 24 di agosto arriva una mail che mi offre di sostituire il mio notebook con un altro oppure di riparare quello vecchio e reinviarlo.
    accetto perchè mi sembra una buona idea.
    il 14 settembre arriva a casa un pacco anonimo all’interno del quale c’è un notebook uguale al mio (devo ancora controllarlo) privo della scatola originale (che io avevo usato per inviarlo al centro assistenza) e priva della tasca di protezione originale asus anhe’essa inviata nel pacco all’assistenza.

    ALLA FINE MI HANNO MOLLATO UN NOTEBOOK USATO IN SOSTITUZIONE DEL MIO USATO PER 4 GIORNI IN TRE MESI!!!!!! E SI SONO TENUTI SCATOLA E TASCA ORIGINALI.

  • Aggiornamento situazione Asus n750JK e partizione di ripristino.

    Dopo svariati tentativo tra assistenza Asus, che dice di non vendere supporti ripristino al cliente finale di mandarlo in assistenza, e i centri assistenza Asus riconosciuti, che manco pagando il supporto mi fanno sto disco di ripristino, decido di proseguire e aprire un RMA il 14/9. Il giorno seguente mi arrivano le 3 mail come da procedura e i 3 fogli dal corriere DHL. Il corriere sarebbe dovuto venire il 16/9 a ritirare il pacco, ma non è venuto. Oggi 17/9 idem. Il pacco sarebbe dovuto arrivare alla video pacini di Milano. Già preso contatto con loro tramite mail per chiedere sui tempi e che mi trattassero con cura il PC perché ci tenevo molto ed era immacolato a livello estetico. La loro risposta mi è sembrata rassicurante al livello di trattamento con cura dell’oggetto un po’ meno dal livello dell’intervento. Mi ha detto che se l’intervento da fare dopo verifica del loro laboratorio era solo quello non sarebbe rimasto più di 4 giorni. Azzi…. e che mi vogliono smontare il PC per un intervento che richiede solo il caricamento di SO e partizione recovery? e Poi che ci fanno in 4 giorni? Comunque se nemmeno domani non passa il corriere amen, l’199 a 0.50€ al minuto non lo chiamo. Potrei spedire a mie spese ma perché dovrei farlo quando in garanzia? L’RMA dura 10 e se entro quel periodo il pacco non giunge a destinazione lo respingono. Quindi c’è il rischio che il pacco parta e ritorni respinto e senza intervento e magari sballottato e danneggiato… beffa e danno… A quel punto visto che avere la partizione recovery con le personalizzazioni Asus è solo un capriccio, prendo e me lo formato io. Se il PC dovesse rompersi lo butterò via, manco lo aggiusto per non dare soldi a loro, neanche 5€ bucati si meritano. Avevo parlato molto bene del PC e anche consigliato ma d’ora in poi la mia risposta quando sento ASUS sarà buoni prodotti ma zero assistenza. Se compri è a tuo rischio. Io non prenderò mai più nessun prodotto marchiato Asus o Asrock ,sua sotto marca. Da me mai più un centesimo bucato vedono.

    • Il notebook è defunto. Nella procedura di reimpostazione del PC adesso all’avvio rimane bloccato nella scelta della lingua. Non funziona ne tastiera ne mouse e non posso entrare nel bios per avviare magare da DVD o USB per eventualmente formattarlo. Il corriere intanto a settembre non è passato. Ho riscritto il 30/9 alla Asus e hanno riprenotato il corriere DHL per il ritiro il 02/10,ma non si è visto. Adesso manderò raccomandata di messa in mora con richiesta di ritiro e riparazione oppure rimborso totale dell’importo in fattura. Se dopo 15gg dalla ricezione non rispondono si va per vie legali in conciliazione dal giudice di pace. Allo stato attuale talmente è l’in…..zo preferisco il rimborso totale e addio ASUS, manco una vite marchiata da loro voglio più vedere.

  • FINALMENTE!!!!!! Mi hanno restituito il mio giocattolo da 1200€, mi hanno anche riparato il monitor, ma la macchina resta una pippa, in tutto questo la scheda wifi non andava più, mi sono messo sul web e scopro che il mio notebook come molti altri, quando sono aperti e chiusi continuamente, la scheda wifi si blocca (non chiedetemi il perché) per sbloccarla basta semplicemente scollegare i due semplici contatti e rimetterli quasi all’istante. Ho eseguito personalmente l’operazione ed ecco tutto funziona. ora ho deciso compro un ssd Samsung 850 pro almeno di 500 gb e lo sostituisco alla pippa di hd che l’asus monta sui notebook.

  • Confermo la schifosa assistenza Asus,semplicemente non esiste,al telefono hanno dei poveri incompetenti che non sapendo rispondere alle problematiche dei devices segnalate dai clienti o attaccano giù il telefono o danno risposte evasive e mai chiare,il fonepad8 (k016)ha un difetto nel gps,che smette di funzionare dopo l’aggiornamento ufficiale a Lollipop, gli fai presente il problema e loro ti dicono di mandargli il tablet che gli fanno il downgrade a kitkat… la mia conclusione è che Asus inganna i clienti,li attrae con l’estetica accattivante dei prodotti ma poi la qualità effettiva è decisamente inferiore,in tutti i sensi. No, Asus, non ci siamo, Acer ti da una pista sull’affidabilità e sul servizio assistenza, mai più un prodotto Asus, mai, mai più.

  • Rivolgetevi ad un avvocato. Se tutti lo facciamo vedrete che qualcosa di sicuro succede. Io sto mandando una raccomandata ar di messa in mora ad Asus Italy SRL. Su FB ti dicono di scrivere una mail a : italy_marketing@asus.com ma naturalmente non rispondono. Se manco alla messa in mora non rispondo a novembre metto l’avvocato.

  • non ho mai avuto problemi con asus, anzi…….. ma ora che mi si è rotto il fonepad ho paura a mandarlo in assistenza
    scommetto che il servizio clienti inglese, o americano non si comporta come quello nostrano……non so perchè ma ho questa impressione……poi non so

    • Ma non saprei. Bisognerebbe scrivere in inglese al servizio clienti della sede centrale e vedere se si muove qualcosa anche a livello di controlli. Io ho fatto recapitare una lettera di messa in mora alla ASUS Italia il 20 ottobre e come per magia dopo 3 giorni il corriere è passato a prendere il PC. Era dal 16 settembre che lo aspettavo. Il 29 ottobre la “video Pacini” di Milano ha ricevuto il mio pacco e mi ha confermato che lo avevano ricevuto senza danni da trasporto. Il 3 novembre mi è stato rispedito e l’ho ricevuto il 5 novembre. Arrivo a casa e già noto qualcosa che mi fa storcere il naso. Il PC era dentro la scatola originale e aveva viaggiato così. Tutti vedevano che era. Io lo avevo mandato dentro un altra scatola con cartone e millebolle dentro per evitate gli urti. Loro spedito soltanto con la scatola originale. Apro la scatola e già sul retro del PC si vedeva un bel graffio di cacciavite. Lo apro e trovo tutte le etichette mezze staccate. Mi domando perché, che fastidio gli davano. Nel documento di riconsegna si parla di sostituzione tastiera… non so se lo abbiano fatto davvero, ma fatto sta che mi ritrovo col tasto TAB storto come se lo avessero sollevato da un lato per tentare di staccarlo. Infine mi ritrovo la banda argentata, ho un Asus N750JK, con un pezzetto mancante e vicino si nota chiaramente il segno lasciato dalla pressione di un cacciavite a taglio. Questo lo reputo proprio un danno intenzionale. Evidentemente non essendoci controllo questi dei centri assistenza si creano lavoro a nostri spese perché alla fine siamo noi che ci rimettiamo. A questo punto non so se chiedere i danni tramite avvocato valga la pena. Anche se con qualche difetto estetico il PC adesso funziona. Ho comunque iniziato la mia battaglia in altro modo. Visto che se ne fregano del cliente ho iniziato a far conoscere la mia esperienza. Su facebook adesso cancellano i messaggi di accusa e bannano. Al che ho iniziato a far conoscere la mia esperienza al rivenditore ASUS da cui ho comprato il PC e al negozietto, anch’esso rivenditore Asus, dove vado nel mio paese quando mi serve qualcosa. Credo che ai negozi fisici se un loro cliente ha dei problemi con questi soggetti non faccia piacere, perché c’è il rischio che il cliente finale associ Asus a loro e rischiano di perderlo. Se al negoziante importa del cliente e della cattiva pubblicità che ne consegue poi smetterà di proporre Asus se non vuole trovarsi senza clienti. Ad Asus magari frega poco, ma alle piccole realtà come i negozi di informatica penso non faccia proprio piacere. Se anche qualche grande catena di distribuzione come MediaWorld euronics o altre iniziassero a smettere di consigliare Asus forse forse ai vertici Asus qualcosa inizierebbe a muoversi.

  • Mi unisco anch’io alla già numerosa lista di clienti insoddisfatti.
    Ho spedito il mio tablet asus fonepad in RMA, per un problema software. Ovvero, dopo l’aggiornamento del suddetto ad android lollipo lo schermo bruciava tutti i colori. Bastava semplicemente fare un downgrade del software, invece hanno pensato bene di sostituirmi il display o qualcos’altro. (sostituzione minuterie plastiche/meccaniche c’è scritto) Detto questo, ovviamente il problema non è stato risolto in più ora il display ha un evidente macchia bianca.

  • Purtroppo scrivo perché anche io mi ritrovo alle prese con l’assistenza asus.
    Ho comprato uno zenfone 2 551 ML appena uscito a maggio.
    Dopo un mese circa ho dovuto ricorrere alla garanzia e mi hanno sostituito la scheda madre.
    A un certo punto anche il touch era impazzito e ho dovuto ricorrere nuovamente all’assistenza. Quindi mi cambiato il monitor LCD ( anche l’altoparlante bah).
    E qui inizia un po’ il fastidio. Appena riacceso il telefono noto una macchia nera in mezzo allo schermo (ben visibile, non dovrebbero testarlo prima?).
    Quindi scrivo subito lamentandomi. Ho aperto ticket, scritto mail, scritto su FB ma mi hanno risposto solo dopo una settimana grazie alla combinazione delle parole DENUNCIA + [INSULTI VARI].
    Bene quindi mi riprendono il cellulare e ovviamente ritorna con la stessa macchia. C’è da dire che mi hanno rovinato pure la cover posteriore, quindi qualcosa l’hanno fatta. Farmi cadere il cellulare. Addirittura non si chiudeva bene.

    Ora per la 4 volta mi ritrovo senza cellulare (perche ovviamente loro lo ritirano invece di sostituirlo come fa per esempio G) e boh non mi rispondono più ai miei insulti.

    Chiedo a voi cosa fare per farmi ascoltare da Asus. Mi hanno tenuto il cellulare praticamente per piu di un mese e l ho comprato da solo 6. Non vorrei continuare per tutta la vita cosi.

    Grazie

    • Assistenza incompetente ed inetta, causa questo accusano in ogni modo la propria clientela per non far passare MAI nulla in garanzia senza contare che quello che toccano lo finiscono di rompere.

      Razza di idioti …braccia rubate all’agricoltura altro che tecnici.

  • Ciao, boh… leggendo tutti questi post, fin’ora sono l’unico che non ha avuto problemi. Posseggo un notebook Asus dal 2011 Core I5 2,3 ghz 8 gb di ram – speriamo di non avere problemi, anche perchè ormai fuori garanzia…

    • Ciao danny, qui la questione non é di dispositivi che hanno problemi, ma dei problemi che si hanno con Asus quando i dispositivi hanno problemi. Detto questo, auguri!

  • Pure io per ora e’ la 3 volta che mando in assistenza un zenfone laser,preso e rimandato molto velocemente,pero’ il problema e’ totalmente rimasto(cioe’ non hanno risolto niente)ora chiedo la sostituzione o il rimborso,vedremo.
    Posso dire che Asus e’ veloce a rispondere alle email,a parte il numero 199…,ma il centro assistenza di Padova fa’ veramente pena,anche con alcune centraliniste

    Insomma Asus 7 assistenza 0

  • ciao a tutti , io sto facendo la procedura per mandare il portatile in assistenza per la seconda volta , il notebook non si accendeva piu e non mostrava neanche i led, ho fatto tutta la tiritera con ASUS e DHL . in pochi giorni tutto fatto arriva a casa il portatile lo accendo funziona ok mi hanno cancellato tutti i file ma pace almeno funziona.. lo spengo e dopo qualche ora vado per riaccenderlo ed ecco lo stesso problema di prima , non si accende piu e non mostra neanche le spie led . dopo essere stato in assistenza è durato poche ore e si è ripresentato lo stesso problema. ora sono in ballo per rifare tutta la procedura ma è natale quindi immagino gia che la tireranno per le lunghe anche perche avendo gia compilato tutta la procedura non mi è ancora arrivata la mail con i moduli da stampare. pessimo acquisto e pessima assistenza. e ancora non è finita.. se il problema si dovesse ripresentare all’infinito cosa devo fare mandare il pc in assistenza finche non scade la garanzia e poi buttarlo ? questa è la mia esperienza con ASUS se puo essere utile a qualcuno bene e se qualcuno a consigli da darmi ben vengano . un saluto a tutti e buone feste.

    • ciao a tutti , buon inizio dovrei dire.. mica tanto . il portatile è tornato dall’assistenza ieri 7\1\2016 . aldila delle tempistiche che comprendo perche periodo di feste siamo ancora punto e a capo. mi è stato comunicato dalla relazione di servizio che al mio portatile è stata cambiata addirittura la scheda madre. wow me l’hanno rimesso a nuovo pensavo.. se! magari.. “giorno 7\1\2016 arriva il corriere e scherzando mi dice spero di non vederti piu.. , io sorrido lo saluto ricambio e vado a scartare il mio pacco. pacco in tutti i sensi.. accendo il portatile , meraviglia funziona ! sulla relazione leggo che è stata sostituita la scheda madre e provo a spegnerlo e accenderlo un paio di volte. tutto ok il pc si riaccende,penso tra me: magari è la volta buona. arrivato a sera accendo il portatile lo personalizzo un po installo firefox navigo un po e dopo circa due ore di utilizzo all’improvviso lo schermo si spegne !! controllo ed è tutto il pc ad essersi spento . morto come prima di mandarlo in assistenza con l’unica differenza che questa volta mi si è spento definitivamente mentre lo usavo. ho fatto vari tentativi di riaccenderlo ma niente lo stesso identico problema,non da segni di funzionamento e non si accendono neanche i led. oggi 8\1\2016 ricontattero asus per reinviare il pc in assistenza e vediamo cosa hanno il coraggio di dirmi dopo che a loro dire hanno cambiato la scheda madre. come al solito se qualcuno puo darmi qualche consiglio scrivete pure, grazie a tutti un saluto

      • L’unico consiglio sensato una volta ri-riparato è di venderlo al volo approfittando che è ancora in garanzia e …….ciao mare.
        A proposito di che modello si tratta …così tanto per sapere?

  • Vorrei aggiungere, e far conoscere anche la mia esperienza negativa con Asus.
    Dopo circa un mese dall’acquisto e buon funzionamento di un Notebook T100TAF, si è verificato un guasto alla scheda di rete con perdita della connessione wi-fi. Dopo essermi messo in contatto via e-mail con Asus Customer Service per un supporto tecnico, nel tentativo di risolvere il problema direttamente, non riuscendoci, chiesi ed ottenni dopo la compilazione del modulo di richiesta, il ritiro del prodotto a mezzo corriere, per poter effettuare la riparazione in garanzia presso un centro assistenza autorizzato.
    Per sintetizzare questo passaggio, pur attivando i vari link ricevuti dal Centro Servizio Clienti ASUSTeK, il corriere non si presentò per il ritiro, ed attesi diverse settimane per decidere cosa fosse meglio fare.
    Successivamente, su consiglio telefonico di un centro assistenza di Limbiate, mi rivolsi direttamente al rivenditore, un centro commerciale della provincia di Milano, in quanto mi dissero che è lo stesso punto vendita ad essere obbligato per legge a far riparare il prodotto difettoso.
    Dopo la consegna e circa un mese di attesa ricevetti un SMS da forTT, un centro di assistenza tecnica, con il quale mi informano che il Notebook T100TAF era pronto per il ritiro direttamente presso il P.V., in quanto riparato.
    Prima di ritirarlo procedetti, assieme all’incaricato del P.V., alla verifica della riparazione, e da questa riscontrai la presenza dello stesso malfunzionamento, quindi non ritirai il prodotto. Per la definitiva riparazione e consegna attesi un altro mese.
    Nella relazione di lavoro effettuata da Video Pacini di Milano risulta scritto: sostituzione della mainboard aggiornamento del Bios”, e tale riparazione è stata effettuata interamente in garanzia.
    A questo punto, e su consiglio del P.V. mi rivolsi via e-mail ad Asus Reliability support.it@asuspromotions.com per chiedere il rimborso del prezzo di acquisto come da seguente promozione Asus, come super garanzia per chi acquista un notebook fino al 31 Dicembre 2015:
    Per enfatizzare la qualità dei propri prodotti, ASUS regala una garanzia di 12 mesi per chi acquista un notebook entro il 15 Dicembre 2015 con diritto di rimborso pari al prezzo d’acquisto.
    La risposta di Asus Reliability è stata la seguente: la promozione é valida solo per i Clienti che si sono attivati per registrare l’acquisto sulla pagina dedicata.
    Più volte feci presente ad Asus Reliability la mia registrazione al loro sito, effettuata lo stesso giorno della data di acquisto del Notebook T100TAF, e di aver ricevuto conferma di iscrizione sia da account@asus.com che da service@asuswebstorage.com, ed anche, che nei Termini e Condizioni Asus, come pure nel messaggio promozionale, non viene affatto specificato l’obbligatorietà, per aver diritto alla promozione, della registrazione al sito https://asuspromotions.com/it/it/reliability/.
    La trasparenza dovrebbe essere il primo pilastro fondamentale nella relazione con il cliente, e stando quanto ho dovuto constatare con Asus, non mi sembra questa vicenda affatto limpida, in quanto non è possibile vantare promozioni di tal grande impatto e poi nascondersi dietro inesattezze ed omissioni contrattuali, risultati peraltro INGANNEVOLI verso il cliente.
    A chi ne ha la competenza verrei chiedere se ci sono le condizioni per poter far rispettare ad Asus i termini contrattuali pubblicati sul loro stesso sito, e parallelamente informare gli utenti di queste ingannevoli promozioni.
    Fernando.

    • Ti consiglio ri rivolgerti alle varie unioni consumatori per far valere i tuoi diritti; da solo puoi fare ben poco ma se ti appoggi alle associazioni queste si fanno rispettare.

      Ciao

  • L’anno scorso ho comprato due tablet asus 10″ , tf-103cx acquistato a fine gennaio e un me103k ad agosto. In entrambi ho riscontrato malfunzionamenti con batteria/caricabatteria. In questo ultimo mese ho letto parecchio a riguardo compreso alcuni post di questo forum. Quello che ne risulta è che in diversi modelli di tablet, l’inseme batteria/caricabatterie e il cip che gestisce il tutto sono troppo delicati. Basta davvero poco e “non si comprendono più”. Faccio qualche esempio per spiegami; Il tf-103cx l’ho incasinato perchè, determinato a finire un gioco, all’avviso di 5% di batteria ho collegato il caricabatterie. Dopo pochi minuti mi ha dato un messaggio di errore tipo “corrente insufficiente….”. Per un mese circa ho avuto problemi a portarlo al 100%. Poi sembrava essersi ripreso anche se la carica durava meno.
    A fine luglio, il caldo e la frequenza di cicli carica/scarica, ha rievidenziato il problema, quasi impossibile oltrepassare il 90%. Ad agosto arriva il nuovo tablet, il *vecchio* diventa il muletto. Ma ops!, anche il nuovo dopo pochi giorni entra in crisi, stesso problema, non carica più del 95%. Il caricabatterie? Il caldo? O cosa?
    Anche in questo caso dopo pochi giorni riprende a funzionare. Non me lo spiegavo…A novembre il muletto tira le quoia e decido di acquistare una nuova batteria. La trovo su Amazon e a dicembre la ricevo, la installo e…ca**o non funziona comunque! Pensavo ad un pacco… Nel frattempo qualcos’altro si rompe, non si collega più alla wi-fi e mi riempie lo schermo di errori del sistema. Provo a ripistinarlo ai valori di fabbrica avviandolo da androboot ma non funziona. Anche se terrorizzato dai vostri post, non ho scelta, devo spedirlo al centro assistenza.
    Ho aperto il tiket il 3/01/2016 e il 7 ho ricevuto le istruzioni per aprire l’RMA (ITB7610570). Come fare il pacco, la documentazione da presentare, tutto molto incasinato e i moduli in qualche caso incompleta. L’8 arriva DHL, altra discussione riguardo una etichetta inesistente, ma comunque il pacco parte. L’11 mi arriva una email dal supporto Asus che conferma l’arrivo del pacco e descrive il contenuto. Il 12 lo stato della riparazione passa a “in riparazione”. Il 13 alle ore 17 cambia in “consegnato” (al corriere) e cita un numero di tracking. Chiamo DHL che mi conferma l’emissione della lettera di vettura ma non la presa. L’ho ricevuto stamattina, è perfetto!! Non so cosa abbiano fatto e se la batteria sia nuova ma va come un treno! Provabilmente sono stato fortunato ma è andata così.
    Un riassunto di ciò che imparato da questa esperienza;
    in sostanza, pun riconoscendo che la situazione è delicata di fabbrica, i problemi più frequenti alla batteria sono dovuti ai nostri comportamenti.
    Non usare mai il tablet durante la ricarica della batteria.
    Non lasciare mai il caricabatterie attaccato quando la batteria è carica!
    Dopo ore di utilizzo non collegate subito il caricabatterie, lasciate che il tablet si raffreddi.
    Non fate mai arrivare la batteria a 0%, alcune celle potrebbero collassare.
    Occhio alla temperatura durante il ciclo di carica, se troppo caldo qualcosa non quadra. Ricordatevi che alcune batterie possono esplodere.

    Ciao

    • Ciao Roberto, mi fa piacere che ti sia andata bene alla fine, e lo auguro a chiunque.
      Non sono per niente d’accordo con la parte finale del tuo commento, quotato qui:

      Non usare mai il tablet durante la ricarica della batteria.
      Non lasciare mai il caricabatterie attaccato quando la batteria è carica!
      Dopo ore di utilizzo non collegate subito il caricabatterie, lasciate che il tablet si raffreddi.
      Non fate mai arrivare la batteria a 0%, alcune celle potrebbero collassare.

      Questi consigli che scrivi possono essere utili nel caso di tablet problematici. Tablet costruiti anche oltre 7-10 anni fa non presentano e non devono presentare queste problematiche. Con le batterie moderne, i tablet sono in grado di essere utilizzati mentre vengono caricati, cosí come possono essere lasciati giorni interi sotto carica senza causare danni, usati senza farli “raffreddare”, e fatti andare spesso a 0% di carica. Nell’ultimo caso si potrebbe accorciare la longevitá della batteria, ma non danneggiare il tablet in sé. In poche parole, di questi tempi ma anche negli ultimi 7-10 anni, non dovrebbe essere richiesta alcuna operazione da parte dell’utente. Il tablet deve funzionare e basta.

      Sono d’accordo solo dove scrivi che le batterie possano esplodere. É giusto controllare le temperature di funzionamento normale dei dispositivi e preoccuparsi se improvvisamente queste aumentano di tanto e non cennano ad abbassarsi.

      in sostanza, pun riconoscendo che la situazione è delicata di fabbrica, i problemi più frequenti alla batteria sono dovuti ai nostri comportamenti.

      Non negli ultimi 7-10 anni. Forse anche di piú.

  • he he avrei preferito saperlo prima di avere un pc asus , significa che al minimo guasto devo buttare un pc da 700 E ?? ! , non e incoraggiante come cosa visto che la casa asus dovrebbe teoricamente essere la più fidata tra i cialtroni tecnici che ci sono in giro . . . . . tu hai ragione dal punto di vista legale e dovresti essere risarcito per il danno subito o meglio non riparato ! , pero qui siamo in italia purtroppo e finire in tribunale significa SPESSO perdere la causa anche avendo ragione con successivo pagamento dei 10 000 E circa di spese processuali.
    purtroppo ai solo queste 3 scelte:
    1) andare per vie processuali e sperare che Dio si faccia una vagonata di caz… suoi
    2) prenderlo in saccoccia e non comprare mai più un prodotto asus
    3) andare nella loro sede e ………….. ops la legge mi proibisce di continuare devi arrivarci da solo
    io consiglio la 2 in fondo non hanno attaccato la tua persone con raccomandate vergognose false o comunque fatto gravissimi torti , quindi la 3 si puo anche evitare
    ciao

  • Pure io problemi con l’assistenza Asus.
    Ho comprato ahimè ormai un mese fa lo Zenfone2 Ze551ml e ha sempre avuto problemi di ricezione. Avevo Wind, ho pensato fosse quello il problema e sono passato a Vodafone, ma la situazione non è cambiata. Quelle sim in altri cellulari funzionavano, quindi il problema non erano assolutamente le schede sim o le compagnie telefoniche, ma lo Zenfone2 !!
    Il problema è che seppur avendo campo e 4g, il cell. ogni tanto va in tilt e non riesco più ad inviare messaggi, andare in internet etc etc. , poi magari magicamente torna a funzionare per qualche minuto e poi torna a non funzionare, tutto ad intermittenza… selezionando manualmente la rete solo 3g la situazione è simile, ma migliora lievemente… il centro assistenza degli Stockisti ha detto che a loro il telefono funziona Perfettamente e quindi me lo hanno rimandato indietro! -.-” a me invece faceva sempre gli stessi problemi e quindi ho contattato direttamente Asus e ora il telefono è in uno dei loro centri assistenza, ma leggendo quello che avete scritto voi ho paura che mi torni indietro ancora non funzionante…. non so sinceramente più che fare, intanto aspetto che mi dicano qualcosa, poi vedrò cosa fare.
    Ho fatto pure una serie di screenshots come prova del problema, ma sembra che non gli interessassero molto quando gli ho cercato di spiegare il problema, boh..

  • Ho molti prodotti asus, però ad agosto ho preso lo zenfone 2. Acquistato in negozio, ma dopo qualche mese ci siamo accorti che non c’era un buon contatto con la batteria. Tramite il negozio lo abbiamo mandato in riparazione ma oggi ho avuto la bella notizia che lo spinotto interno è saldato male (non conforme all’originale) e l’azienda non risponde del danno che per loro abbiamo causato noi! Non so più che pensare, acquistare un prodotto nuovo e scoprire che non lo è. Forse quei negozi d’assistenza ci fanno la cresta!

  • Ho uno tablet Fonepad 8 comprato da Mediaworld neanche cinque mesi fa, e da quattro mesi ormai lo utilizzo col silenzioso o con la vibrazione perchè l’impianto audio produce un suono fastidiosissimo quando lo utilizzo, soprattutto ad alto volume.
    Non mi è mai caduto, è nuovo di zecca ancora, ma temo che la situazione possa peggiorare col passare del tempo (credo sia qualcosa all’interno avvitata o saldata male), perciò mi sono decisa a farlo riparare.
    Ma ora ho davvero paura, sto seriamende pensando di portarlo da un privato e rinunciare alla garanzia.
    Qualche consiglio? Secondo voi farei meglio a tenermelo così quindi? O tentare la riparazione con qualche centro privato?
    Da premettere che io col tablet in pratica ci lavoro.

  • a me invece, stavo usando il mio asus zenfone 2 ze551ml da 4gb di RAM, mentre ero su whatss app il cellulare si riavvia e all’accensione indovinate cosa mi è uscito scritto…”cancellazione,con l’omino android”.Cellulare acceso e me lo ritrovo resettato, come nuovo, mando email ad asus.Loro mi dicono che non è possibile che il terminale si resetti da solo senza il mio comando,ora io mi ritrovo con un cellualre da zero, quasi tutto perso e non so come riavere i miei dati.Se voi sapete un modo per riavere tutto fatemi sapere inviadomi una mail a questo indirizzo: narcisinter@gmail.com.
    Grazie e mi dispiace anche a me per quello che e successo a tutti quanti ma ora la telefonia e tutto il marketing ha l’unico scopo di guadagnare sempre di più.

  • Ciao a tutti. Io ho comprato un memo pad 8 ad agosto 2015 preferendolo a un Samsung e dopo un periodo perfetto il tablet ha iniziato ad andare in thermal shoutdown sotto ricarica, si scalda troppo e si spegne. Questo avviene con qualsiasi tipo di caricabatterie. Ho aperto il ticket è leggo nelle due pagine di note che devo spedirlo con il caricabatterie originale altrimenti la garanzia decade e che se dovesse risultare che io lo abbia ricaricato con altro mezzo idem…garanzia out!
    Ora effettivamente io ho perso il caricabatterie e per forza di cose ho usato altri mezzi di ricarica… Pur di spedirlo volevo comprare un caricabatterie originale… Beh il mio modello non è in vendita sullo store Asus. Il servizio clt mi manda il link di uno che a loro detta è compatibile ma non c’è né l’amperaggio né il mio modello è fra gli indicati come compatibilità…
    E costa 50€!!!
    Qualcosa mi dice che non avrò mai il tablet riparato…
    Non in garanzia almeno

  • Asus zenfone2, dopo 2 settimane non si riavviava più, appariva il logo Asus e poi si riavviava. Ho contattato il servizio assistenza che mi ha inviato tutte le specifiche per farlo ritirare dal corriere. Ho richiamato dopo 2 giorni e hanno sollecitato il corriere per il ritiro che mi ha inviato la data del ritiro. Ho ricevuto la notifica che il cellulare é arrivato in assistenza. Dopo 4 giorni mi é stato restituito funzionante con le indicazioni di ciò che avevano sostituito (la M.B.). Tutto si é risolto in 7 giorni. Non posso dire nulla di male, anzi, impeccabile. Naturalmente tutto in garanzia.

  • BresciaPC, Ottimi Professionisti…dopo aver mandato il mio Asus Zenfone 2 a un centro Assistenza Asus..che me lo ha rispedito con dicitura “NON RIPARABILE”..ho trovato Brescia Pc – http://www.BresciaPC.com che mi ha risolto il problema..evitandomi di buttarlo via..La volonta’ e professionalità paga sempre…Grazie Ancora

  • L’assistenza in garanzia Asus è sempre stata penosa, e ne ho avuto ulteriore conferma attualmente, mandando in garanzia un asus PU551, il notebook non accendeva, innanzitutto calvario solo per accedere alla garanzia, scontrino + codice stampato su foglietto esterno, situazione inusuale quando per legge italiana basta solo lo scontrino. Premetto che sono un tecnico hardware, il notebook era perfetto, no graffi,no danni, per scrupolo prima di inviare smonto l’hd e mi faccio una copia dei dati, tutto questo è legale e non invalida la garanzia. Spedisco, e mi arriva un preventivo di riparazione dalla “service trade” di € 575, con motivazione fuori garanzia in quanto l’interno è stato corroso dall’acqua. BALLE BALLE. nel preventivo era incluso anche il cambio dell’hard disk rotto, ho pagato il preventivo per la restituzione di € 61, solo per verificare di persona lo stato della macchina. hard disk ancora buono e funzionante scheda madre rotta.Incredibile Asus non ha i soldi per sostituire una scheda madre in garanzia. Roba da matti. ed i loro centri di assistenza guadagnano solo con i preventivi. senza neanche aprire le macchine. INCOMPETENTI E FALSI QUESTI PSEUDO TECNICI.

  • Salve a tutti,
    Non voglio dire che Asus sia perfetta ma lavorando nel settore da ormai quasi 13 anni mi è capitato di mandar prodotti Asus in garanzia sia notebook che tablet;
    I preventivi li ricevevo solamente se il danno era causato dal cliente mentre per tutti gli altri prodotti la procedura di riparazione avveniva senza problemi

  • Scusa se te lo dico, magari è solo l’ immagine sfuocata, ma nella prima foto che hai postato dell’ angolo si nota CHIARAMENTE che ha preso una botta. se non l’ hai fatto cadere tu (da come dici) allora dovevi accorgertene quando te l’ hanno venduto cosi.. Per questo loro non l’ hanno fatto passare in garanzia secondo me!

    • Si vedrebbe chiaramente dove? Ormai questo post ha quasi 4 anni e il tablet é bello che rottamato, le foto sono quelle che sono.

      Gli angoli del tablet erano tutti “smussati” come forma. Si era solo distaccato il gommino. Forse dà l’illusione di essere danneggiato/irregolare dato che il gommino non segue più le linee dell’angolo.

  • Ciao a tutti, ho mandato in assistenza il mio zenfone 2 laser con neanche 6 mesi di vita, per un problema con il gps, sono passati ormai piu’ di 20 gg, continuano a dire che sono in attesa di ricambio e non sanno darmi una data di riconsegna. Come piu’ volte ribadito in questo post ( mille grazie all’ Admin di ospitare i nostri lamenti) quello che piu’ da fastidio e’ proprio il senso di impotenza che si ha, avendo a che fare con questi soggetti.
    Assolutamente Vergognosi!

    • Ciao Alessandro, anche a me non funziona il gps e dovrei mandarlo in assistenza, per poi richiedere rimborso con Zencare+. Hai più avuto notizie?

  • Ciao ragazzi,
    vi racconto la mia pessima esperienza, non ancora conclusa, con l’assistenza Asus.
    L’anno scorso ho comprato un Asus ROG G751JY dall’Asus Point della mia città, sono italiano, lo uso per lavoro, ci gioco raramente,
    sono un web designer e grafico freelance, mi serviva molta potenza, l’hardware Apple non mi piace, e mobilità poichè sono sempre in viaggio.
    Purtroppo a marzo 2016, mentre mi trovavo a lavorare in un cantiere, per una mia distrazione il pc finisce sotto un’auto.
    Superato lo sconforto iniziale, il notebook era a brandelli, mi reco giorno 7 marzo, presso l’Asus Point della mia città per attivare
    la polizza Kasko e sostituire il pc pagando un contributo di 61€ tasse incluse, mi avvertono che ci vorrà circa un mese, ma lo sapevo già poichè avevo
    letto sul forum di un utente che ha atteso 3 settimane. Il 18 marzo vengo chiamato dall’Asus Point per pagare i 61€. Intanto il tempo passa, io mi
    sono preso un mese di pausa, cercando di limitare il danno economico lavorando per quanto possibile con il vecchio pc, ma da metà aprile inizio a insospettirmi
    e chiamo il mio A.P. per chiarimenti, dopo avermi detto di non avere notizie li invito a mandare dei solleciti, inviano 2 mail.
    Il Centro Assistenza di Asus Italia risponde che stanno riparando il pc. Immaginate la sopresa, come fai a riparare un pc a pezzi?
    Incredibilmente lo stavano rimontando pezzo per pezzo, il problema però è che non riuscivano a trovare le cover esterne (?), lasciando perdere il fatto che un
    produttore che non trova i suoi ricambi è ridicolo, non capivo la scelta logica di ripararlo invece che sostituirlo, come indicato dalla polizza Kasko.
    Inizia a salirmi la rabbia, dovuta alla delusione del servizio post-vendita, ho capito infatti che l’A.P. non sapeva nulla, chiamavo e dicevano di poter mandare solo mail di sollecito.
    Decido quindi di contattare tramite il mio account Asus, siamo al 26 aprile. Dopo aver spiegato la situazione, mi dicono che il 22 aprile decidono che il pc verrà sostituito. Strano? Ma va bene mi dico, forse è finita.
    Chiedo notizie circa la restituzione, ma mi dicono di poter dare questa informazione, e di rivolgermi all’Asus Point. Indovinate! Quelli non sapevano nulla, solo la settima dopo, mi hanno confermato che era in atto la sostituzione.
    Sono passate due settimane da quel giorno e ancora nessuna novità, il call center mi dice di attendere ed eventualmente richiedere un rimborso a pratica conclusa, cioè se passano ancora i mesi. Ma non voglio i soldi, io voglio il mio notenook!!!
    La pagina Facebook, nella quale ho pubblicato 2 post sperando di trovare un canale di comunicazione più diretto, mi dice di rivolgermi all’assistenza. Che geni.
    Attualmente vengo rimbalzato tra i vari servizi, dopo la mia richiesta di un indirizzo di un reparto legale, al quale il mio avvocato possa inidirizzarsi. Sto pensado di sporgere denuncia. Ora siamo a 77 giorni, il danno èconomico è ingente.
    Lasciando perdere la delusione per un marchio che reputavo serio e affidabile, rimane il fatto che da 2 mesi e mezzo non posso lavorare, vi lascio immaginare il danno economico.
    Ora non mi metto a dire che Asus va evitata, però oltre ai prodotti di qualità, al cliente va garantità anche un’assistenza di qualità.
    E’ questo che mi rende più triste, ho avuto pc di varie marche, ma questa è l’esperienza post-vendita peggiore in assoluto.
    Ho inviato questa mattina la richiesta di un indirizzo al quale inviare una lettera da parte del mio avvocato per richiedere la restituzione del prodotto in tempi brevi.
    Penso che concordiate con me che è abbastanza grave che un produttore in 3 settimane, non trovi lo stesso pc in Europa, ma comunque questo è un periodo che sarebbe bastato anche per farlo arrivare direttamente da Hong Kong.
    Senza contare il fatto che, come da polizza Kasko, se lo stesso prodotto non è disponibile, se ne deve fornire un più recente.
    Non voglio restituiti i 1789€ + 61€, perchè poi i tempi andrebbero ancora per le lunghe, tra il rimborso e l’acquisto di un nuovo pc, che non sarà Asus.
    Io rivoglio un Asus ROG G751JY T7134H, se sono finiti, come da polizza Kasko, datemene un modello superiore o più recente con le stesse caratteristiche, insomma datemi un notebook di quella potenza, PERCHè DEVO LAVORARE!
    Grazie Asus.

  • Ciao , ho acquistato un digitalizzatore touch screen per il mio Asus Fonepad 8 FE380CG arrivato dopo pochi giorni.
    Ho un problema, dopo averlo montato in fase di riavvio e si blocca sulla schermata iniziale e nel BIOS Asus la schermata che appare è la seguente :
    DROIDBOOT OS FORNITURA

    IFWI VERSIONE : 0079.005A
    NUMERO DI SERIE: 1111111111111111
    IMMAGINE VERSIONE : 5.5.0.0
    DROIDBOOT VERSIONE : 3
    PRODOTTI : K016
    SICUREZZA : 1

    Avete qualche suggerimento da darmi per risolvere il problema ???

    Grazie mille.

  • allora,qualcuno è poi riuscito a far accendere e ricaricare ?il mio fonepad asus,comprato due anni fa e che ho sempre usato senza sim,in wifi free,proprio adesso che ho comprato la sim e fatto un abbonamento internet,non si accende e non si ricarica. devo buttare via tutto?grz

  • MAI VISTA UNA COSA DI QUESTO GENERE !!!!!! INAFFIDABILI SOTTO TUTTI I PUNTI DI VISTA , PER NON PARLARE DEL PERSONALE CHE TI PRENDE IN GIRO TELEFONICAMENTE ,HO ACQUISTATO UN PC CON TANTO DI GARANZIA KASCO DOPO 1 MESE MI è CADUTO DEL LIQUIDO ROVINADOLO … CI SONO VUOLUTI 6 MESI DI EMAIL PER FAR SI CHE VENISSERO A RITIRARLO INTEGRO IN TUTTE LE PARTI E CON TANTO DI SCATOLA E FATTURA D’ACQUISTO SE MANCAVA QUALCOSA NON VENIVA RICONOSCIUTA LA GARANZIA . IL PC VIENE RITIRATO. DOPO 2 MESI CHE ERA SCADUTA LA GARANZIA MI CHIAMANO AL TELEFONO DICENDOMI DEVE RINNOVARE LA CASKO SOLO COSI’ POSSIAMO AGGIUSTARLO HO RENDERLE I SOLDI . ( NON VOGLIO DIVI QUANTI SOLDI MI SONO STATI PROPOSTI ) DAL MOMENTO CHE ERANO PASSATI MESI E NON AVEVO NE PC NE SOLDI E NON SE NE VENIVA FUORI ANCHE PERCHE’ SE RINNOVAVO LA GARANZIA SCADUTA NON PER COLPA MIA I SOLDI FORSE ARRIVAVANO A DICEMBRE 2016 HO CHIESTO DI RIMANDARMI IL PC NELLO STATO IN CUI ERA STATO SPEDITO OGGI MI ARRIVA MI MANCA BATTERIA , MANCA
    L’ ALIMENTATORE INOLTRE SMONTATO TELEFONO DI NUOVO ALL’ASSISTENZA IN ITALIA E MI SENTO DIRE CONTINUI A SCRIVERE

    • Sarebbe davvero meglio lasciar perdere sto schifo di assistenza e anzi lasciar proprio perdere sto marchio nefasto cosi all’assistenza non resta che assistere a se stessa

      • Sarebbe davvero meglio lasciar perdere sto schifo di assistenza e anzi lasciar proprio perdere sto marchio nefasto cosi all’assistenza non resta che assistere se stessa

  • sto per inviare il mio “ZENPHONE 2 32 gb”all’assistenza di Padova, a 5 mesi dall’acquisto il display non funziona e penso siano partiti i cristalli senza cadute senza pressioni curato come un bambino!
    Ora leggendo tutti questi commenti mi fate prendere paura…..tornerà non tornerà….è in garanzia chissà se avranno da obiettare e farmi pagare la riparazione, ho visto molto onerosa in rapporto al prezzo di uno nuovo, spero …..

  • L’ASUS deve fallire! Non mi prolungo a descrivere la mia terribile esperienza con quest’azienda dedita alle truffe per non parlare di Mediaworld…socio in imbrogli. Compriamo prodotti più economici e performanti di altre ditte meno rinomate e non IN SEARCH OF INCREDIBLE.

  • Dopo aver inviato in riparazione il mio ZENFONE ZE551ML e aver accettato il preventivo, ho atteso un mese e mezzo.
    Oggi ho deciso di chiamare per sentire tra quanto tornerà indietro il mio telefono.
    Ebbene, i pezzi non ci sono e nesuno ha idea di quando arriveranno dalla casa madre. Grande servizio

    • Aggiornamento.
      Oggi ho provato a chiamare visto che i pezzi dovevano arrivare questo lunedì.
      Mi è stato detto che non sono arrivati e forse (forse) potrebbero arrivare la settimana del 22 agosto.
      Quindi un altro mese senza telefono.

      Qualcuno sa se ci sono possibilità di far causa ad asus e qual’è l’iter? Non è importante quanto costerà, vorrei solo sapere se è possibile farlo

  • Ragazzi mi state facendo paura….. devo mandare in assistenza il mio zenfone 2 che da due giorni non legge più nessuna delle due schede sim, e mi sta salendo il panico…. io col telefono ci lavoro non ha neanche 6 mesi… Speriamo aquesto punto che me lo rimandino presto, anche se dalle esperienze lette qui forse è meglio che me ne compri un’altro. possibile che nessuno abbia avuto un esperienza positiva a riguardo?

    • ti consiglio di trasferire tutti i dati ed organizzarti considerando di non averlo per un periodo anche medio/lungo. il danno che mi stanno recando dal 13/06 per la riparazione di un notebook in garanzia è enorme.
      per questo ora che ho letto i commenti sui tempi di riparazione dei cellulari decido di buttare lo zenfone2 551ml piuttosto che regalargli altri soldi.

    • Aggiornamento.
      Il telefono inviato in assistenza il 28 Luglio arriva in assistenza il 29 oggi il 2 Agosto lo stato del telefono è in precarico.
      come ho aggiornamenti vi farò sapere.

      • Nuovo aggiornamento
        Questa mattina mi viene inviata un email dove mi viene comunicato che sono stati riscontrati difetti estetici che non pregiudica il suo funzionamento.
        Adesso lo stato della riparazione è diagnosi.
        Mi chiedo ma quanto tempo ci vuole per vedere un telefono legge o no una scheda sim?

        • Aggiornamento
          Oggi lo stato della riparazione è “in riparazione” .
          la garanzia è stata accettata.
          Dopo tutta la preoccupazione che avevo preso, visto tutti i commenti negativi, dove viene detto che non passano in garanzia, mi devo ritenere fortunata.
          Manca solo da vedere quanto ci mettono a cambiare il pezzo.

    • Io ho risolto con un spessore di carta, un pezzo di foglio di quaderno, le legge. Un po’ zingaro ma sai che c è? Leggendo questo forum col caxxo che mando il telefono in assistenza!

  • Beh.. Nel 2012 prendo un eee PC Asus, lo uso poco e cmq non lo uso mai per navigare (windows cola a picco facilmente..), e proprio oggi mi capita di dover fare un reset di fabbrica ma mi accorgo che manca la partizione di ripristino, e ovviamente il programma per fare il DVD in caso di cambio hdd. Fuori garanzia.. Figurarsi.. In chat mi han detto che è ovvio che io la abbia cancellata.. A parte il fatto che non sono sprovveduto fino a questo punto (la partiz., non si dimentichi, è nascosta), resta da considerare l’assenza del tool per il DVD che pure dovrebbe esserci e invece manco è menzionato nel manuale..

    Guardo poi le condizioni preliminarmente a un eventuale invio alla assistenza che dovrebbe svolgere un lavoro letteralmente automatizzato, la scrittura sull hdd dei dati di fabbrica.. ovvio poi che avevo gentilmente chiesto un DVD a un prezzo ragionevole per resettarmi da me il sistema, ma il diniego era bell’e servito, e dovevo fare la trafila di tutta la procedura della procedura.. Ovvero, piccolo sfogo infernale con riferimento al preliminare di cui ho detto sopra:

    Si un preventivo.. Con 75+iva fissi e a fondo perduto di contemplazione del prodotto + la spedizione!! Vale a dire oltre un centone per nessun risultato!! UNA BELLA SCHIFEZZA DI PERSISTENT PERFECTION (il logo del minch… che la Asus fa comparire sulla scatoletta), ma in realtà quello che persiste è di sicuro la fregatura !!!!! Il sospetto infatti è che la partizione non ce la mettiate di proposito così poi se uno se ne accorge fuori garanzia vi garantite un bel gruzzoletto con un lavoro da 4 soldi o teoria del massimo risultato col minimo sforzo!!!

  • Salve a tutti…premetto che mi è salita una certa apprensione nel leggere post e parecchi commenti.
    Possiedo un asus Zenfon 2 a cui si è rotto lo schermo. Il resto è ancora funzionante, nessun altro problema; essendo ancora in garanzia meditavo di spedirlo per riparazioni e a tal proposito ho inviato una mail. Ora però non sono molto sicuro… l’acquisto l’ho fatto su “Gli stockisti” e potrei affidarmi a loro per la riparazione ( ho fatto solo questo acquisto su tale sito ma si sono dimostrati disponibili al momento di risolvere qualche problema riguardo al pagamento). Ecco, leggendo qui ho deciso che non spedirò il telefono ad asus, che mi convenga affidarmi al sito d’acquisto? O dite che è fattibile fare una riparazione homemade dato che il touch non sembra coinvolto?.
    Vi ringrazio in anticipo, e in anticipo mi scuso se questo post è fuori luogo, ma mi sono sentito parte del malessere generale.

    • Altra cosa che mi è venuta in mente ora, magari un’alternativa sarebbe cercare un semplice negozio di riparazioni…

    • Non so dove possa mandarlo ma, stando ai feedback degli utenti, lascia perdere asus. Io il mio, ancora in garanzia, non lo mando. Lo manderei laddove la restituzione fosse gratuita o al max 5 euro x la spedizione. Visto che ne chiedono circa 30/40 sai che penso? Che vogliano speculare sulla garanzia. Questo è l ultimo apparecchio asusu che compro.

  • Mi conforta vedere di non essere l’unico ad aver testato il vergognoso servizio clienti ASUS.
    La faccio breve: notebook acquistato a fine gennaio, dopo un mese inizia a dare problemi alle porte USB che si disattivano all’improvviso tutte assieme. Chiamo l’assistenza e prenoto un ritiro, che avviene in tempi rapidissimi (almeno in questo sono efficienti). La Service Trade di Roma riconosce un problema alle uscite USB e cambia scheda madre e scheda logica.
    Dato che il notebook continua ad avere lo stesso problema, prenoto dopo pochi giorni un altro ritiro. Per la seconda volta Service Trade rileva il difetto e sostituisce scheda madre e scheda logica, oltre a non meglio specificati cavetti.
    Nulla da fare, le porte USB continuano a disattivarsi tutte assieme all’improvviso e a riattivarsi dopo pochi secondi, sufficienti però a perdere qualunque lavoro fosse in corso sulle periferiche collegate.
    Richiedo un terzo intervento in garanzia, e fatalmente, proprio questa volta in cui sarebbe stata in gioco la sostituzione del prodotto (terzo intervento in tre mesi) la Service Trade dice che il notebook non ha presentato difetti e me lo rimanda.
    Ovviamente il difetto continua ad essere presente esattamente come la prima volta in cui l’avevo mandato in assistenza.
    Inizia un’odissea in cui chiedo a ASUS di ricevere indicazione precisa dei test effettuati sul notebook in occasione dei vari interventi, per capire come fosse possibile che per due volte le USB fossero risultate difettose anche a loro e non la terza volta.
    Un muro di gomma: gli interventi del laboratorio sono coperti da segreto di stato.
    Mi invitano addirittura a caricare su un canale Youtube una mia ripresa video in cui si veda il manifestarsi del difetto (!!), come se fosse una cosa che io posso ricreare a tavolino a mio piacimento e non un problema che si manifesta in maniera completamente random.
    Mi chiedono poi di inviare una quarta volta il notebook in assistenza, unitamente alle periferiche con cui normalmente io lo utilizzo.
    Intuendo che stanno cercando di dare la colpa a quelle, accetto di inviare il solo notebook ma senza periferiche dato che in occasione dei primi due interventi il difetto era stato rilevato anche da loro (con modalità ad oggi ancora sconosciute) senza disporre delle mie periferiche.
    Dopo venti giorni dal quarto invio durante i quali il tracking della Service Trade riportava solo che erano in “attesa disposizioni”, contatto l’Assistenza Asus che mi conferma che il notebook era stato dichiarato NON RIPARABILE e che quindi avevo diritto alla sostituzione o al rimborso (a esclusiva discrezione di ASUS). ASUS avrebbe quindi mandato ” a breve” la sua proposta.
    Dopo settimane di silenzio, l’Assistenza Asus mi conferma (telefonicamente e via chat dal sito) che hanno già ordinato il notebook sostitutivo e che a breve mi arriverà la proposta di sostituzione. Non sono in grado di dirmi se il notebook sostitutivo sarà dello stesso modello o superiore (ma allora nemmeno sanno cosa hanno ordinato?)
    Dopo parecchi giorni arriva la proposta di ASUS che, a differenza di quanto per settimane mi avevano detto (ma solo informalmente), ha deciso non più di sostituire il notebook ma di rimborsare il prezzo di acquisto e mi invita a comunicare una serie di dati per il rimborso.
    Comunico tempestivamente i dati richiesti e devo attendere i moduli di buy-back da firmare: formalmente, infatti, ASUS si ricompra il mio notebook.
    Mi dicono che è questione di pochi giorni, ma passano due settimane (nel corso delle quali l’assistenza insiste nel rassicurarmi che “riceverò il tutto domani”) e ancora non se ne sa nulla.
    Pochi minuti fa telefono per sollecitare e mi dicono che l’amministrazione è in ferie e se ne parla quindi dopo il 21 agosto.
    Mai avuto a che fare con un’assistenza così scandolosa: reticente, provcatoria, indisponente nei toni, con uffici che non si parlano e dicono qualunque cosa al cliente solo per farlo stare zitto nell’immediato e salvo poi rimangiarsela due giorni dopo senza nemmeno chiedere scusa.
    Forse sarà stata sfortuna, ma di certo non comprerò mai più nulla a marchio ASUS.
    Dopo settimane di silenzio

  • ASSISTENZA ASUS SCANDALOSA !!! Buonasera a tutti, sto avendo anche io problemi con un tablet 10′ della ASUS acquistato da MediaWorld in data 1 settembre 2015 e quindi ancora in garanzia. Ho chiamato ASUS Italia all’199 (a pagamento) e loro mi hanno mandato il numero di priorità. Ho compilato on line tutte le schermate per l’apertura del ticket allegando la scansione della fattura d’acquisto rilasciata da MW con tanto di denominazione del prodotto, codice EAN uguale a quello riportato sull’imballo originale, data d’acquisto, timbro e firma del rivenditore. La risposta di ASUS è stata che la documentazione allegata è uno “scontrino generico” dal quale non si può evincere se trattasi del medesimo prodotto e quindi se lo stesso è ancora coperto da garanzia. Si prega di farsi rilasciare dal venditore prova d’acquisto datata e firmata… ma se MediaWorld mi ha già dato una regolare fattura a mio nome con tanto di codici, data e firma… cosa faccio ? Torno da loro e gli dico che l’assistenza ASUS non si fida e mi devono dichiarare che quello è il tablet ed è stato acquistato meno di un anno fa ? Gli ho risposto che stavano tergiversando per far scadere la garanzia e poi, magari, dopo esserselo fatto spedire mi rispondono che il guasto non era coperto, obbligandomi a pagare più del valore (nuovo) del tablet. Preferisco ricomprarlo nuovo e di altra marca…

  • Al tablet di mia madre si è rotto il tastino power, che fin dai primi giorni aveva mostrato anomalie nel movimento. Stavo pensando di mandarlo in assistenza, ma visti i commenti qui credo che lascerò stare. Nella garanzia avevo letto che se il danno viene giudicato causato dell’utente verrà inviato un preventivo per la riparazione e la cosa già mi puzzava. Quindi l’Asus si è inventa un modo per fare cassa sulle garanzie.

    • Salve, le consiglio vivamente di inviare il suo tablet a un centro di sua fiducia. Se tiene al suo prodotto, lasci stare l’assistenza asus

  • Ciao a tutti, vedo che siamo in buona compagnia, noi che siamo finiti nelle grinfie dell’assistenza asus.

    Per farla breve a giugno 2015 ho mandato in assistenza il mio notebook N56VZ-S4363H nel centro assistenza della asus, a Milano.
    Mi è tornato indietro dopo poco più un mese con la parte retrostante della scocca visibilimente danneggiata, probabilmente lo hanno forzato facendo leva con qualcosa per aprirlo.
    Inoltre mancavano le vitine che bloccano la fascia di plastica che regge lo schermo, e anche lì graffi tutto intorno alle viti.

    Ho contattato prima il centro assistenza e poi la asus ma mi hanno prima fatto ionviare le foto della scatola di imballo (per escludere colpe del corriere, che comunque non capisco come potesse aver provocato quel danno alla scocca e la mancanza delle viti), poi hanno velatamente insinuato che i danni li avevo provocati io, poi hanno detto che avevo inviato la segnalazione fuori tempo massimo, cioè oltre le 48 ore (gli avevo scritto che mi trovavo fuori per lavoro, ma la comunicazione è stata inoltrata comunque entro qualche giorno).
    Mi hanno inviato un video per testimoniare che il notebook era uscito intatto dal laboratorio di riparazione, peccato che il video non si vedesse e non c’è stato verso di farmelo rimandare.

    Volevo segnalare l’accaduto all’associazione dei consumatori ma, per problemi di tempo, alla fine ho desistito. Intanto non comprerò mai più nulla della asus e racconto la mia esperienza a chiunque mi chieda consigli su prodotti da acquistare!

  • ho letto alcuni commenti, e devo dire che ad oggi 19/08/16 l’assistenza asus è ridicola, ho mandato a riparare il mio zenfone2 di 9 mesi perché non funzionava il tasto di accensione e lo speaker posteriore, dopo una decina di giorni me lo hanno rispedito, et voilà stesso identico problema al tasto e per di più noto una scollatura sulla parte superiore dello schermo che prima non c’era, e quando carico e stacco il cell rimane il led e l’indicatore di carica accesi, come se continuasse a caricare…. chiamo il call center ed inizia l’agonia, sono 7 giorni che non ne vengo fuori perchè vogliono le foto dello schermo, non ricevono le mie mail, mandate da diversi indirizzi ed in oltre il numero 199 assistenza asus è a pagamento!!!! ho speso più di 20 euro ed ancora non ne vengo fuori!!!! sono a dir poco INDECENTI!!!

  • Ho acquistato due mesi fa un asus Zenfone 2 deluxe 64gb e una settimana fa durante una sessione di jogging con auricolare e custodia porta smartphone da braccio, il cellulare è morto letteralmente, nessuna funzione attiva tranne la vibrazione continua quando lo collego al carica batteria. Ho chiamato il centro assistenza asus al numero a pagamento 199, che sembra studiato apposta per far passare i minuti prima di ottenere risposta con vari avvisi di dubbia necessità, e dopo aver fornito all’operatore i dati richiesti, mi è stato detto che avrei ricevuto una email con tutti i dettagli per spedire in assistenza il cellulare. Ancora non ho ricevuto alcuna email e visto la sfilza di post inizio ad avere qualche timore, una cosa è certa , il sistema asus per fare assistenza lascia molto a desiderare e secondo me si presta bene ad operazioni poco chiare ………

  • un anno fa cir ca, ho acquistato un ASUS Fonepad 7 LTE, tablet 7″ con connessione 3G/4G. A fine anno 2015 ha cominciato a lamentare qualche problema di mancata connessione dati improvvisi e sempre piu’ frequenti. Addebitai l’anomalia al cambiamento dell’operatore telefonico ma dovetti ricredermi perche’ la stessa SIM inserita in altri dispositivi non dava queste problematiche. Poi ci fu un aggiornamento del dispositivo, con ANDROID superiore. Praticamente inutilizzabile quando ci si connettava a internet, lentissimo all’avvio, ricevevo telefonate alle quali non si riusciva a rispondere per mancanza di audio. Decisi quindi di chiedere una RMA per risolvere il problema. Ad Aprile fu aperta la riparazione e nel giro di una settimana il dispositivo torno dal centro assistenza con scheda madre sostituita. Ma il problema non e’ stato risolto, anzi peggiorato, perche’ non solo perde ancora la connessione 4G, l’audio non funziona spesso. Ora si aggiunto il mancato rilevamento della scheda SD esterna (provato a sostituire con nuova SD ma sussiste). Ho allora aperto una RMA per nuova riparazione e non ho avuto risposta, ne ho aperta un’altra e IDEM come prima. Ora mi accingo a telefonare direttamente e spero di avere risposta. Certo che come servizio assistenza lascia a desiderare.

  • Vi racconto una storia…
    Per la comunione, mia figlia Giorgia ha ricevuto in regalo un tablet PC ASUS T300CHI.
    All’apertura del regalo è risultato difettato, con una crepa delle dimensioni di un capello sul touch screen che lo rende inutilizzabile. Portato in assistenza, dopo 21 GIORNI, mi dicono che ripararlo (non in garanzia) costa più del tablet stesso (pagato 800€, riparazione 946€)

  • personalmente ho avuto un’esperienza positiva con l’assistenza in garanzia.
    dopo circa 3 mesi si è spento improvvisamente il mio smartphone modello ASUS ZENFONE HZE551ML, dopo aver contattato l’assistenza prima via web dopo via telefono, è stato ritirato-riparato-riconsegnato in circa 10 giorni.
    sul rapporto di riparazione è stato scritto che stata sostituita la scheda logica e la scheda madre.

  • Io ho n’ottima esperienza con i prodotti ASUS
    1 PC Portatile MAI AUTO PROBLEMI
    1 Tablet Windows 8 aggiornato gratis a Win 10
    1 Smartophone Zenphone 2 UN Problema dopo un anno Riparato in garanzia in pochi giorni

  • Ero intento ad acquistare un notebook Asus GL 552VW su Amazon, ma dopo aver letto questa esperienza mi rivolgerò altrove.
    Questi furbetti devono capire che grazie alla Rete chi adotta certi comportamenti ha i giorni contati.
    E pensare che fino a qualche anno fa Asus vantava ottimi prodotti e un servizio di assistenza di alto livello..

  • Che tristezza leggere tutto questo. Ho comprato un portatile f556u il 15 luglio e da subito ha dato problemi di audio gracchiante (il bello è che c’è tanto di adesivo sulla scocca che recita “suono cristallino e potente”…sulla potenza non discuto, ma sto cristallo s’è bello che frantumato) e con il lettore di schede che si accendeva e spegneva continuamente compromettendo l’importazione dei file. Tuttavia, avendolo acquistato con urgenza per lavoro, ho continuato ad usarlo..fino al 29 agosto, giorno in cui ha deciso di morire e non dare più alcun segno di vita. Non vi dico il danno economico e di immagine (sono freelance) per via del lavoro. Lo mando in assistenza, specifico in una mail alcune esigenze sul recupero dei file (che è a pagamento!), non ricevo alcuna risposta se non le email generate automaticamente. Dopo 10 giorni, oggi, il corriere me lo ha riconsegnato. Sostituzione motherboard e scheda audio, nessuna formattazione, tutto sotto garanzia. Troppo bello per essere vero…e difatti sono ricominciati subito i problemi: il pc non si accendeva. Ho dovuto fare tre volte il reset per riuscire a farlo ripartire, e ora che finalmente è funzionante, provo l’audio e…gracchia ancora! Mi sembra evidente che i signori non abbiano neanche provato a vedere se il problema era risolto.
    Ora, a me non è andata male come a molti di voi, ma mi chiedo comunque se non esista un modo magari tramite le associazioni dei consumatori per denunciare questo schifo. Io so soltanto che dieci anni fa, il mio pc HP (che ha tanti difetti ma un’ottima assistenza) mandato in assistenza a garanzia scaduta causa un problema di fabbrica, non solo mi è stato riparato gratuitamente e con tante scuse, ma mi hanno sostituito anche: scheda wireless, scheda audio, un banco ram, il lettore di schede e persino la scocca vecchia di 4 anni!
    (PS ancora non provo il lettore di schede di memoria del pc riparato…ho quasi paura)

  • Incubo Asus Zenfone.
    Buongiorno,per tre volte mandato in assistenza lo Zenfone 2 per il problema gps ,il problema non e’ risolvibile,il laboratorio Asus ovvero videopacini non lo ha mai risolto e me lo ha rispedito nelle identiche condizioni,hanno cambiato la cover….. aggiornato il firmware……e addirittura hanno scritto”caricata la batteria…….vergogna.
    Ho acquistato il telefono il 29 aprile,mandato tre volte in assistenza ,la terza volta che l’ho spedito in assistenza il loro corriere DHL lo ha perso……
    Faccio presente che ho dovuto chiedere io a DHL che fine avesse fatto il mio telefono,faccio presente che ho dovuto avvisare anche asus di questa sparizione poiché non ne sapeva nulla….
    Vi sembra professionale questa gestione?
    Ho atteso tre mesi e adesso mi scrivono proponendomi la sostituzione con lo stesso modello.
    Ho risposto dicendo che non sono interessato e che o mi mandano un modello superiore o mi devono rimborsare.
    Ho speso tra telefonate ad Asus e DHL circa 50 euro………
    Vi terrò aggiornati.
    Di Zen questo telefono ha solo la pazienza dei suoi impossibiliitati fruitori……

  • Confermo la PESSIMA esperienza con l’assistenza ASUS, in questo caso quella italiana cioè VIDEO PACINI srl. Per ben due volte il mio tablet guasto per problemi dovuti allo schermo touch è stato inviato in garanzia ed è tornato con la ditta che dichiarava svariate sostituzioni, senza che mai il problema fosse risolto. Adesso sto effettuando il terzo invio in garanzia, e addirittura la procedura online una volta completata porta ad una simpatica schermata di errore (error 500 – internal server error) dovuta al loro sistema.
    Ah naturalmente ogni volta per attivare la procedura (e per ogni ulteriore problematica) è necessario chiamare il costoso numero 199.
    Una vergogna, non comprerò mai più un prodotto Asus.

  • ho avuto grandissimi problemi con l assistenza ASUS sono disgustato con il servizio fornitomi!!!! 07/10/2016

  • LOL posto questo commento dal mio ZenFone2…comperato assieme ad un altro dal sito Stockisti ecc…nessun grossissimo problema a parte la SIM 1 (unica installata) che viene “disconosciuta” dal sistema su entrambi i dispositivi. Contattato il supporto ASUS mi consigliano il ripristino ai dati di fabbrica. Decido quindi di rinunciare a tutti i dati immagazzinati nell’arco di 8 mesi non potendo fare backup su altro dispositivo, ma nulla di fatto…allora mi consigliano la famigerata procedura per ricorrere all’assistenza…ma visto l’atteggiamento piuttosto remissivo del supporto (tempistiche lunghe nel trattare le contestazioni e nessuna effettiva soluzione ai problemi rilevati) rispondo che per principio i 2 smartfone diventeranno due lucidi fermaporte e mai più mi azzarderó ad avvicinarmi ad un prodotto marchiato ASUS. Regalano Zenfone 2 rossi a chi ne aveva acquistato uno nero o grigio sul loro sito internet (non riuscivano ad evadere tutti gli ordini diversamente), a chi lo paga invece solo sufficienza…addio ASUS!

  • Ovviamente è una vergogna! Ho comprato un asus zenfone 3 max, e per un semplice problema, non complesso e serio come avete avuto molti di voi, ho scritto al supporto che per qualche strano motivo, il telefono non veniva riconosciuto da windows 10, dicendomi che non riusciva a trovare i driver. Questo mi portava a non poter trasferire file nel telefono dal pc. Ho chiesto aiuto al supporto, e per farla breve, non ho avuto nessun aiuto, liquidandomi con “non ci sono driver da installare, il telefono lo inserisci e in automatico ti si connette al pc”. Potrebbe essere, ma non nel mio caso. Sto ancora aspettando notizie da loro, dovo l’ultima email inviata. NON RISPONDONO, E MI IGNORANO! VERGOGNA!

  • Dovevo mandare in garanzia il mio asus zenbook che aveva un problema alla scheda madre. Avendo letto questi post stavo quasi decidendo di farlo riparare fuori garanzia. Poi ho deciso di provare ugualmente visto i costi di sostituzione della mainboard. In due settimane ho ricevuto il mio pc perfettamente funzionante, Asus è stata molto efficiente. Mi spiace per coloro che hanno avuto problemi, ma penso sia giusto esprimere anche le cose che vanno a buon fine. Saluti,

    • Ciao Marco, grazie per aver riportato la tua esperienza positiva!

      Molti lettori scordano che ci sia una probabilitá più alta di trovare lamenti su Internet piuttosto che lodi. Per questo a volte rispondo con “Ci spero non poco che siano una minoranza gli utenti ad avere questi problemi!”.

  • Stessi problemi di quelli descritti.. 381 Euro richiesti per riparare “IN GARANZIA” uno Zenfone 2 che ora vale 229 euro e quasi 100 per riaverlo rotto….Ho provato a “risvegliarne la coscienza commerciale” trasferendo il tutto su FB da cui ho ricevuto l’indicazione di scrivere al matrketing Asus da cui “ovviamente2 non tornano rispste.. Oggi davvero studo di essere trattato così ho provato a scrivere all’indirizzo di mail negli USA che dichiarano per i rapporti con le aziende :b2b_help@asus.com ….ho anche provato ad inventarmi l’indirizzo di mail del CEO Mr Shen, ma senza fortuna…. Ma il Garante non interviene su questo che è un chiaro esempio di “Abuso di posizione dominante”..i casi riportati sono davvero tanti…(ho trovato post dal 2004)… Quindi Marco, direi che sei stato più che fortunato… Certo che se qualcuno trovasse un indirizzo mail negli U.S. cui mandare i nostri post sarebbe davvero utile… Magari lì il Cliente lo rispettano

  • In data 31-10-2016 comunico ad ASUS che sto avendo un problema con uno ZENPHONE ZE550KL-1B062WW acquistato a fine Gennaio 2016 e sempre trattato come una reliquia. Premetto che anche io ed un amico abbiamo un laboratorio di informatica e tra le tante cose, ripariamo smartphone di nuova generazione e anche vecchia. Quindi “un pò” ce ne intendiamo, ma essendo il telefono in garanzia preferisco inviarlo alla casa madre. Mi mandano il corriere che consegna al centro assistenza ASUS, la Video Pacini srl di Milano il pacco. In data 08-11-2016 mi ritorna una email dal centro assistenza dove mi si comunica che il telefono non è in garanzia avendo loro riscontrato OOW (OUT OF WARRANTY) –> OSSIDO –> SOSTITUZIONE MAINBOARD –> SOSTITUZIONE FRONT –> SOSTITUZIONE SMALL BOARD. Ora cercando sul web vedo che ad averci a che fare con la suddetta assistenza tecnica non sono solo io, ma centinaia di casi. In tutta onestà, mi sento preso un pò in giro. Il problema che si verificava era dovuto all’aggiornamento Android al 6.0. Dopo averlo fatto, il terminale era come impazzito. Dopo averlo resettato avevo problemi nell’immettere perfino le credenziali GMAIL, in quanto mi compariva una richiesta di sblocco mediante apertura del cover ASUS, che io non posseggo. Perfino quando cercavo di sbloccare lo schermo avevo problemi. Da qui a dire che c’è dell’ossido sulla scheda madre che a mio dire non ha conosciuto neanche l’ombra dell’acqua… ce ne vuole. Non voglio malignare, ma dopo aver letto tante recensioni “cattive” dei vari utenti su questa ditta, sia su questo sito che su altri, mi viene da pensare che ci sia qualcuno in mala fede. E se la foto che mi hanno inviato via email fosse di una main board e di altri componenti già in loro possesso e già difettosi e quindi volessero spillare quattrini senza guadagnarseli ? La cosa puzza e non poco. Sono disponibile ad una eventuale class action contro questa ditta. Fatemi sapere. Non intendo pagare 205 euro per un telefono costato 169.
    Vi incollo una chicca presa dal sito ASUS da un loro documento ufficiale che potete controllare a questo link: https://www.asus.com/support/images/upload/2c92b7e6-1c8f-4079-9cd8-01bb674bcc72.pdf

    Dice questo:
    8. Abbandono del Prodotto
    Dopo che il Vostro Prodotto è stato aggiornato/sostituito, o se non accettate l’offerta di riparazione, ASUS Vi restituirà
    il Prodotto tramite il metodo concordato. Se non accettate il Prodotto, o se la consegna non è possibile all’indirizzo da
    Voi indicato, ASUS Vi manderà un avviso all’indirizzo che avete fornito al momento di richiedere il servizio. Nel caso in
    cui, dopo un periodo di 90 giorni successivi all’avviso la consegna non sia ancora possibile ASUS si riserva il diritto di
    richiederVi un risarcimento economico per i costi di magazzino, di smaltimento in conformità alle normative vigenti e
    ogni altro diritto legale per gli oneri non pagati.

    Quindi col c***o che da ora in poi suggerirò ASUS come marca da vendere come avente una buona assistenza tecnica.

  • ciao sono francesco da Vicenza ed anch’io ho acquistato un prodotto ASUS ZENFONE 3 ancora nell’anno di garanzia e purtroppo dopo aver mandato per ben 3 volte il telefono in riparazione e’ sempre tornato non riparato il problema principale era che il telefono non si accendeva e al primo ritorno d’assistenza per fortuna si accendeva ma il 3g no.
    secondo invio trascrizione del problema sulle note dopo 10 giorni e tornato nelle stesse condizoni, rispedito e dopo altri 10 giorni e tornato sempre con lo stesso problema. Penso che questa sia una tecnica pianificata a tavoli per far guadagnare l’ Asus e i centri d’assistenza che poi alla fine delle varie andate e ritorno ti presenta una riparazione da pagare. SALUTI A TUTTI E NON COMPRATE PIU ASUS

  • Purtroppo ho acquistato uno Zenpad 10 nel dicembre 2015……dopo tre diversi problemi e tre riparazioni, il prodotto risultava non riparabile. Dopo lunga attesa mi veniva sostituito con uno apparentemente nuovo,dico apparentemente perché , fin da subito, presentava un difetto che lo rende inutilizzabile :una volta entrato, o messo , in standby ,9 volte su 10 non si riavvia più ed occorre procedere con un hard reset….nel frattempo la batteria si scarica. Contattata l’ assistenza, mi si chiede di reinviare il tutto al laboratorio……tanto ad aspettare il corriere dalle 07:00 alle 17:00 co devo stare io,e dopo 6 volts direi che ho gia’ dato…..MAI PIU’ ASUS !!!!

  • Ho acquistato un Asus Fonepad 8 dopo solo 2 settimene,dopo 2 settimane il caricatore,ha cessato di funzionare.
    Mi reco al Mediaworld per farmi dare assistenza essendo in garanzia per 2 anni, sui difetti di fabbricazione.
    Il commesso mi dice che devo portare tutto a loro: scatola,caricatore e tablet…
    A quel punto dico, ma scusa se il tablet è funzionante,mando in assistenza solo il caricatore…
    Lui risponde: No non è possibile perche l’asus come procedura di riparazione bisogna consegnare tutti le sue parti per verificare gli eventuali malfunzionamenti e solo il caricatore non lo accettano….
    Ora capisco il preche…. leggendo tanti commenti che hanno lasciato altri utenti…
    Ho anche provato a contattare via telefono ma devi pagare pure per aprire un assistenza, ma dove siamo arrivati…?
    Oltre che mi vende una parte con un difetto di fabbrica devo pure pagare per contattarli….
    Beh sapete come ho fatto…. ho risolto usando il caricatore del telefono…
    Se no mi sarebbe venuto a costare in totale anche 50 euro…
    Mi spiace per A S U S
    PERCHE A ME NON MI VEDRA’ PIU’ COME CLIENTE…..
    Ora purtroppo mi si è anche rotto grazie ad una caduta !!! 🙁
    Cercavo feedback su centri assistenza e li ho trovati !!!!

    Grazie Daniel

  • Io sto assistendo un mio collega dottorando iraniano appena arrivato in Italia. Aveva acquistato un pc ASUS in Iran con garanzia internazionale proprio perché voleva tutelarsi in caso di qualcosa di inaspettato. Win10 si impianta e non parte più, e per non rischiare lo aiutiamo con i colleghi a mandarlo in assistenza perché lui vuole stare sicuro. Abbiamo imballato il pc in maniera magistrale.. doppio rivestimento di carta bolle per imballaggio, ogni angolo del pc imbacuccato e il pacco chiuso alla perfezione. Dal centro assistenza ASUS ci mandano il video dell’unpacking e ci fanno vedere un angolo sfondato con scritto poi nel preventivo “Danno causato dal cliente” e 500Euro di riparazione. Ora, eravamo in 2 fisici e 3 ingegneri.. non ci saremmo mai sognati di inviare un computer in quello stato. Il pc del mio collega era intonso.. manco un graffio.. povero ragazzo, con quel che fatica a mettersi via qualche soldo, gli viene pure detto che ha causato lui il danno.. Io non so con che modi vengano spediti i pacchi (DHL deve averlo buttato per terra più e più volte per aver causato un danno del genere), secondo, dal centro assistenza non ci stanno mandando una foto in HD del numero di serie del pc, perché vi giuro che era imballato così bene che manco una caduta da 2 metri poteva fargli niente. Noi adesso stiamo aspettando la risposta di ASUS, ma per come hanno iniziato a gestire il disguido non lascia sperare bene.
    Sicuramente sui social farò una cattiva pubblicità e del terrorismo psicologico ad amici e parenti sul non acquistare questo brand. E vi esorto a fare la stessa cosa.. secondo Altroconsumo, è una delle tecniche che più danno fastidio a queste big.
    Saluti

  • Io ho acquistato due PC e si sono entrambi rotti in giro di un mese (e non li ho mica lanciati eh!) uno si è rotta la tastiera, all’altro si è rotta la batteria. Un mio amico ha acquistato uno zenphone e anche se dovrebbe avere tante caratteristiche in più rispetto al mio samsung non si sentono per nulla! il vetro si è spaccato subito e l’ha cambiato e la guarnizione esterna si è staccata in modo orrendo! Io ho capito questo: L’ASUS MONTA APPOSTA COSE DIFETTOSE!

  • Semplicemente una truffa! Anche io ho acquistato uno ZenFone che dopo soli 17 giorni si è improvvisamente spento. L’acquisto fatto sul sito degli stockisti (anche loro decisamente sgarbati ed arroganti, nonostante fossi una loro cliente abituale). Morale della favola, la procedura di garanzia offerta dagli stockisti era più lenta ed avrebbero fatto esclusivamante da intermediario. Contatto ASUS direttamente, tra l’altro con call center a pagamento. invio fiduciosa il mio cellulare alla Service Trade a Capodoro Padova e come ho letto dai post precedenti… la truffa ha sempre lo stesso percorso. Mi dicono che ci sono tracce di ossidazione (il telefono nei 17 giorni che ha funzionato non ha mai preso acqua)… e pertanto non si applica la garanzia… Costo della riparazione quasi quanto quello del telefono nuovo. Inoltre per avere il telefono indietro guasto sono costretta a pagare 60 Euro… Che dire?! il telefono è tornato indietro anche senza la chiavetta per aprire lo sportellino della SIM…. Facciamo una class action? MAI PIU’ ASUS e MAI PIU’ STOCKISTI e PESSIMI SERVICE TRADE CAMPODORO

  • Cari fratelli di sventura, pare che questa lista tenda a diventare infinita. E allora ci metto pure la mia di esperienza. Nel dicembre 2015 la mia ragazza. come regalo di laurea, mi ha regalato un notebook x555u, bello davvero. E’ passato poco più di un anno e, dopo aver mandato a cagare il negozio dove l’ha acquistato per la modalità del servizio, ho avuto direttamente a che fare io col centro di assistenza. Finora ha già fatto un paio di giri con sostituzione, così si dice, di scheda madre e hard disk. Tornato da poco per un difetto video di sbalzo colore, stasera stessa ho notato lo stesso difetto, solamente più velato nel senso che parte viola e poi magicamente ripristina il suo tono normale, con gradazione progressiva, senza sbalzi. E’ un progresso rispetto a prima, no? E adesso cosa dovrei fare? Fargli fare il terzo giro visto che non c’è due senza tre? E poi la morosa mi dice di pensare positivo altrimenti la mia negatività incide sul computer. Colpa mia certamente.

  • Grazie per il post . Stavo per acquistare un laptop di Asus e a questo punto cambierò marca per non rischiare d avere problemi. Saluti.

  • FANNO PROPRIO PENA
    io ho contattato l’assistenza 2 giorni fa per un problema con i cristalli liquidi del nuovo asus zenfone 3 deluxe, lo schermo pian piano è iniziato a diventare violaceo.
    L’operatore mi dice che vuole una foto, mando una foto e lui mi risponde che avvierà una procedura di riparazione FUORI GARANZIA perchè secondo lui è caduto a terra, adesso da asus decidono i telefonisti quale sia il danno e la causa, bella azienda, e dire che ho comparto una marea di roba asus, ma da oggi in poi, lo vieterò a chiunque mi chiede.
    Lç’ho lasciato al centro tim, visto che lo avevo comparto da loro e se la sbrigano loro
    ASUS ADDIO

  • Ho lo stesso problema con il t310 chi, voglio adire in vie legali, purtroppo mi trovo di fronte a un sistema di scatole cinesi, non riesco a trovare una sede legale o un indirizzo PEC di Asus Italia. Se avete un indirizzo per favore comunicatelo.

  • Stavo cercando di capire come regolarmi con un loro note e ho trovato questo post su Asus. Ho appena acquistato, per poco, meno male in offerta da mediaworld,, un note asus x402n. Evidentemente una volta tolto di produzione non viene reso disponibile più nulla. Bel sistema. Ma a parte il fatto che non ritrovo il modello su sito, non riesco a registrarmi per l’assistenza, e a quanto leggo poco male, ma il form evidentemente è bugato, non invia proprio un bel niente. Inutile dire che non sono informaticamente analfabeta e che la connessione funziona ovunque perfettamente.

  • Per gli eBook reader asus, è inesistente l’assistenza, e leggendo il tuo post, a questo punto dico meglio così . Per fortuna iniziano ad esserci tecnici specializzati e “indipendenti”, che lavorano su ogni marca.

  • Condivido la mia esperienza riportando il messaggio che ho lasciato sulla pagina Facebook asus (unico ponte di contatto che trovo oltre la chat online) e che hanno prontamente cancellato

    Un anno fa ho acquistato un Notebook F540L che dopo circa un mese di utilizzo ha iniziato a manifestare dei malfunzionamenti, a causa dei quali è stato spedito in assistenza. Al rientro dall’assistenza, dopo circa 5 settimane, ha iniziato nuovamente a manifestare malfunzionamenti vari (blocchi, spegnimenti improvvisi, mancata rilevazione della scheda di rete) a causa dei quali, complice anche la mia manifesta indignazione e l’estensione della garanzia, il notebook è stato sostituito dal rivenditore con uno analogo ma nuovo.
    Il nuovo notebook dopo circa due mesi di utilizzo ha per l’ennesima volta iniziato a manifestare malfunzionamenti vari (sempre blocchi, spegnimenti improvvisi, lentezza improvvisa), che, come al solito, hanno reso la mia esperienza con il prodotto disastrosa, creandomi non pochi problemi.
    Il prodotto è stato nuovamente inviato presso il laboratorio dell’assistenza, dal quale sono stato contattato telefonicamente e assicurato che, visti i precedenti, se il notebook avesse nel futuro manifestato nuovamente anomalie nel funzionamento, la procedura seguita sarebbe stata un’altra che avrebbe tenuto conto dei disagi a me arrecati (sostituzione?).
    Oggi il notebook in questione non si accende se non è attaccato all’alimentazione (credo che sia una problematica di un certo rilievo per un portatile), si spegne improvvisamente se nella fase di caricamento del sistema operativo l’alimentazione viene scollegata, va incontro a spegnimenti improvvisi in maniera casuale e imprevedibile, impedendone di fatto l’utilizzo.

    Ad oggi, con le premesse esposte, mi si viene a dire che la soluzione ai miei problemi è la normale procedura di rientro in assistenza e sussiste il rifiuto a farmi contattare telefonicamente dall’operatore dell’assistenza con cui avevo comunicato lo scorso marzo.
    La soluzione offertami pare quindi essere il rientro in assistenza a oltranza fino alla scadenza della garanzia, in corrispondenza della quale il notebook sarà pronto per lo smaltimento in qualità di rifiuto.

    Alla luce dei fatti esposti è evidente l’inadeguatezza dei prodotti oggi messi sul mercato dalla suddetta azienda (della quale peraltro ero già un soddisfatto cliente) dimostratisi in ben due campioni fallaci, oltre che l’inadeguatezza del canale di comunicazione con i clienti nonché del servizio di assistenza tecnica offerta che non è stato sufficiente, malgrado i ripetuti interventi, a sanare i problemi riportati.

    So già che questo messaggio non verrà letto e che, premesse brevi scuse di circostanza, mi verrà suggerito il rientro in assistenza.
    Oltre a comunicarvi che non sarò più vostro cliente, lascio a voi intuire quello che sarà il mio parere nell’eventualità che qualcuno si rivolga a me chiedendomi dell’affidabilità dei prodotti Asus e resto a disposizione per la remota possibilità in cui voi riusciate a trovare una soluzione degna del mio problema (il rientro in assistenza a oltranza non lo è).
    A buon rendere

  • A me è andata bene, vorrei aggiungere la mia testimonianza perchè dopo aver spedito un tablet Asus in assistenza ho letto questa pagina e mi sono spaventato. Il tablet era in garanzia (è passato 1 anno su 2), aveva il connettore elettrico rotto (nella presa microusb del tablet, guardando dentro, vedevo piedini mancanti o storti). Non si poteva nè accendere nè ricaricare. Ho chiamato l’assistenza Asus, mi hanno detto che forse il difetto era classificabile come dovuto a usura e quindi coperto da garanzia. Ho firmato mille condizioni e spedito… Ora dopo circa una settimana il tablet è ritornato funzionante (c’è scritto che è stata sostituita la scheda madre) e gratis, in quanto ancora in garanzia.
    Quindi nel mio caso è andata bene, volevo riportare questa mia esperienza a favore, per correttezza.

  • Salve a tutti ho appena letto i vostri commenti e sono al quanto terrorizzata. Perché mi è stato regalato un pc asus e attualmente mi trovo in Irlanda. Il computer lo metto sotto carica e dopo avere raggiunto il 100% di carica lo scollego dal carica batteria e mi si spegne improvvisamente. Vado in un centro assistenza qui in Irlanda e mi dice che il problema è la batteria. Se la compro mi costa sulle 61,00 circa. Ora siccome il pc è sottogaranzia lui mi ha consigliato se non voglio pagare la batteria posso contattare tramite email il centro assistenza asus all’estero . E il centro più vicino sembra essere in UK, perché ho ricevuto risposta da loro. Tra l’altro ho ricevuto un email dove mi si chiedeva di compilare l’apply RMA. E così ho fatto. Solo che adesso mi è stato detto che nel giro di 48 ore riceveró o un email di conferma o una telefonata. Ma la cosa che mi fa strano è che saranno loro a venirsi a prendere il pc.. È normale? Perchè a questo punto a me chi mi garantisce che effettivamente siano loro gli assistenti? Io da quando ho compilato l’apply RMA sono entrata nel panico più totale perchè non so se a questo punto sarebbe opportuno disdire la mia richiesta di assistenza o meno. E nel caso più disparato o continuare ad utilizzare il pc sempre sotto carica o cambiare la batteria e pagarla.

  • E’ da un po’ di tempo che leggo soltanto cose brutte a marchio Asus. Io ho un access point Asus che con certi dongle sembra dare problemi di stabilità della connessione, cosa che con un altro access point (di altro marchio) non succede. Peccato perchè ho sempre avuto roba Asus e una volta erano a mio avviso i migliori, anche nella garanzia.

    Noi due non ci conosciamo, ma un decennio fa ho comprato il tuo Razor (un laptop Dell Inspiron 9300) che aveva lo schermo che faceva le righe verticali. Dopo qualche anno ho scoperto che Dell aveva richiamato la batteria perchè era a rischio esplosione (era sottodimensionata per il circuito di carica, e in effetti bolliva parecchio) ed è stato probabilmente per quello che era partito l’inverter dello schermo. Lo avevi messo in vendita con lo schermo rotto. Ricordo che lo avevi pagato tipo 1700 euro e io 300! Quando mi è arrivato ho smontato lo schermo perchè mi interessava avere un PC silenzioso e lo schermo mi era comunque di impiccio. Dopo vari anni l’ho riconvertito nel mio gateway domestico, che in questo momento mi sta servendo internet e mi sta scaricando la versione armhf del mirror di debian (58 GB circa), che diventerà il sistema operativo del mio nuovo Allwinner A33 (un piccolo tablet a basso costo che conto di farlo diventare un pc secondario o un nuovo gateway a basso consumo).
    https://i.imgur.com/ESzzjYQ.jpg

    Spero che le tue disgrazie hardware si siano esaurite con quel tablet Asus. Buona vita!